HP, le dichiarazioni di Hurd

Le strategie

Palo Alto (USA) - Mark Hurd, il nuovo CEO di HP che ha preso nei giorni scorsi il timone dell'azienda dal quale ha dovuto allontanarsi di recente il suo predecessore Carly Fiorina, ha per la prima volta parlato pubblicamente in qualità di nuova guida della società.

"Il mio impegno iniziale - ha dichiarato il 48enne Hurd - sarà quello di migliorare I flussi operativi e spingere sulla crescita dei profitti".

Hurd ha poi dichiarato di non escludere che alcune divisioni di HP siano separate dalle attività principali dell'azienda né ha escluso licenziamenti, si è però trattenuto dall'entrare nei dettagli. "Chiaramente - ha dichiarato - la società non sta utilizzando tutte le sue potenzialità". E, pensando probabilmente alla contestata fusione con Compaq voluta da Fiorina, Hurd ha dichiarato: "Non sono in alcun modo preoccupato per il passato, semmai sono preoccupato del futuro".
Da tempo gli azionisti HP chiedono una sterzata radicale nelle strategie dell'azienda che, dei tre grandi del settore, con IBM e Microsoft, è quella che in questo momento cresce di meno.
TAG: mercato
6 Commenti alla Notizia HP, le dichiarazioni di Hurd
Ordina