Pirateria, sequestri nella Tuscia

In questi giorni

Viterbo - Due studenti di 23 anni di Bagnoregio sono al centro di una indagine condotta dal Nucleo provinciale di Polizia tributaria della Guardia di Finanza che ha ricostruito un lucroso giro illegale di prodotti masterizzati contraffatti, in particolare CD e DVD, nel quale i due avrebbero avuto un ruolo chiave.

Le perquisizioni effettuate nelle abitazioni degli studenti hanno portato al rinvenimento di circa 7mila supporti illegali contenenti musica, videogiochi per playstation e film. Il tutto condito da un'ampia collezione di copertine fotocopiate a colori.

Secondo gli inquirenti, se immessi sul mercato nero quei materiali avrebbero potuto fruttare ai due circa 35mila euro.
Oltre al sequestro dei computer e dei materiali masterizzati, i due sono stati denunciati per violazione della legge sul diritto d'autore.