VIA denuda il codice di alcuni driver

Nella speranza di incoraggiare lo sviluppo di applicazioni basate sul proprio hardware, VIA ha donato alla comunità open source il codice sorgente di alcuni suoi driver dedicati alle schede madri della famiglia EPIA

Taipei (Taiwan) - Non è la prima volta, era già accaduto con alcuni tool gratuiti, ma VIA ha ora mostrato di considerare l'open source strategico per le proprie attività annunciando la pubblicazione del codice sorgente di alcuni driver relativi al proprio hardware. Una mossa con cui il celebre chipmaker taiwanese vuol corteggiare la comunità di sviluppatori Linux e favorire la nascita di prodotti e applicazioni basati sulle proprie architetture.

Tra i drive "aperti" da VIA figurano quelli relativi ai chip grafici S3 Graphics UniChrome. Questi driver, disponibili sia per i kernel di Linux 2.4.x che 2.6.x, supportano i chipset CLE266 ed il nuovo CN400 Digital Media addottati rispettivamente dalle serie di motherboard EPIA M e EPIA SP: queste ultime sono particolarmente indirizzate al mercato dei PC compatti, delle set-top box e dei dispositivi embedded, settori dove vengono spesso accoppiate a Linux.

Oltre ai driver UniChrome, VIA ha messo a disposizione della comunità open source anche i sorgenti dei driver dei suoi controller grafici integrati ProSavage e ProSavage DDR e di quelli dei controller di rete Ethernet integrati nei suoi South Bridge. Tutti i codici sono accompagnati dalla licenza GNU GPL.
"Con questo approccio intendiamo consolidare il nostro contributo alla comunità open source, apportando ulteriore valore alle nostre piattaforme hardware", ha commentato Steve Charng, a capo del Software Development di VIA. "Rendendo questi codici sorgente disponibili gratuitamente, VIA rafforza il proprio focus sul software e facilita lo sviluppo di soluzioni tagliate su misura per le più recenti distribuzioni Linux".

Ieri VIA ha anche rilasciato la nuova versione 4.56v dei suoi driver 4-in-1 Hyperion. Sia questi ultimi che il codice sorgente dei driver open source possono essere scaricati dal sito VIA Arena.
TAG: hw
68 Commenti alla Notizia VIA denuda il codice di alcuni driver
Ordina
  • Adesso sarà semplicissimo integrare virus o funzioni "nascoste"
    a volontà.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Adesso sarà semplicissimo integrare virus o
    > funzioni "nascoste"
    > a volontà.

    Certo che parlare di funzionalità nascoste in un codice open è una contraddizione...
    E per quanto riguarda i virus sappiamo benissimo dove prolificano...

    Ovviamente i driver (open o closed che siano) è meglio scaricarli da www.via.com (o quel che è) e non da www.craker.ru
    non+autenticato

  • > Certo che parlare di funzionalità nascoste in un
    > codice open è una contraddizione...

    Il codice open permette di fare eseguibili, lo sapevi?
    E nessuno ti obbliga a distribuire il sorgente di un eseguibile (ah la licenza, ti obbliga! ROFTL).
    O magari distribuisci l'eseguibile bello compilato (con malaware) ma con sorgenti puliti (mica tutti verificano le checksum o ricompilano).

    Adesso dirai scemo chi se li installa... ma intanto il problema si è creato.

    > E per quanto riguarda i virus sappiamo benissimo
    > dove prolificano...

    Ovunque un deficiente voglia farli prolificare, mi sembra ovvio.

    > Ovviamente i driver (open o closed che siano) è
    > meglio scaricarli da www.via.com (o quel che è) e
    > non da www.craker.ru

    Ci sono tante vie di mezzo tra www.via.com e www.craker.ru...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Certo che parlare di funzionalità nascoste in un
    > > codice open è una contraddizione...
    >
    > Il codice open permette di fare eseguibili, lo
    > sapevi?

    Ma va ?

    > E nessuno ti obbliga a distribuire il sorgente di
    > un eseguibile (ah la licenza, ti obbliga! ROFTL).

