UE: sì agli impianti tecnologici nell?uomo

Bruxelles si prepara a dare il via libera agli innesti hi-tech nel corpo umano ma soltanto per chi ne ha bisogno. Chi vuole utilizzarli per aumentare le proprie facoltà non avrà strada libera

Bruxelles - La tecnologia più avanzata offre all'uomo molte importanti possibilità e ci sono casi in cui l'impianto di sofisticate tecnologie elettroniche all'interno dell'organismo può significare il ritorno ad una vita normale per chi soffre di numerose patologie. Oggi è in parte già così e domani lo sarà ancora di più. Ed è per questo che l'EGE, lo European Group on Ethics in Science and New Technologies, ha sollecitato la UE a prendere subito una decisione e una direzione sui nuovi impianti tecnologici.

In un parere dell'organismo europeo, che ha il ruolo di "consulente etico" per le autorità comunitarie, si legge come la distanza tra uomo e macchina vada riducendosi e, seppure ancora all'inizio di un processo destinato a protrarsi per lungo tempo, la questione va affrontata. Le nanotecnologie e la ricerca biogenetica sono solo due dei binari sui quali corre una ricerca oggi ancora di nicchia, e perlopiù legata a branche assai specifiche della ricerca medica, ma sono settori che evidenziano potenzialità che da un lato affascinano e dall'altro, come spesso accade per le tecnologie di frontiera, preoccupano.

Il primo rischio individuato da EGE è che si crei un mondo a due velocità. La possibilità di sfruttare certe tecnologie per dare al proprio organismo facoltà superiori in prospettiva sembra delineare uno scenario oscuro. Ed è per questo, scrivono gli autorevoli membri del comitato europeo, che "ogni sforzo deve essere fatto per assicurarsi che gli impianti ICT non vengano utilizzati per dar vita ad una società a due velocità. L'accesso agli impianti ICT di miglioramento dovrebbe essere concesso solo allo scopo di portare bambini o adulti (malati, ndr.) nella fascia normale della popolazione".
Una visione, dunque, che taglia fuori l'utilizzo indiscriminato degli impianti al di fuori di un procedimento di terapia medica. Con una eccezione: "Un secondo scopo che può essere ricercato - scrive EGE - è legato alle prospettive di miglioramento della salute, come il perfezionamento del sistema immunitario per renderlo resistente all'HIV, ad esempio".

A lato di tutto questo, evidentemente, il problema fondamentale dell'uso degli impianti come strumenti di sicurezza: chip impiantati sottopelle potrebbero, ad esempio, consentire alle forze dell'ordine di tenere traccia di condannati a piede libero, di persone in libertà vigilata e via dicendo. "EGE - scrive il Comitato - sottolinea l'importanza non solo del diritto dell'individuo di proteggere i propri dati ma anche del fatto che la società debba assicurarsi che i sistemi online e quelli di sorveglianza, laddove permessi, non diventino strumenti di restrizioni insopportabili". Va detto che oggi l'uso di impianti come strumenti di controllo è accettato in ambito UE ma solo laddove il paese membro dell'Unione abbia dedicato una normativa specifica alla questione.

Può far sorridere ma c'è una frase del documento EGE che più di altre delinea le difficoltà in cui si sono imbattuti i membri di questa particolarissima e fondamentale commissione nell'analizzare una questione tanto delicata. "L'uso di impianti ICT per guadagnare il controllo da remoto sulle persone - scrive EGE - dovrebbe essere proibito severamente".

La determinazione di EGE sulla questione degli impianti potrà presto essere utilizzata dall'Unione Europea per mettere sul tavolo nuove normative comunitarie capaci di definire un perimetro entro il quale l'uso degli impianti dovrà essere limitato. Nella speranza, naturalmente, che il facile accesso alla ricerca in paesi extraUE non riduca ancora una volta le buone intenzioni in parole al vento.

Sull'argomento vedi anche:
Il VeriChip sbarca ad Harvard
Chip sottopelle per i pazienti USA
In Messico impiantano chip sottopelle
Un chip nelle braccia dei discotecari
Chip sottopelle per pagamenti veloci
TAG: cybercops
27 Commenti alla Notizia UE: sì agli impianti tecnologici nell?uomo
Ordina
  • RIPORTO DI NUOVO QUANTO GIA' PRECEDENTEMENTE
    SCRITTO A PROPOSITO....DI VERI CHIP
    Attenzione: esiste una precisa profezia Biblica che identifica un cosiddetto "marchio della Bestia" contenuta nell'Apocalisse di Giovanni, dove vengono descritte le varie situazioni e segni antecedenti la fine dei tempi:

