Roma, censura spiazzata dal digitale

Curiosità

Roma - Ha sollevato non poca curiosità quanto accaduto nei giorni scorsi presso la cosiddetta "Commissione di censura", quell'organismo che valuta le pellicole che finiscono nei cinema italiano. Non ha infatti potuto visionare un film interamente realizzato in digitale.

L'ultimo lavoro di Daniele Segre, dal titolo Mitraglia e il verme, è un film girato in un bagno dei Mercati Generali di Roma, in bianco e nero, con ripresa fissa e, appunto, formato digitale.

Non è chiaro a questo punto se la Commissione aggiornerà le proprie strutture o come e quando il film potrà ricevere il suo via libera.
TAG: italia
4 Commenti alla Notizia Roma, censura spiazzata dal digitale
Ordina