    Beh, se non distribuisci il sorgente allora il tuo driver modificato è closed e non open... mi sembra così evidente...

    Poi se per fare il tuo driver modificato violi qualche altra licenza è un altro discorso che c'entra poco...

    > O magari distribuisci l'eseguibile bello
    > compilato (con malaware) ma con sorgenti puliti
    > (mica tutti verificano le checksum o
    > ricompilano).
    >
    > Adesso dirai scemo chi se li installa... ma
    > intanto il problema si è creato.

    Scemo chi se lo installa... vedere l'ultimo punto...

    > > E per quanto riguarda i virus sappiamo benissimo
    > > dove prolificano...
    >
    > Ovunque un deficiente voglia farli prolificare,
    > mi sembra ovvio.

    Non guardiamo l'ovvio. Guardiamo i fatti !

    > > Ovviamente i driver (open o closed che siano) è
    > > meglio scaricarli da www.via.com (o quel che è)
    > e
    > > non da www.craker.ru
    >
    > Ci sono tante vie di mezzo tra www.via.com e
    > www.craker.ru...

    Se devi installare un driver non ci sono vie di mezzo: o lo scarichi da chi si occupa di scrivere/distribuire il driver (produttore dell'HW, produttore del s.o. ecc. ecc. e comunque un sito noto e sicuro) o sei un idiota. Non ci sono vie di mezzo...
    non+autenticato
  • > > Il codice open permette di fare eseguibili, lo
    > > sapevi?
    >
    > Ma va ?

    allora lo sai, è perchè non ci sei arrivato prima che te lo scrivessi?

    > > E nessuno ti obbliga a distribuire il sorgente
    > di
    > > un eseguibile (ah la licenza, ti obbliga!
    > ROFTL).
    >
    > Beh, se non distribuisci il sorgente allora il
    > tuo driver modificato è closed e non open... mi
    > sembra così evidente...

    Mi sembra ovvio che a molti non interessa questo fatto... lo trovano magari linkato su un forum a tema e, dopo qualche giorno si attiva il malaware...

    > > Ovunque un deficiente voglia farli prolificare,
    > > mi sembra ovvio.
    >
    > Non guardiamo l'ovvio. Guardiamo i fatti !

    *Vedremo* i fatti, visto che stiamo parlando di una cosa futura.

    > > Ci sono tante vie di mezzo tra www.via.com e
    > > www.craker.ru...
    >
    > Se devi installare un driver non ci sono vie di
    > mezzo: o lo scarichi da chi si occupa di
    > scrivere/distribuire il driver (produttore
    > dell'HW, produttore del s.o. ecc. ecc. e comunque
    > un sito noto e sicuro) o sei un idiota. Non ci
    > sono vie di mezzo...

    Ergo solo gli idioti scaricheranno i driver modificati (magari con funzioni nuove o ottimizzate) derivati dall'apertura del sorgente.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > > Il codice open permette di fare eseguibili, lo
    > > > sapevi?
    > >
    > > Ma va ?
    >
    > allora lo sai, è perchè non ci sei arrivato prima
    > che te lo scrivessi?

    Guarda che sei tu che non ci arrivi...


    > > > E nessuno ti obbliga a distribuire il sorgente
    > > di
    > > > un eseguibile (ah la licenza, ti obbliga!
    > > ROFTL).
    > >
    > > Beh, se non distribuisci il sorgente allora il
    > > tuo driver modificato è closed e non open... mi
    > > sembra così evidente...
    >
    > Mi sembra ovvio che a molti non interessa questo
    > fatto... lo trovano magari linkato su un forum a
    > tema e, dopo qualche giorno si attiva il
    > malaware...

    Vai a vedere come funzionano i virus. Quelli veri che impazzavano ai tempi del DOS, non quelle cagate di oggi fatte con le macro di Word. Il malaware lo metti benissimo anche in un codice già compilato.
    A questo punto vale il concetto che il driver, come qualsiasi software, open o closed che sia, lo devi prendere da un posto sicuro e non da un sito warez linkato dal primo cazzone che incontri su un forum.

