Hardware, le brevissime di oggi

MSI GeForce NX6200 - Rio Carbon Pearl - MP3 Mobile Phone Qube - Sapphire Ultimate X800XL - Alimentatori Enermax ATX/EPS - Nuovi HDD Maxtor SAS

MSI GeForce NX6200
MSI ha presentato una nuova serie di schede grafiche entry-level, la GeForce NX6200 con tecnologia TurboCache (TC), che si va ad aggiungere alla linea di schede nVidia con supporto alle DirectX 9.0 e Shader Model 3.0. La famiglia MSI GeForce NX6200TC è stata sviluppata per il mercato dei PC economici, dove in genere il prezzo rappresenta l'elemento più importante a discapito delle prestazioni. Con la nuova tecnologia TurboCache di nVidia, MSI afferma che "viene fatto un enorme passo avanti in termini di performance, pur mantenendo su livelli decisamente allettanti i costi". La tecnologia TurboCache sfrutta la banda passante addizionale del bus grafico PCI Express per incrementare le prestazioni. In pratica questa soluzione permette ai processori grafici di condividere dinamicamente la capacità e la banda passante della memoria video e di quella di sistema, con un conseguente aumento delle memoria complessiva. Ciò, secondo il produttore, permette di trasferire efficacemente informazioni da e verso la memoria e la possibilità di gestire le texture dalla memoria di sistema, allocandole e disallocandole dinamicamente a seconda dell'uso che ne deve essere fatto. Le schede MSI NX6200TC offrono una memoria video variabile tra i 16 MB e i 64 MB del modello NX6200TC-TD64E. Tra le altre caratteristiche tecniche si segnalano: motore nVidia CineFX 3.0, texture filtering a 64-bit per la gestione di effetti di luce HDR (High Dynamic Range), filtro anisotropico 16x e lantialiasing, decodifica in hardware di video in formato MPEG e WMV9, e supporto alle tecnologie nVidia UltraShadow II, ForceWare, Intellisample 3.0, nView multi-display, Digital Vibrance Control 3.0.

Rio Carbon Pearl
ARTEC distribuisce in Italia la nuova generazione del Rio Carbon, lettore MP3 ultra-slim dotato di mini hard disk. Il modello Pearl, che si contraddistingue per il suo smalto col grigio perla, ha un drive interno da 5 GB dove è possibile archiviare fino a 80 ore di file WMA e 160 ore di musica MP3. Dotato di interfaccia USB 2.0 per la connessione a PC e Mac, il player include la funzionalità di registrazione vocale mediante microfono incorporato. Carbon Pearl è poi dotato di un display retroilluminato e di un pad direzionale. L'autonomia dichiarata dal produttore è di 20 ore di riproduzione con una singola carica. Carbon Pearl ha un prezzo di 239 euro.

MP3 Mobile Phone Qube
BenQ ha lanciato il suo primo player integrante un telefono cellulare tribanda. Chiamato Qube per il suo design a forma cubica, l'MP3 Mobile Phone di BenQ è dotato di suono 3D sorround, di joystick di navigazione a 5 direzioni, di tasti numerici posti a destra del display, di cover intercambiabili, di un display da 1,5 pollici e 262.000 colori, e di una fotocamera da 1,3 megapixel (risoluzione massima di 1280 x 960 pixel). Qube supporta i tag ID3 v2, fornisce sei equalizzazioni preimpostate, integra un sintonizzatore radio FM con 20 memorie, può visualizzare i testi delle canzoni e registrare la voce. Il player phone è compatibile con le reti GSM e supporta Java. La memoria interna è di 58 MB ma può essere espansa tramite schede in formato SD. Il produttore dichiara autonomia di 3-5 ore in conversazione e 85-150 ore in standby. Il prezzo è di 259 euro.
Sapphire Ultimate X800XL
Sapphire introdotto sul mercato di un nuovo adattatore grafico PCI Express dedicato ai videogiocatori più esigenti. Si tratta dell'Ultimate X800XL, una scheda video in cui il produttore afferma di aver adottato un nuovo sistema di raffreddamento che, benché più potente, riduce il rumore. La scheda si basa sul processore grafico Radeon X800XL di ATI, dotato di 16 pipeline pixel parallele e 6 pipeline vertex shader programmabili. Dotato di 256 MB di memoria GDD3, l'acceleratore grafico ha una velocità di clock di 400 MHz per il core e di 490 MHz per l'interfaccia di memoria. Si trovano poi in dotazione le uscite DVI, VGA, S-Video e il supporto a due display. La scheda integra le tecnologie di ATI Smartshader HD, Smoothvision HD, Videoshader HD, Hyper Z HD e compressione 3Dc.

