Roma (dice di) procede(re) sulla banda larga

I ministri annunciano nuovi progetti e ostentano sicurezza: il broadband si va realizzando in Italia. Seconda fase della Task force

Roma - Banda larga mon amour. Il Governo italiano fa atto di fede e in poche ore fa arrivare da due diversi ministeri la conferma di progetti e l'ostentazione di sicurezza: sì, il broadband cambierà il volto di questo paese.

Il ministro delle Comunicazioni Maurizio Gasparri e quello all'Innovazione Lucio Stanca hanno ufficialmente avviato quella che viene definita "la seconda fase" dei lavori della Task force sulla banda larga. L'obiettivo della seconda fase è determinare quali debbano essere gli interventi da parte del Governo, quanto debbano essere consistenti e quali debbano essere considerati come progetti pilota.

La prima fase ha permesso di mettere insieme i dati sul broadband ed elaborare raccomandazioni strategiche: informazioni raccolte attraverso l'audizione di circa quaranta esperti, operatori, rappresentanti di pubbliche amministrazioni. Il tutto è ora nelle mani di Enzo Cheli e Giuseppe Tesauro, rispettivamente presidenti dell'Autorità TLC e di quella Antitrust.
E mentre l'Esecutivo lavora, sono ormai diversi i comuni che si danno da fare per velocizzare l'arrivo delle reti broadband nei propri territori di competenza. L'ultimo in ordine di tempo è Venezia, dove è appena stato approvato un piano generale di cablaggio. L'idea è di far partire i lavori all'inizio dell'anno prossimo in collaborazione con gli operatori che vorranno acquisire "quote" della torta veloce veneziana. Secondo Ugo Campaner, assessore ai servizi pubblici di Venezia, "questa iniziativa ha una logica diversa da quelle avviate in altre città, perché vuole favorire la concorrenza tra gli operatori. Cerchiamo inoltre di far sì che non ci sia nessuna discriminazione all'accesso dei servizi offerti dagli operatori".
TAG: italia
18 Commenti alla Notizia Roma (dice di) procede(re) sulla banda larga
Ordina
  • L'Italia non è un Paese moderno e la banda larga è merce per popoli civilizzati come la Finlandia o giù di lì... a noi tocca la Banda Bassotti Triste
    non+autenticato
  • fastweb vuole cablare anche Roma.
    E per fortuna parla poco e cabla molto!
    non+autenticato
  • E ci risiamo, ora ci sono pure gli esperti.
    Saranno gli esperti di Telecom?
    Come si arriva alla soluzione si ricomincia da capo con nuove promesse.
    Mi sembra il paese dei mille progetti iniziati e mai portati al termine.
    Qualcuno sta cercando di guadagnare tempo, e come dice il proverbio "Il tempo è denaro" aggiungerei "per qualcuno" in particolare.
    Vergogna questo paese lo governa Telecom Italia.
    non+autenticato
  • Vorrei dire solo una cosa.ò. in italia mi sembra che esistano solo due tecnologie...ADSL(HDSL??) e fibre ottiche....

    ma se con XDSL (tipo VDSL,SDSL,VHDLS) ci si avvicina piu o meno alle (teoricamente il limite di DSL e' di 8mbit..) velocita' delle fibre.. che c...o devono cablare in fibra ottica???

    Ci sono oltre 3milioni di KM di fibra di proprieta' TELECOM (anzi di noi contribuenti)... ma che str...a e' questa??

    Infostrada.. Wind.. e gli altri gestori... stanno mangiando sulle strutture telecom....
    Se dovevano cablare loro.. col c....o

    Quindi meglio mammina telecom... (che odio tremendamente...ahhh grazie per l'aumento del canone..)che altri che sbafano linee telecom...