    ?Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio sulla mano destra e sulla fronte. Nessuno poteva comprare o vendere se non portava il marchio, cioè il nome della bestia o il numero che corrisponde al suo nome. Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza, calcoli il numero della bestia, perché è un numero d?uomo; e il suo numero e seicentosessantasei?. (Apocalisse 13:16-1

    E' inoltre scritto che chi avra' "il marchio" non si salvera' ossia non potra' accedere alla vita eterna.
    Informatevi!!!
    Ciao
    non+autenticato
  • Anche quando si occupa di temi cosi' all'avanguardia da sconfinare abbondantemente nella fantascienza, l'impegno della UE evidentemente e' uno solo: togliere possibilita', vietare, in nome di un livellamento generale, possibilmente verso il basso. A questo punto, mi chiedo perche' non abbiano ancora deciso di abolire il denaro, che crea tante disuguaglianze. E l'intelligenza, anche: a tutti quelli che hanno un QI sopra i 130 potrebbero essere date martellate in testa fino a che non rientrano nella norma.
    Non e' che gli "impianti migliorativi" non pongano un problema serio, anche di uguaglianza. Solo che la serieta' del problema sta tutta nella difficolta' della sua soluzione: e' difficile pensare di poter vietare agli individui di migliorarsi in nome dell'uguaglianza. Quindi la soluzione proposta, largamente preventiva, non ha nulla a che vedere con una soluzione seria. E' piuttosto una posizione ideologica e destinata ad essere travolta o a generare situazioni paradossali di disapplicazione generalizzata. Forse fra pochi anni arriveranno sul mercato i primi farmaci in grado di migliorare significativamente la memoria. L'UE, in base a questi principi, che cosa fara'? Li vietera' a tutti? Sara' la volta che gli spammer di farmacie online faranno affari d'oro, vedrete.

    Ciao.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Anche quando si occupa di temi cosi'
    > all'avanguardia da sconfinare abbondantemente
    > nella fantascienza, l'impegno della UE
    > evidentemente e' uno solo: togliere possibilita',
    > vietare, in nome di un livellamento generale,
    > possibilmente verso il basso. A questo punto, mi
    > chiedo perche' non abbiano ancora deciso di
    > abolire il denaro, che crea tante disuguaglianze.
    > E l'intelligenza, anche: a tutti quelli che hanno
    > un QI sopra i 130 potrebbero essere date
    > martellate in testa fino a che non rientrano
    > nella norma.
    > Non e' che gli "impianti migliorativi" non
    > pongano un problema serio, anche di uguaglianza.
    > Solo che la serieta' del problema sta tutta nella
    > difficolta' della sua soluzione: e' difficile
    > pensare di poter vietare agli individui di
    > migliorarsi in nome dell'uguaglianza. Quindi la
    > soluzione proposta, largamente preventiva, non ha
    > nulla a che vedere con una soluzione seria. E'
    > piuttosto una posizione ideologica e destinata ad
    > essere travolta o a generare situazioni
    > paradossali di disapplicazione generalizzata.
    > Forse fra pochi anni arriveranno sul mercato i
    > primi farmaci in grado di migliorare
    > significativamente la memoria. L'UE, in base a
    > questi principi, che cosa fara'? Li vietera' a
    > tutti? Sara' la volta che gli spammer di farmacie
    > online faranno affari d'oro, vedrete.
    >
    > Ciao.

    Mah non so.... per citare qualcosa di diverso da star trek, "quando tutti saranno super... nessuno lo sarà più" (The Incredibles). Puoi livellare verso l'alto o verso il basso, ma sempre di livellare si parla. E livellare verso l'alto significa, se ci pensi bene, +business per le multinazionali, +costi per i miseri mortali che si devono 'adeguare' per restare 'competitivi', - valore delle capacità personali.

    Boh.. è troppo nebuloso... c'è ancora troppa fantascienza, poche notizie concrete e troppo sensazionalismo, mi ricorda quando 10-15 anni or sono ci promettevano che la tecnologia delle reti unita alla realtà virtuale ci avrebbe permesso di imergerci in mondi alternativi e fare sesso con splendide modelle/attrici/pornostar.... embé?
    non+autenticato
  • Uhm... be', dovendo scegliere fra livellamento verso il basso e verso l'alto, sicuro che sceglierei verso l'alto. Esempio: preferisco livellarmi sulla jacuzzi con venti tipi di idromassaggio che sulla tinozza in cortile con venti gradi sottozero. Ti pare?
    Poi, sai, non e' che verso l'alto ci si livelli piu' di tanto... i livellamenti vengono fuori quando si pone un limite artificiale alle cose (e allora tutti si assestano sul livello migliore consentito), ma se non si pongono limiti artificiali non vedo perche' la gente dovrebbe livellarsi.