    > > > Ovunque un deficiente voglia farli
    > prolificare,
    > > > mi sembra ovvio.
    > >
    > > Non guardiamo l'ovvio. Guardiamo i fatti !
    >
    > *Vedremo* i fatti, visto che stiamo parlando di
    > una cosa futura.

    Futura ? I virus ?

    Dove sei vissuto negli ultimi 20 anni ?


    > > > Ci sono tante vie di mezzo tra www.via.com e
    > > > www.craker.ru...
    > >
    > > Se devi installare un driver non ci sono vie di
    > > mezzo: o lo scarichi da chi si occupa di
    > > scrivere/distribuire il driver (produttore
    > > dell'HW, produttore del s.o. ecc. ecc. e
    > comunque
    > > un sito noto e sicuro) o sei un idiota. Non ci
    > > sono vie di mezzo...
    >
    > Ergo solo gli idioti scaricheranno i driver
    > modificati (magari con funzioni nuove o
    > ottimizzate) derivati dall'apertura del sorgente.

    Guarda che il driver può essere modificato non solo dal cracker di turno, ma anche da chi si occupa ad esempio di sviluppare un sistema operativo o un software che fa uso di quel driver. Il vantaggio è non trovarsi in queste situazioni:

    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=9600...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo

    > > > Non guardiamo l'ovvio. Guardiamo i fatti !
    > > *Vedremo* i fatti, visto che stiamo parlando di
    > > una cosa futura.
    > Futura ? I virus ?

    > Dove sei vissuto negli ultimi 20 anni ?

    Su windows e Mac; conosci qualcuno che avesse linux o mac che si sia mai lamentato di essersi beccato un virus ?
    non+autenticato
  • > > che te lo scrivessi?
    >
    > Guarda che sei tu che non ci arrivi...

    Allora perchè te l'ho fatto notare io?

    > Vai a vedere come funzionano i virus. Quelli veri
    > che impazzavano ai tempi del DOS, non quelle
    > cagate di oggi fatte con le macro di Word. Il
    > malaware lo metti benissimo anche in un codice
    > già compilato.

    Qualsiasi antivirus ti becca subito un programma ottenuto con silkrope (allora sei tu forse che non sai come funziona!) , lo sanno anche i bambini.

    > A questo punto vale il concetto che il driver,
    > come qualsiasi software, open o closed che sia,
    > lo devi prendere da un posto sicuro e non da un
    > sito warez linkato dal primo cazzone che incontri
    > su un forum.

    Invece c'è una differenza.
    Qualcuno potrebbe non sospettare che un driver ricompilato (non silkropato) contenga malaware.
    Questo qualcuno è scemo, magari, ma intanto il danno è fatto.

    > > *Vedremo* i fatti, visto che stiamo parlando di
    > > una cosa futura.
    >
    > Futura ? I virus ?
    >
    > Dove sei vissuto negli ultimi 20 anni ?

    L'articolo su *QUEL* driver è di oggi, sveglia!

    > Guarda che il driver può essere modificato non
    > solo dal cracker di turno, ma anche da chi si
    > occupa ad esempio di sviluppare un sistema
    > operativo o un software che fa uso di quel
    > driver.

    Senza codice sorgente *NON* modifichi il driver, ma utilizzi callback, hook o wrapping per gestire le funzioni che mette a disposizione.
    Fermo restante che le tue modifiche non staranno poi nello stesso file del driver.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > > che te lo scrivessi?
    > >
    > > Guarda che sei tu che non ci arrivi...
    >
    > Allora perchè te l'ho fatto notare io?

    Forse perchè sei l'unico al quale la cosa appare poi non così scontata ?

    > > Vai a vedere come funzionano i virus. Quelli
    > veri
    > > che impazzavano ai tempi del DOS, non quelle
    > > cagate di oggi fatte con le macro di Word. Il
    > > malaware lo metti benissimo anche in un codice
    > > già compilato.
    >
    > Qualsiasi antivirus ti becca subito un programma
    > ottenuto con silkrope (allora sei tu forse che
    > non sai come funziona!) , lo sanno anche i
    > bambini.