    non+autenticato

  • - Scritto da: incazzato

    > Infostrada.. Wind.. e gli altri gestori...
    > stanno mangiando sulle strutture telecom....
    > Se dovevano cablare loro.. col c....o
    >
    > Quindi meglio mammina telecom... (che odio
    > tremendamente...ahhh grazie per l'aumento
    > del canone..)che altri che sbafano linee
    > telecom...
    >
    Caro amico, Telecom è un'azienda privata, che gode di una posizione dominante sul mercato grazie al fatto di essere stata monopolista per decenni. Per questo sta ostacolando in tutti i modi l'apertura del mercato ad altri operatori, ad esempio impiegando tempi biblici per la concessione dell'ultimo miglio. Tra l'altro per questa procedura (unbundling del local loop)telecom ha chiesto che gli altri operatori le pagassero un deficit di accesso. Peccato che la cifra richiesta per utente era 6 volte superiore a quella che successivamente l'authority ha stabilito essere giusta.
    Ora, capisco che Wind-Infostrada e company non siano dei benefattori, ma dire che sbafano le linee della Telecom, mi sembra un po' eccessivo.
    Tra l'altro anche la questione banda larga non mi pare sia stata trattata con trasparenza cristallina. A titolo di esempio, abitando a Milano, ricordo che alcuni anni fa proprio la Telecom cablò buona parte della città nell'ambito di un progetto denominato "Socrates".
    Purtroppo però questo progetto non è mai stato completato, così che mi ritrovo in casa un cavo potenzialmente in grado di trasportare servizi su banda larga, ma completamente inutilizzabile. Altri soldi buttati, a spese degli utenti...


    Saluti
    non+autenticato
  • > A titolo di
    > esempio, abitando a Milano, ricordo che
    > alcuni anni fa proprio la Telecom cablò
    > buona parte della città nell'ambito di un
    > progetto denominato "Socrates".
    > Purtroppo però questo progetto non è mai
    > stato completato, così che mi ritrovo in
    > casa un cavo potenzialmente in grado di
    > trasportare servizi su banda larga, ma
    > completamente inutilizzabile. Altri soldi
    > buttati, a spese degli utenti...

    La rete in fibra di Telecom è stata rilevata da Fastweb (sono 150km totali, stando a quanto dicono).
    Almeno non è andata buttata.

    --
    T^
    non+autenticato
  • non capisco xche' si parli tanto di banda larga ecc. ecc. senza nominare fastweb che, a quanto mi risulta, e l'unica compagnia ad offrirla.
    gli altri fanno solo chiacchere.. si discutera' sui fatti se e quando altri riusciranno a cablare almeno una citta'.
    non+autenticato


  • - Scritto da: T^
    > > A titolo di
    > > esempio, abitando a Milano, ricordo che
    > > alcuni anni fa proprio la Telecom cablò
    > > buona parte della città nell'ambito di un
    > > progetto denominato "Socrates".
    > > Purtroppo però questo progetto non è mai
    > > stato completato, così che mi ritrovo in
    > > casa un cavo potenzialmente in grado di
    > > trasportare servizi su banda larga, ma
    > > completamente inutilizzabile. Altri soldi
    > > buttati, a spese degli utenti...
    >
    > La rete in fibra di Telecom è stata rilevata
    > da Fastweb (sono 150km totali, stando a
    > quanto dicono).
    > Almeno non è andata buttata.
    >
    > --
    > T^
    non+autenticato
  • Non è proprio cosi'... FastWeb si è assicurata lo spazio dove avrebbe dovuto trovarsi la fibra ottica di Telecom per cui i canali vuoti gia' pronti dove sara' possibile stendere la F. O.

    non+autenticato

  • cosa c'entra(no) il governo, le amministrazioni, i comuni?

    non sono le compagnie telefoniche che si occupano dei cablaggi ecc ecc. ?



    nel mio paese (vicino ad un capoluogo di provincia) non arriva ancora la ADSL ...

    mi interessa la faccenda.

    ciao!!
    non+autenticato
  • proprio per promuovere il cablaggio dei piccoli centri, nei quali le aziende avrebbero scarso interesse, sono coinvolti i comuni
    non+autenticato
  • Come la mettiamo con i gestori alternativi a telecom come infostrada e simili che fanno pubblicita' nazionale sulla banda larga ma poi non attivano connessioni su tutte le zone ufficialmente cablate da telecom nascondendosi dietro alla frase: "non e' colpa nostra e' telecom che non attiva centraline"?
    La banda larga vale solo per i residenti nelle grandi citta' perche' i suddetti operatori pensano di fare un affare perche' c'e' piu' gente da spennare in minor spazio?

    Ma per piacere! Altro che concorrenza e spirito di servizio verso i clienti!
    Sono tutti uguali
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)