Alimentatori Enermax ATX/BTX
Enerpoint Computers, filiale italiana di Enermax, ha presentato nuovi alimentatori "all in one" della serie Noisetaker e Coolergiant dotati di due connettori separati da 6 pin "ATX 12V" per i formati ATX e BTX ed un connettore "EPS 12V" per i formati EEB e CEB. In questo modo i nuovi alimentatori di Enermax supportano sia i sistemi desktop che quelli dual-processor per server e workstation. Tra le caratteristiche tecniche si cita il PFC attivo (valore 0,99), i circuiti di protezione OCP, UVP, OVP, OLP, OTP e SCP, ring core, ventole con velocità a controllo manuale e automatico, connettori SATA e supporto alle piattaforme P4 e Athlon 64.

Nuovi HDD Maxtor SAS
Maxtor ha annunciato nuovi hard disk per il mercato aziendale, l'Atlas 10K V e l'Atlas 15K II, con interfaccia Serial Attached SCSI (SAS). SAS è la nuova generazione di interfacce SCSI sviluppata per migliorare le prestazioni, la scalabilità e l'affidabilità di un sistema di storage e per estendere le capacità dei dischi parallel SCSI. Uno dei benefici più significativi garantiti dall'architettura SAS è la possibilità di integrare nello stesso sistema dischi Atlas SAS da 3,5 pollici con 10.000 e 15.000 RPM con dischi Serial ATA (SATA), quali ad esempio gli hard drive Maxtor MaXLineT. I dischi Atlas 15K II SAS comprendono capacità da 36, 73 e 147 GB ed una velocità di rotazione di 15.000 RPM. Dispongono, inoltre, di una velocità di trasferimento massima di 98 MB/sec e tempi di ricerca medi di 3 ms. I dischi Atlas 10K V SAS hanno, invece, capacità di 73, 147 e 300 GB ed una velocità di rotazione di 10.000 RPM. Offrono, inoltre, una velocità di trasferimento massima di 89 MB/sec e tempi di ricerca medi di 4 ms. Maxtor Atlas 15K II e Atlas 10K V dispongono di memoria cache da 16 MB e sono progettati per avere un MTTF (Mean Time To Failure) di 1,4 milioni di ore.
TAG: hw
2 Commenti alla Notizia Hardware, le brevissime di oggi
Ordina
  • "Uno dei benefici più significativi garantiti dall'architettura SAS è la possibilità di integrare nello stesso sistema dischi Atlas SAS da 3,5 pollici con 10.000 e 15.000 RPM con dischi Serial ATA (SATA), quali ad esempio gli hard drive Maxtor MaXLineT."

    .. COME? Io facevo già, molto molto tempo fa, e senza Maxtor, i cui dischi mi fanno ca__are, ma questo è un'altro discorso. Il ocntroller sata (E PATA!) sono di serie sulle MB, se ne aggiungo uno esterno (SCSI; SATA O PATA) ho un insieme di vaccate ma la cosa funziona eccome!

    COsa serve 'sta precisazione? qualcuno me lo sa spiegare? Perchè io davvero non la capisco, forse è solo un errore, altrimenti mi sa di pubblicità ingannevole!

  • Credo siano solo i dischi consigliati dal produttore

    - Scritto da: The Raptus
    > "Uno dei benefici più significativi garantiti
    > dall'architettura SAS è la possibilità di
    > integrare nello stesso sistema dischi Atlas SAS
    > da 3,5 pollici con 10.000 e 15.000 RPM con dischi
    > Serial ATA (SATA), quali ad esempio gli hard
    > drive Maxtor MaXLineT."
    >
    > .. COME? Io facevo già, molto molto tempo fa, e
    > senza Maxtor, i cui dischi mi fanno ca__are, ma
    > questo è un'altro discorso. Il ocntroller sata (E
    > PATA!) sono di serie sulle MB, se ne aggiungo uno
    > esterno (SCSI; SATA O PATA) ho un insieme di
    > vaccate ma la cosa funziona eccome!
    >
    > COsa serve 'sta precisazione? qualcuno me lo sa
    > spiegare? Perchè io davvero non la capisco, forse
    > è solo un errore, altrimenti mi sa di pubblicità
    > ingannevole!
    non+autenticato