L'incidente del coccodrillo

Prima della morte del Pontefice molti hanno avuto modo di leggere in rete la notizia della sua morte. Errore veniale?

Roma - Era il 22 aprile del 2002 quando un celebre servizio di informazione americano, lo Scripps Howard News Service, rese accessibile online una pagina con la notizia della morte dell'ex presidente americano Ronald Reagan, deceduto invece due anni più tardi. Ieri un errore simile è toccato ad AdnKronos: la pubblicazione online di una notizia ferale come l'annuncio della morte del Pontefice è stata data prima che ciò accadesse davvero.

A darne notizia sono numerosi lettori di Punto Informatico che hanno scritto in redazione raccontando l'accaduto e la sorpresa. In pratica, accedendo al sito di Google News, e inserendo "Papa" come keyword di ricerca, veniva restituita come prima notizia l'annuncio "Il Papa è morto". Ma a quell'ora, parliamo del pomeriggio, il Pontefice era ancora vivo.

"Sono le 18.45 circa, torno a casa dal lavoro - scrive F. - mi connetto a internet e cerco informazioni sullo stato di salute del Papa.. apro il fido Google, digito Papa, do invio e leggo la triste notizia, ma non vedo riferimenti precisi all'ora.. penso di andare sulla pagina principale, digito www.adnkronos.com e con stupore vedo che sulla homepage non viene citata la notizia, soltanto che Navarro ne comunica la gravità della situazione.."
Inutile dire che a qualche ora dalla sua pubblicazione l'articolo è stato rimosso dalla stessa AdnKronos, un errore veniale dovuto a qualche clic di troppo che ha già tradito più volte importanti agenzie di mezzo mondo. Da segnalare, invece, che il decesso di Giovanni Paolo II è stato comunicato ai reporter via SMS ed e-mail, due tecnologie che hanno consentito di diffondere immediatamente la triste ma attesa notizia.
TAG: italia
75 Commenti alla Notizia L'incidente del coccodrillo
Ordina
  • è morta, ok tutto il rispetto che ci vuole quando muore una persona.
    a me questo papa non è mai piaciuto, per come ha indirizzato la chiesa durante questi 26 anni, quindi spero che il prossimo sia migliore.
    giornalisti necrofili.
    non+autenticato
  • Prima di tutto premetto che non sono credente,sono anticlericale, e generalmente contyro ogni forma di religione.
    La morte del Papa, nonostante questo,mi ha lasciato cmq un po' di vuoto, 'di smarriemento'. Per me, come tanti della mia età, Papa è sempre stato uguale a Giovanni Paolo 2°.

    Vedere come quel branco di sciacalli (i giornalisti) si sono accaniti per poter essere i primi ad annunciare la morte è stato vomitevole. Vedere come sono riusciti a fargli il funerale 3 giorni prima che morisse è stato vomitevole.
    Sempre in diretta, sempre speciali, sempre gente che parlava dicendo le stesse cose. Tutto creato ad hoc per passare il tempo in diretta sperando che tirasse il calzino.Arrabbiato
    Senza il minimo rispetto per una persona sul punto di morte.

    E vespa (si con la minuscola perchè non merita rispetto, così come non lo ha dato) che ad un certo punto della diretta ha commentato dicendo che tutti aspettavano notizie, che aspettavano la notizia 'giusta'. Schifo.

    E che dire di quei coglioni di politici che hanno sfruttato la morte del papa per farsi propaganda sotto elezioni? Hanno realizzato dei bei manifesti con la foto del papa.. e sotto i loro bravi simboli dei partiti. Non so quali siano, ma non mi interessa neppure; chiunque siano sono da considerare al pari delle bestie.

    Per non parlare poi dei libri, gadget, souvenir che spuntano come funghi.Arrabbiato

    Anche io non ne potevo più degli speciali, così come molti.

    Oggi ho visto la salma. Oggi ho visto qualche vecchio filmato. Stralci di una vita passata a cercare di risolvere i problemi del mondo. Una vita e dei pensieri che possono essere apprezzati o meno, condivisi e non (ed io non condivido quasi nulla di quelli che sono i pensieri della chiesa). Ma che di sicuro non meritano di essere carne da macello per i giornalisti e per chi ci vuol speculare sopra.

