Paint Shop Pro 7.0

L'alternativa ai grandi software di fotoritocco che hanno fatto la storia dell'editing, del publishing e della grafica in generale è oggi più adulta che mai e pronta alla grande sfida

Paint Shop Pro 7.0Roma - Chi non conosce Paint Shop Pro? Sono in tanti coloro che negli anni hanno preferito questo software di fotoritocco e grafica rispetto ai programmi più noti, come Adobe Photoshop e CorelDRAW. E questo perché Paint Shop Pro costa meno, tende ad essere più semplice ed è stato diffuso in Rete come shareware per anni.

Ancora oggi si può utilizzare il programma per un mese prima di decidere se tenerlo o meno e in quel caso pagare i 99 dollari alla Jasc che lo produce. E oggi Paint Shop Pro è arrivato alla versione numero 7.0, che segna il passaggio ad un'età matura e solida per questo ambiente di lavoro.

Il software può essere utilizzato per tutto quello che va dalla composizione grafica per editoria cartacea al web design, dal fotoritocco tradizionale alla preparazione di slide video per presentazioni ma anche per impieghi professionali come i digital cartoon. Palette, ampia scelta di strumenti, azioni, filtri e flessibilità d'impiego costituiscono nel loro insieme un tavolo di produzione grafica senza paragoni per una quantità di diversi scopi di impiego.
Per entrare nello specifico delle singole funzioni ci sono due strade: recarsi sul sito della Jasc Software, il produttore di Paint Shop Pro, o scaricare la versione shareware e provarla subito.

PAINT SHOP PRO
Dove: online
Quanto: shareware (99 dollari)
Quando: subito
TAG: sw