    Infatti anche i bambini sanno che sotto Windows i virus non esistono più... al massimo basta un antivirus rigorosamente _NON_ aggiornato, tanto basta che riconosca che l'eseguibile è stato ottenuto tramite Silkrope...

    ...e poi ti lamenti quando ti danno del 'troll'...

    > > A questo punto vale il concetto che il driver,
    > > come qualsiasi software, open o closed che sia,
    > > lo devi prendere da un posto sicuro e non da un
    > > sito warez linkato dal primo cazzone che
    > incontri
    > > su un forum.
    >
    > Invece c'è una differenza.
    > Qualcuno potrebbe non sospettare che un driver
    > ricompilato (non silkropato) contenga malaware.
    > Questo qualcuno è scemo, magari, ma intanto il
    > danno è fatto.

    Scusami, ma se su un sito warez ti mettono un eseguibile con chiamato "puttanoni-gratis.exe" non è la stessa cosa ? Oppure tu lo scarichi solo se trovi anche un "puttanoni-gratis.c" ?

    E se invece nel sito warez trovi "nuovo driver che trasforma la tua USB1.1 in USB2.0 rigorosamente closed source.exe" lo scarichi perchè tanto è closed ?
    Oppure se trovi un driver che ti interessa ? Lo scarichi perchè tanto sai che il produttore rilascia solo driver binari ? Sei sicuro che effettivamente quello che scarichi è il driver ?

    > > > *Vedremo* i fatti, visto che stiamo parlando
    > di
    > > > una cosa futura.
    > >
    > > Futura ? I virus ?
    > >
    > > Dove sei vissuto negli ultimi 20 anni ?
    >
    > L'articolo su *QUEL* driver è di oggi, sveglia!

    I virus invece esistono da una ventina di anni... e hanno sempre riguardato programmi closed...

    Invece i driver open source esistono da oltre 10 anni, senza bisogno di aspettare Via. E quello che prevedi non si è mai avverato...

    > > Guarda che il driver può essere modificato non
    > > solo dal cracker di turno, ma anche da chi si
    > > occupa ad esempio di sviluppare un sistema
    > > operativo o un software che fa uso di quel
    > > driver.
    >
    > Senza codice sorgente *NON* modifichi il driver,
    > ma utilizzi callback, hook o wrapping per gestire
    > le funzioni che mette a disposizione.
    > Fermo restante che le tue modifiche non staranno
    > poi nello stesso file del driver.

    E chi lo ha detto ? E poi anche fosse che differenza fa ? Tu tutte le sere ti metti a contare i file che hai sparsi sull'HD ?
    non+autenticato


  • > Forse perchè sei l'unico al quale la cosa appare
    > poi non così scontata ?

    ROFTL.
    Leggiti il mio primo post a cui hai risposto, non facevi il nesso tra il sorgente a disposizone e l'eseguibile risultante.

    > Infatti anche i bambini sanno che sotto Windows i
    > virus non esistono più... al massimo basta un
    > antivirus rigorosamente _NON_ aggiornato, tanto
    > basta che riconosca che l'eseguibile è stato
    > ottenuto tramite Silkrope...

    Stai delirando per caso?
    Stai parlando di cose che non c'entrano nulla con il discorso che stavamo facendo.

    > ...e poi ti lamenti quando ti danno del 'troll'...

    quante votle ripetete quella parola...
    serve per farvi sentire a posto con la coscienza?


    > > Invece c'è una differenza.
    > > Qualcuno potrebbe non sospettare che un driver
    > > ricompilato (non silkropato) contenga malaware.
    > > Questo qualcuno è scemo, magari, ma intanto il
    > > danno è fatto.
    >
    > Scusami, ma se su un sito warez ti mettono un
    > eseguibile con chiamato "puttanoni-gratis.exe"
    > non è la stessa cosa ? Oppure tu lo scarichi solo
    > se trovi anche un "puttanoni-gratis.c" ?

    Ca**o ennesimo esempio estremo.
    Basta! Ma quantio neuroni ci volgiono per capire che ci sono un milione di casi in cui la sfumatura tra warez e canale ufficiale è lieve, oppure in cui si viene tratti in inganno per altre vie?

