Firefox parla veneto

El primo browser in lengoa veneta

Verona - Dopo Linux in maceratese arriva Firefox in veneto. Il progetto di traduzione č a cura di Marco Silvestri, un veronese che proprio di recente ha messo a punto una propria versione di grafia veneta, la GVS (Grafia Veneta Silvestri), che sostiene di avere ideato appositamente "per un uso quotidiano nell'ambito informatico e delle telecomunicazioni mobili".

Silvestri afferma che la propria versione tradotta di Firefox, in cui ha per la prima volta implementato la GVS, č il primo browser in lingua veneta.

E' possibile scaricare Firefox 1.0.1 in veneto o il solo language pack da qui.
TAG: italia
76 Commenti alla Notizia Firefox parla veneto
Ordina
  • Ma non era meglio inventare qualcosa che facesse in modo che i veneti imparassero a parlare l'italiano? Avete mai sentito un veneto parlare in italiano? Io no ... e li sento abbastanza spesso!
    non+autenticato
  • Pur non essendo un esperto linguista veneto, ho trovato diversi errori grammaticali in questo Firefox...

    In particolare:
    la "m" davanti a "p" e "b" non esiste in veneto, si usa la "n"
    Quindi è "stanpante" non "stampante", idem per "inporta" e "inposta".

    "nol" è l'unione di "no el" quindi dovrebbe scrivere con l'elisione "no 'l" oppure per esteso

    La "s" sibilante si scrive con la doppia (l'unico caso di doppia ammesso in veneto)
    Informassion, indirisso, tradussion, calcossa, ecc.

    Sull'uso della "x" per indicare la "s" dolce è ancora oggi aperta una discussione: alcuni la usano solo come eccezione per "xe", altri sempre, altri addirittura usano la "z" ... io personalmente trovo più chiaro usare la "s", ed usare "xe" solo come eccezione

    Le preposizioni articolate si scrivono solitamente staccate anziché unite: "alla" == "a la", "sulla" == "su la", "dei" == "de i" ecc. - mi risulta che solo il padovano usa termini tipo "dea", "sua" per dire "della", "sulla"

    PS: questo non sono regole che mi sono inventato stamattina, le trovate su "Grafia Veneta Unitaria"
    a cura della Giunta Regionale del Veneto, Editrice La Galiverna, Venezia, 1995, nonché su numerosi vocabolari.
    I più seri secondo me sono questi:
    "Grammatica veneta"
    S. Belloni, Editrice La Galiverna, Libreria Editrice Zielo, Padova
    "Dizionario del dialetto veneziano"
    G. Boerio, Giunti, Venezia
    "Vocabolario del dialetto vicentino"
    E. Candiago - L. Romanato, G. Rumor Editore, Vicenza


    Complimenti comunque per l'idea del Firefox veneto
  • questa e' la prima e unica risposta degna di nota !

    non+autenticato
  • Sono d'accordo con le differenze relative alle elisioni e gli accenti, ma tenete conto che questa scelta è stata fatta per rendere più semplice la portabilità del prodotto. Prendete per esempio chi non utilizza tastiere italiane e non ha caratteri accentati diretti (a meno di non usare i tasti funzione), chi usa palmari o cellulari... non è più semplice senza accenti?
    Forse qualcuno non ha letto le idee che hanno ispirato la GVS, che personalmente condivido in pieno per un discorso di sviluppo. Qui non si tratta di scrivere libri, si tratta di introdurre il concetto di lingua veneta in un contesto hi-tech. Per quanto possa suscitare polemiche, è un punto di partenza. Se qualcuno ha critiche costruttive o idee per modifiche/integrazioni farebbe bene a comunicarle all'autore... che tra parentesi offre un prodotto freeware... non c'è lucro dietro il progetto, solo un'idea futuristica, magari un po' folle Sorride ma comunque originale e degna di complimenti.
  • > Sono d'accordo con le differenze relative alle
    > elisioni e gli accenti, ma tenete conto che
    > questa scelta è stata fatta per rendere più
    > semplice la portabilità del prodotto.

    La questione accenti se noti non l'ho neanche segnalata.
    Sappiamo benissimo che ad esempio "Vèneto" andrebbe scritto accentato, così come tutte le parole con l'accento nell'ultima, 3ultima e 4ultima sillaba.
    Ok, è un casino anche secondo me... dato che nessun italiano scrive "perché" con l'accento acuto, come andrebbe scritto, non vedo il problema col veneto...Sorride

    L'uso delle elisioni, degli apostrofi e degli accenti secondo me è necessario su tutti quei termini che altrimenti potrebbero essere equivocati (na = una - nà = andato)

    Ciao
  • A quando la versione scritta in friulano da un triestino?

    Eh si, è proprio vero, la comunità del software libero, o quella cosa che si crede che ci sia quando se ne fa riferimento, è davvero frammentata, frammentatissima.

    A quando le versioni di ogni singola borgata, di ogni singolo rione?

    Ottimo, parliamo tutti una lingua diversa dagli altri così non ci capiremo mai, evvai! Il campanilismo è duro a morire!
    non+autenticato
  • veramente i triestini dovrebbero parlare tedesco se non fosse per dei barbatrucchi fatti a tavolino dai "vincitori".
    non+autenticato
  • secondo me i motivi di tutte ste inutili localizzazioni
    sono gli stessi per cui ci sono decine di distribuzioni di linux tutte simili e un numero esagerato di desktop managers

    meglio troppo che troppo poco ?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > e' bellissimo !!!!

    ostregheta !!!
    non+autenticato
  • concordo
    non+autenticato
  • Ma che discorsi. E' sola ignoranza. Le robe bisogna farle bene altrimenti non si fanno........
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)