    Nonostante le mie idee ed i miei pensieri siano lontani anni luce dalla chiesa, nonostante non vada a messa dai tempi della cresima.. nonostante questo rivedere le immagini di una vita, le immagini di un uomo che ha fatto cio' che ha fatto, mi ha fatto anche commuovere.

    Sicurmante è più vero il mio dispiacere di quello di tanti coglioni pseudo-rattristati che cercavano solo di trarre vantaggi da una morte.

    Non so neanche cosa ho scritto, è già tardi ed il letto aspetta.. quindi perdonatemi se ho scritto qualche cazzata.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Prima di tutto premetto che non sono
    > credente,sono anticlericale, e generalmente
    > contyro ogni forma di religione.
    > La morte del Papa, nonostante questo,mi ha
    > lasciato cmq un po' di vuoto, 'di smarriemento'.
    > Per me, come tanti della mia età, Papa è sempre
    > stato uguale a Giovanni Paolo 2°.
    >
    > Vedere come quel branco di sciacalli (i
    > giornalisti) si sono accaniti per poter essere i
    > primi ad annunciare la morte è stato vomitevole.
    > Vedere come sono riusciti a fargli il funerale 3
    > giorni prima che morisse è stato vomitevole.
    > Sempre in diretta, sempre speciali, sempre gente
    > che parlava dicendo le stesse cose. Tutto creato
    > ad hoc per passare il tempo in diretta sperando
    > che tirasse il calzino.Arrabbiato
    > Senza il minimo rispetto per una persona sul
    > punto di morte.
    >
    > E vespa (si con la minuscola perchè non merita
    > rispetto, così come non lo ha dato) che ad un
    > certo punto della diretta ha commentato dicendo
    > che tutti aspettavano notizie, che aspettavano la
    > notizia 'giusta'. Schifo.
    >
    > E che dire di quei coglioni di politici che hanno
    > sfruttato la morte del papa per farsi propaganda
    > sotto elezioni? Hanno realizzato dei bei
    > manifesti con la foto del papa.. e sotto i loro
    > bravi simboli dei partiti. Non so quali siano, ma
    > non mi interessa neppure; chiunque siano sono da
    > considerare al pari delle bestie.
    >
    > Per non parlare poi dei libri, gadget, souvenir
    > che spuntano come funghi.Arrabbiato
    >
    > Anche io non ne potevo più degli speciali, così
    > come molti.
    >
    > Oggi ho visto la salma. Oggi ho visto qualche
    > vecchio filmato. Stralci di una vita passata a
    > cercare di risolvere i problemi del mondo. Una
    > vita e dei pensieri che possono essere apprezzati
    > o meno, condivisi e non (ed io non condivido
    > quasi nulla di quelli che sono i pensieri della
    > chiesa). Ma che di sicuro non meritano di essere
    > carne da macello per i giornalisti e per chi ci
    > vuol speculare sopra.
    >
    > Nonostante le mie idee ed i miei pensieri siano
    > lontani anni luce dalla chiesa, nonostante non
    > vada a messa dai tempi della cresima.. nonostante
    > questo rivedere le immagini di una vita, le
    > immagini di un uomo che ha fatto cio' che ha
    > fatto, mi ha fatto anche commuovere.
    >
    > Sicurmante è più vero il mio dispiacere di quello
    > di tanti coglioni pseudo-rattristati che
    > cercavano solo di trarre vantaggi da una morte.
    >
    > Non so neanche cosa ho scritto, è già tardi ed il
    > letto aspetta.. quindi perdonatemi se ho scritto
    > qualche cazzata.

    No, nessuna cazzata:
    quoto tutto.
    non+autenticato
  • Che notiziona, un coccodrillo "scappato"...
    personalmente ho visto di peggio: un notiziario locale registrato con la notizia che stava ancora male (alle 24.00 di sabato!)

    comunque in qualche modo doveva entrarci anche su PI quindi....
    non+autenticato
  • volersi vantare di aver dato per primi la notizia, anche a costo di dare una notizia falsa o non completamente vera.

    Questo comportamento e' normale,, per loro e' lavoro anche se la notizia riugarda il Papa occorre trattare il tutto come un colossale scoop.