    > E se invece nel sito warez trovi "nuovo driver
    > che trasforma la tua USB1.1 in USB2.0
    > rigorosamente closed source.exe" lo scarichi
    > perchè tanto è closed ?

    No.
    Dove avrei scirtto il contrario?

    > Oppure se trovi un driver che ti interessa ? Lo
    > scarichi perchè tanto sai che il produttore
    > rilascia solo driver binari ? Sei sicuro che
    > effettivamente quello che scarichi è il driver ?

    No, io i dirver li prendo solo da canali ufficiali, ma per esmpio, c'è .
    Dove avrei scirtto il contrario?

    > Invece i driver open source esistono da oltre 10
    > anni, senza bisogno di aspettare Via. E quello
    > che prevedi non si è mai avverato...

    vedremo.

    >Tu tutte le sere ti metti a
    > contare i file che hai sparsi sull'HD ?

    Prima verificare il checksum degli stessi, ovviamente.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > > Forse perchè sei l'unico al quale la cosa appare
    > > poi non così scontata ?
    >
    > ROFTL.
    > Leggiti il mio primo post a cui hai risposto, non
    > facevi il nesso tra il sorgente a disposizone e
    > l'eseguibile risultante.

    ???
    Ma che stai a dire ???

    > > Infatti anche i bambini sanno che sotto Windows
    > i
    > > virus non esistono più... al massimo basta un
    > > antivirus rigorosamente _NON_ aggiornato, tanto
    > > basta che riconosca che l'eseguibile è stato
    > > ottenuto tramite Silkrope...
    >
    > Stai delirando per caso?

    Io no.

    > Stai parlando di cose che non c'entrano nulla con
    > il discorso che stavamo facendo.

    Infatti. Silkrope non c'entra un beneamato cazzo. Peccato che lo hai tirato di mezzo tu...

    > > ...e poi ti lamenti quando ti danno del
    > 'troll'...
    >
    > quante votle ripetete quella parola...
    > serve per farvi sentire a posto con la coscienza?

    Se vuoi non la tiro più fuori. Però questo non cambia la realtà della cosa...

    > > > Invece c'è una differenza.
    > > > Qualcuno potrebbe non sospettare che un driver
    > > > ricompilato (non silkropato) contenga
    > malaware.
    > > > Questo qualcuno è scemo, magari, ma intanto il
    > > > danno è fatto.
    > >
    > > Scusami, ma se su un sito warez ti mettono un
    > > eseguibile con chiamato "puttanoni-gratis.exe"
    > > non è la stessa cosa ? Oppure tu lo scarichi
    > solo
    > > se trovi anche un "puttanoni-gratis.c" ?
    >
    > Ca**o ennesimo esempio estremo.

    Ah... i tuoi casi sono casi possibili mentre gli altri sono esempi estremi ?

    Comunque vorrei vedere cosa viene scaricato più spesso...

    ...io so solo che i virus via email hanno tutti nomi del tipo "tettegrosse.com", "cazziduri.scr" o "fichepelose.exe". Non ho mai visto un email-virus chiamato "geforce4drv.dll"...

    > Basta! Ma quantio neuroni ci volgiono per capire
    > che ci sono un milione di casi in cui la
    > sfumatura tra warez e canale ufficiale è lieve,

    Saranno milioni, ma io non ne ho mai visto uno... a meno che tu intenda www.via.com o www.kernel.org...

    > oppure in cui si viene tratti in inganno per
    > altre vie?
    >
    > > E se invece nel sito warez trovi "nuovo driver
    > > che trasforma la tua USB1.1 in USB2.0
    > > rigorosamente closed source.exe" lo scarichi
    > > perchè tanto è closed ?
    >
    > No.
    > Dove avrei scirtto il contrario?

    Quindi non lo scarichi... quindi anche un driver closed può essere pericoloso... e comunque perchè lo dovresti scaricare se qualcuno ti dicesse che è open ?


