Costi, Linux e Windows pari sono?

Il dato emerge da uno studio Yankee Group condotto su centinaia di aziende nordamericane: la maggioranza è convinta che Windows non valga meno di Linux neppure sul fronte sicurezza. I dettagli

Seattle (USA) - Ad alimentare il vivacissimo dibattito sulle differenze di costo tra Linux e Windows è giunta, in questi giorni, una nuova indagine condotta da Yankee Group su di un campione di oltre 500 aziende nordamericane di ogni dimensione.

Nello studio, intitolato Linux-Windows 2005 TCO Comparison Survey, molte delle società intervistate affermano che il total cost of ownership (TCO, costo complessivo di possesso) dei due sistemi operativi rivali è in buona sostanza comparabile. Un dato che sembra scaturire dall'opinione di quell'88% di interpellati secondo cui la qualità, le performance e l'affidabilità di Windows Server 2003 sono uguali o superiori a quelle di Linux.

"Questa percezione, combinata con l'estesa base installata di Microsoft, fa capire come per Linux non sia affatto facile prendere il posto di Windows Server, Windows XP o Office sul mercato enterprise e in quello delle piccole e medie imprese", ha affermato Laura DiDio, celebre esperto di Yankee Group.
L'analista ha spiegato che Linux sta guadagnando quote di mercato non tanto come sostituto di Windows, ma come sistema operativo ad esso complementare.

"Difficilmente un'azienda, piccola o grande che sia, prende la drastica decisione di rimpiazzare completamente un sistema operativo con un altro", ha detto DiDio. "Nella maggior parte dei casi queste preferiscono aggiungere ai sistemi preesistenti, che possono essere basati su Windows, Unix o Netware, dei server con Linux e dar vita così a delle reti miste".

Yankee Group sostiene che la principale differenza di TCO tra Linux e Windows non dipende né dalle funzionalità alla base del sistema operativo né dal prezzo della licenza quanto dal tempo necessario per sviluppare nuove applicazioni e gestire la sicurezza dei server: due fattori che, secondo la società di analisi, in Linux e Windows hanno ormai finito per equivalersi.

"Microsoft continua a fare significativi passi in avanti nel migliorare la sicurezza e risolvere i problemi legati alla gestione delle patch", ha detto DiDio. "I partecipanti all'indagine di Yankee Group hanno detto che, dopo un attacco, i server Windows recuperano la piena funzionalità fino al 30% più velocemente rispetto ai server Linux".

Dal rapporto emerge però che il costo dei tempi morti (downtime) dei server Windows costa dalle 4 alle 5 volte di più rispetto a quello dei server Linux, un dato che però Yankee Group spiega con il fatto che "sui server Windows vengono generalmente custoditi dati aziendali più importanti".

La società di analisi, che pubblicherà i risultati del proprio studio a giugno, ha detto di aver intervistato aziende di ogni settore commerciale, tra cui quello finanziario, legale, governativo, accademico e sanitario. In passato alcune analisi pubblicate da Yankee Group sono state riprese da Microsoft nel proprio sito Get The Facts.
281 Commenti alla Notizia Costi, Linux e Windows pari sono?
Ordina
  • Secondo me nell'articolo c'e' una confusione di fondo.

    Si dice che i costi sono pressoche' uguali ed uno ovviamente pensa ai costi del sistema operativo. Al massimo ci aggiunge i costi per installare il sistema operativo e ad arrivarci bisognerebbe pensare anche ai costi di amministrazione (ma questi costi dipendono tipicamente dal costo del personale e quindi da che fascia oraria si vuole che siano disponibili, a meno di utilizzarre sistemi con strumenti d'amministrazione da mal di telsta).

    Poi invece dall'articolo si capisce che quello che conta secondo questa ricerca e' che sciluppare programmi costa uguale.

    Ma allora qui non si stanno comparando i costi del sistema operativo, ma quelli di sviluppo di un applicativo

  • - Scritto da: AnyFile
    > Secondo me nell'articolo c'e' una confusione di
    > fondo.
    >
    > Si dice che i costi sono pressoche' uguali ed uno
    > ovviamente pensa ai costi del sistema operativo.
    > Al massimo ci aggiunge i costi per installare il
    > sistema operativo e ad arrivarci bisognerebbe
    > pensare anche ai costi di amministrazione (ma
    > questi costi dipendono tipicamente dal costo del
    > personale e quindi da che fascia oraria si vuole
    > che siano disponibili, a meno di utilizzarre
    > sistemi con strumenti d'amministrazione da mal di
    > telsta).
    >
    > Poi invece dall'articolo si capisce che quello
    > che conta secondo questa ricerca e' che
    > sciluppare programmi costa uguale.
    >
    > Ma allora qui non si stanno comparando i costi
    > del sistema operativo, ma quelli di sviluppo di
    > un applicativo

    semplicemente il TCO
    non+autenticato

  • > > Ma allora qui non si stanno comparando i costi
    > > del sistema operativo, ma quelli di sviluppo di
    > > un applicativo
    >
    > semplicemente il TCO

    Il TCO se sei un'azienda che sviluppa software, casomai.

    E noto che i downtime e le perdite di dati causati dal malware, e il tempo speso per patching e patch management come al solito non sono fattorizzati come costi... curioso, eh?
    non+autenticato
  • A tutti ci piace usare il Uindoss icspi.. che ci hanno ragione ci funsiona solo li ssopra tutte le cose dell'antivirus che ci fa girare tutti i giocchi chhe ci coppia il mio amicco . io ci sono molto bravo.
    Il linus non va bene perche non ci funziona sui compiuter . ce lo ho provato a metterlo ma non si vedeva la scritta come del uindoss quindi vuol dire che non ci va bene sui compiuter.
    Chee ppoi ci sonno molto bravo prerche' al mio compiuter e anche gli altri il uindoss ce lo mettiamo tuttte le settimannne con il giocco coppiato nuovoo.
    Poi ci anno ragionne che non ci ssonnnno le icone per farci la scritturra, il uindoss ce le ha ...
    Io ci sonno unna personna moolttto cappace col uinddoss chi usa linuss non ci e' mica cappace di usarre il compiuter.
    Io ci sonno di lavoro in unna azienndda che ognni tantto di numeri di dippendenti ne devve assumere unno come me .. e per noi ci hannoo detto che siammo portati a ussare il uindoss ... tuttti ussano uindoss... e io ssono conntennto viva il uiindoss e tutti quelli che ce lo usanno che sonno come me
    non+autenticato
  • Sta solfa comincia a stufare...
    Tra una settiama arriverà inchiesta finanziata da Microsoft che dice che Windows alla lunga è più economico, poi ne verrà fuori un'altra finanziata da IBM, Novell o altri che dirà il contrario e avanti e avanti...

    Utilità di tutte queste inchieste che si contraddicono l'una con l'alta? ZERO!
  • Da come si nota (e' evidente) i troll hanno molto tempo da perdere.
    Addirittura, scrivono le scemenze e si danno un voto da solo.
    Mi chiedo ... fate poi come vi pare, ma se non siete pagati, vale proprio la pena perdere tempo cosi'?
    Non vi sentite inutili dato che non fate nulla di buono, anzi a leggervi ho ancora piu' disprezzo nei confronti di Microsoft e compagnia?
    Se fa questo effetto a me sicuramente lo fa anche ad altri.

    Saluti
    ---
    Un utente che finalmente si e' liberato di Windows ed ora e' felicissimo di utilizzare linux come desktop.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | Successiva
(pagina 1/9 - 43 discussioni)