    Tanto poi la gente e' intelligente e queste cose le capisce benissimo.
    non+autenticato
  • Ci son state varie cose che non mi sono piaciute circa la morte del Papa:

    >1) I media mainstream ne hanno parlato solo bene, non si è >sentita alcuna voce fuori dal coro. Questo significa che la TV >pubblica in realtà non rappresenta affatto la popolazione >italiana. Sappiamo che c'è gente che per vari motivi non >amava molto questo Papa eppure non abbiamo sentito nulla >che non fosse estremamente positivo nei suoi confronti.

    Giusto! Quando sarai in agonia sul tuo letto di morte, diremo che sei stato un brav'uomo pero'... e cominceremo ad elencare tutti gli errori della tua vita, cosi' tanto per rendersi simpatici ad amici e famigliari accorsi.


    >2) L'accanimento massmediatico è stato esagerato, direi >vergognoso. E' iniziato quando il Papa non era neppure >ancora morto. Sembravano avvoltoi in attesa.

    La gente e' accorsa per dare l'ultimo saluto al Pontefice non per cibarsi delle sue carni.

    Molti sono accorsi perche' provavano dell'affetto per questa persona che ha fatto ben di piu' di quello che poteva fare un "semplice" papa.

    >Successivamente non c'era canale dei 7 importanti e cioè >rai 1,2,3 + mediaset + La7 che non parlassero del Papa.

    >Persino sul satellitare molti canali erano tutti dedicati al >Papa. Per vedere qualcosa di diverso ho dovuto ripiegare >su "Le onde del destino" di Lars Von Triers... bel film, ma >alle 15,30 sono caduto in coma (postprandiale) pure io.

    Questa e' un po grossa eh!
    Si, infatti io non capisco la sensibilita' del Papa, morire proprio oggi che davano quel bel film....
    Ehmm che ci vuoi fare ci vuole pazienza...

    >3) Sono state dette delle cose false. Ad esempio la Botteri >con faccia di circostanza parlava di una Piazza San Pietro >in lacrime, mentre le immagini ci mostravano tanti turisti >italiani e stranieri che facevano una bella scampagnata tipo >pasquetta, gente allegra, ragazzi che scherzavano, genitori >che portavano i bimbi in carrozzino a prendere un po' d'aria, >turisti con macchinette fotografiche.

    Si infatti verso quell'ora tutti scendono in piazza a prendere aria e tutti i giorni si forma una folla enorme.

    >Insomma tutto questo DOLORE di cui si son riempiti la >bocca giornali e telegiornali era decisamente esagerato.

    Si infatti tu dici: "Se sto bene io che mi importa degl'altri"

    >Ho avuto la sensazione anche girando per le strade che alla >gente non fregasse realmente molto la cosa. Quindi è falso >che in San Pietro tutti piangevano e pregavano ed è ancora >più falso che - come hanno detto - il mondo intero era in >lutto!!!

    Tutti meno uno a quanto pareDeluso

    >Di cristiani nel mondo ce ne sono solo un miliardo, di >cattolici solo una parte di questi, di musulmani ben tre >miliardi e almeno 2 miliardi di persone appartenenti ad altre >religioni o non credenti. Quindi mi sembra una grossa >forzatura dire che il mondo intero era in lutto.

    E' come dire che tutti gli uomini sono intelligenti, una forzatura insommaDeluso

    Molti non cattolici hanno per Lui un profondo rispetto che va al dila' delle differenze religiose.

    >Altra falsità è stata dire che credenti e non credenti erano >tutti addoloratissimi per la morte del pontefice. In primo >luogo non so quanti credenti lo fossero realmente (molti >credenti se ne fregano quasi completamente della religione >e si comportano quasi da non credenti),

    Ed allora non sono credenti

    >ancor meno credo che lo fossero i non credenti per i quali il >Papa non rappresentava altro che un potente uomo politico. >I non credenti spesso sono molto più critici nei confronti del >Papa rispetto ai credenti, riescono a vederne anche i lati >negativi e li esprimono senza alcun timore o eccessivo >rispetto proprio in quanto non credenti.

    Essendo non credenti sono critici su cose che non conoscono.

    >Io ad esempio se debbo essere sincero non ho provato >nulla di particolare per la morte di questo Papa, mi è >dispiaciuto un po' come mi dispiacerebbe per qualsiasi >persona.

    Se volete visitare il mio sito non fate complimenti, l'indirizzo è www.razionalmente.net

    Aprofitti del Papa per fare pubblicita' al tuo sito? vergognaArrabbiato
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 16 discussioni)