    Ciao
    non+autenticato
  • > Anche quando si occupa di temi cosi'
    > all'avanguardia da sconfinare abbondantemente
    > nella fantascienza

    la fantascienza l'ha scritta Dick quant'anni fa e non prometteva nulla di buono

    oggi la vediamo pian piano arrivare...
    TrollAnonimo
    non+autenticato
  • > la fantascienza l'ha scritta Dick quant'anni fa e
    > non prometteva nulla di buono
    >
    > oggi la vediamo pian piano arrivare...
    > TrollAnonimo

    Tu preoccupati quanto ti pare. Io, il giorno che escono farmaci per aumentare la memoria e il chippetto per accedere a Google col pensiero, stai sicuro che mi fiondo a comperarli. UE o non UE. Demo-catto-burocrati del cavolo.
    non+autenticato
  • > > la fantascienza l'ha scritta Dick quant'anni fa
    > e
    > > non prometteva nulla di buono
    > >
    > > oggi la vediamo pian piano arrivare...
    > > TrollAnonimo
    >
    > Tu preoccupati quanto ti pare. Io, il giorno che
    > escono farmaci per aumentare la memoria e il
    > chippetto per accedere a Google col pensiero,
    > stai sicuro che mi fiondo a comperarli. UE o non
    > UE. Demo-catto-burocrati del cavolo.

    nessun problema, ci divertiremo quando scoprirai
    che lavoro per un agenzia super-segreta, idrovora
    di soldi pubblici, che ha manipolato in chip per
    usarti come nostro ignaro agente

    dopo tutto cinquantanni fa facevamo esperimenti
    con l'LSD sui cittadini ignari figurati cosa ce ne
    sbatteFicoso
    non+autenticato
  • > nessun problema, ci divertiremo quando scoprirai
    > che lavoro per un agenzia super-segreta, idrovora
    > di soldi pubblici, che ha manipolato in chip per
    > usarti come nostro ignaro agente
    >
    > dopo tutto cinquantanni fa facevamo esperimenti
    > con l'LSD sui cittadini ignari figurati cosa ce ne
    > sbatteFicoso

    La fantascienza e' un ottimo strumento di speculazione filosofica, oltre che essere di grande intrattenimento. Certo pero' che quando la gente non riesce piu' a distinguere fra la fantascienza e la realta', e vive la realta' come la trama di un romanzo, beh, le cose si mettono male, eh?

    Ciao.
    non+autenticato
  • > La fantascienza e' un ottimo strumento di
    > speculazione filosofica, oltre che essere di
    > grande intrattenimento. Certo pero' che quando la
    > gente non riesce piu' a distinguere fra la
    > fantascienza e la realta', e vive la realta' come
    > la trama di un romanzo, beh, le cose si mettono
    > male, eh?

    hanno fatto ieri sera un documentario su
    History Channel, è tutta roba declassata
    ed ampiamente dibatutta al senato americano
    negli anni 70 la storia degli esperimenti con
    l'acido lisergico su clienti di prostitute ignari
    di cioò che assumevano

    informati, scoprirai che a valte la realtà
    supera la fantasia e la fantascienza (oddio
    magari tu una cosa del genere non la
    consideri fantascienza ma una normale
    procedura di un paese democratico in
    nome della sicurezza nazionale...)
    non+autenticato

  • > >Certo pero' che quando
    > la
    > > gente non riesce piu' a distinguere fra la
    > > fantascienza e la realta', e vive la realta'
    > come
    > > la trama di un romanzo, beh, le cose si mettono
    > > male, eh?
    >
    > hanno fatto ieri sera un documentario su
    > History Channel, è tutta roba declassata
    > ed ampiamente dibatutta al senato americano
    > negli anni 70...

    Ahime'... rispondo in ritardo, temo che non mi leggerai mai.

    Comunque: vero quello che dici. Ma allora tu, se hai un amico che vuole andare a puttane, gli dici "ehi, attento, il governo potrebbe usarti come cavia per esperimenti sulle droghe sintetiche"? Intendo dire, che razza di argomento e' dire che "una volta e' accaduto che, ecc. ecc."? Ad esempio, se si scoprisse che negli anni '50 in America l'FBI ha contaminato l'aspirina di un piccolo paesino con isotopi radioattivi per studiare gli effetti della radioattivita', tu smetteresti di prendere aspirina per paura di diventare una cavia del governo? Scoraggeresti l'invenzione di nuovi farmaci perche' ognuno di questi potrebbe potenzialmente essere usato da una societa' segreta per fare esperimenti che con il farmaco stesso non c'entrano nulla? Non so, il tuo mi sembra un discorso senza senso.
    Comunque, tu tieniti pure le tue paure, basta che tu non impedisca a me di fare quel che mi pare, infischiandomene altamente.