    > > Oppure se trovi un driver che ti interessa ? Lo
    > > scarichi perchè tanto sai che il produttore
    > > rilascia solo driver binari ? Sei sicuro che
    > > effettivamente quello che scarichi è il driver ?
    >
    > No, io i dirver li prendo solo da canali
    > ufficiali, ma per esmpio, c'è .
    > Dove avrei scirtto il contrario?

    Idem se sono open. E allora tutta questa polemica ?

    > > Invece i driver open source esistono da oltre 10
    > > anni, senza bisogno di aspettare Via. E quello
    > > che prevedi non si è mai avverato...
    >
    > vedremo.

    vedremo

    > >Tu tutte le sere ti metti a
    > > contare i file che hai sparsi sull'HD ?
    >
    > Prima verificare il checksum degli stessi,
    > ovviamente.

    Lo fai tutte le sere ?
    non+autenticato
  • Proprio in sto periodo ero in progettazione di un mini raid server
    basato su via Epia....

    in questo modo avro' molti meno problemi di configurazione del minisistema... yoo hooo!
  • Concordo totalmente.. direi che ora mi sono deciso del tutto a prendere una EPIAA bocca aperta
  • sarebbe bello se tutti gli altri prendessero questo esempio e seguissero via a ruotaOcchiolino
    non+autenticato
  • Basterebbe anche meno, gli sviluppatori dei kernel sarebbero autosufficenti avendo le specifiche dell'HW...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Basterebbe anche meno, gli sviluppatori dei
    > kernel sarebbero autosufficenti avendo le
    > specifiche dell'HW...

    Ma se ti danno loro i sorgenti dei loro driver è meglio ancoraSorride
    Dopotutto... chi meglio di loro conosce il loro hardware?

    Bye,
    Luca
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > sarebbe bello se tutti gli altri prendessero
    > questo esempio e seguissero via a ruotaOcchiolino

    Dici tipo quelli delle schede video XGI?
    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=9613...

    chissà che non diventi contagioso... io intanto mi preparo all'acquisto di una scheda XGI (al posto delle ATI/nVidia che sono ora nei miei pc), finalmente prestazioni grafiche ottimali! (no, non ho mai e non voglio nemmeno considerare lontanamente di installare driver binari nel mio GNU/Linux!)
    saluti
    Marco Menardi
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Dici tipo quelli delle schede video XGI?
    > http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=9613
    >
    > chissà che non diventi contagioso... io intanto
    > mi preparo all'acquisto di una scheda XGI (al
    > posto delle ATI/nVidia che sono ora nei miei pc),
    > finalmente prestazioni grafiche ottimali! (no,
    > non ho mai e non voglio nemmeno considerare
    > lontanamente di installare driver binari nel mio
    > GNU/Linux!)
    > saluti

    Hmmm... il link che hai dato mi riporta su questo forum...
    Parla un po' di queste XGI, l'argomento mi interessa... che prestazioni hanno (comparate ad ATI e NVidia)? I driver sono disponibili in formato sorgente (completo) per Linux? Tali driver sono inclusi nel kernel o vanno compilati a parte? Funzionano con il kernel 2.6? E i prezzi?

    Grazie,
    Luca
    non+autenticato
  • Lasciate perdere i prodotti XGI fin qui presentati, altro che prestazioni degne, l'architettura è deficitaria in molte parti della stessaOcchiolino
  • - Scritto da: Michele Vivona
    > Lasciate perdere i prodotti XGI fin qui
    > presentati, altro che prestazioni degne,
    > l'architettura è deficitaria in molte parti della
    > stessaOcchiolino

    Bé, dagli screenshot che ho visto si direbbe che sono in grado di far funzionare anche dei giochi 3D, considera che io non sono un patito, a me basta poter giocare ogni tanto ad "American's Army" e poter usare qualche software 3D, per il resto non è che me ne importi... più che altro mi importa che ci siano i sorgenti a disposizione (e che magari siano preinstallati con Linux... non mi va di perdere tempo ad installare driver esterni). Perché dici che la loro architettura è deficitaria?

    Ciao,
    Luca
    non+autenticato