    Ciao
    non+autenticato
  • Farmaci per aumentare la memoria, tuttu con jacuzzi elettronica super accessoriata...ahi!... hai dimenticato il SUPER VIAGRA!, quello per primo, insieme a nuove tecnologie di allungamento del pene...
    ....E intanto il pianeta ridotto a un immensa fogna a cielo aperto, e irrespirabile: gli umani chiusi in enclavi e per uscire devono indossare speciali protezioni (come in "Do androids dreams of electric sheep?")... Bel futuro: grazie! Grazie oh Grande Fratello Compassionevolmente Conservatore Imperatore Bush II e grazie anche a voi tutti, fratelli della razza eletta (la specie umana, chiamata un tempo "homo sapiens"
    - Scritto da: Anonimo
    > > la fantascienza l'ha scritta Dick quant'anni fa
    > e
    > > non prometteva nulla di buono
    [cut]
    >
    > Tu preoccupati quanto ti pare. Io, il giorno che
    > escono farmaci per aumentare la memoria e il
    > chippetto per accedere a Google col pensiero,
    > stai sicuro che mi fiondo a comperarli. UE o non
    > UE. Demo-catto-burocrati del cavolo.
  • Quoto in pieno, anzi lo ripeto:
    Dick quant'anni fa aveva già pre-visto (quasi) tutto:
    oggi piano piano (neanche poi tanto piano) tutto si avvera...
    - Scritto da: Anonimo
    > > Anche quando si occupa di temi cosi'
    > > all'avanguardia da sconfinare abbondantemente
    > > nella fantascienza
    >
    > la fantascienza l'ha scritta Dick quant'anni fa e
    > non prometteva nulla di buono
    >
    > oggi la vediamo pian piano arrivare...
    > TrollAnonimo
  • A causa della nuova legge europea sui brevetti, ci troveremo obbligatoriamente windows CE... sulla nostra protesi di arto meccanico.

    Riuscirete a dorminre sogni tranquilli ?Deluso
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > A causa della nuova legge europea sui brevetti,
    > ci troveremo obbligatoriamente windows CE...
    > sulla nostra protesi di arto meccanico.
    >
    > Riuscirete a dorminre sogni tranquilli ? :

    Sicuramente più di chi quell' arto non ce l' ha, ma ti rendi conto su cosa stai facendo umorismo?
    Su persone che hanno perso la vista, l' uso delle gambe, braccia...trova qualcosa d' altro su cui ridere, buffone.
    non+autenticato
  • In un modo o nell'altro vogliono convincere
    l'opinione pubblica che usare nanotecnologie,
    chip sotto pelle, etc. sia comunque una
    evoluzione da cui non si possa prescindere.
    Ora sono "possibilita'" tra cui si potra' scegliere,
    presto diventeranno un obbligo per accedere
    alla maggioranza dei servizi, come ad esempio
    fare la spesa al supermercato (nell'esempio
    faccio riferimento ai chip sottopelle).

    http://www.davidicke.com/icke/articles2005/verichi...

    http://www.davidicke.com/icke/articles2005/verichi...

    Saluti.
    non+autenticato

  • Scusa ma non sono d'accordo.
    Anzitutto la normativa pare vietare gli usi che tu paventi.
    In secondo luogo vorrei farti notare che i chip sotto pelle sono una cosa e le nanotecnologie sono un altra.


  • - Scritto da: alexmario
    >
    > Scusa ma non sono d'accordo.
    > Anzitutto la normativa pare vietare gli usi che
    > tu paventi.

    la normativa può essere cambiata in un lampo, e verso direzioni imprevedibili, senza che l'opinione pubblica ne sappia alcunchè, vedi la vicenda dei brevetti in ue e il penale della legge urbani.

    > In secondo luogo vorrei farti notare che i chip
    > sotto pelle sono una cosa e le nanotecnologie
    > sono un altra.

    già, la stessa differenza che passa dal marcio alla muffaA bocca aperta
    dammi retta, meglio evitare fintanto che avremo le multinazionali che controllano la commissione europea e possono influenzare così pesantemente i vari parlamenti nazionali.
  • ... li scoraggino, per esempio si potrebbe fare come su Fallout 2, oltre un certo livello di impianti al "rifatto" si abbassa il carisma. Sorride
    non+autenticato
  • ridistribuire la ricchezza?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)