Arte in rete in Italia

a Berlino

Roma - Dal 19 aprile parità un ciclo di incontri dal titolo "Arte in rete in Italia - Dalla new media art all'arte degli hacker" che si terrà a Berlino allo scopo - spiega la curatrice Tatiana Bazzichelli - di "dare ai partecipanti gli strumenti per conoscere cos'è la cultura e l'arte digitale in Italia, ripercorrendo un percorso che va dagli anni '80 fino ai giorni nostri. Il termine digitale è ormai pervasivo nella nostra cultura, ma in pochi conoscono la straoridinaria produzione di progetti artistici e culturali italiani in questo settore".

"Più che altro attivi in ambienti undergound - continua Bazzichelli - questi progetti spaziano dall'arte che fa uso di media diversi (computer, video, televisione, radio, testi scritti), new media art, fino alla sperimentazione tecnologica, propria delle comunità hacker italiane, detta hacktivism. Componente centrale di questo percorso è l'idea di fare rete, elemento fondamentale per capire come, in Italia, nel corso di venti anni di sperimentazione è andato formandosi un vasto network nazionale di persone che condividono obiettivi e estetiche. Obiettivi che sono sia politici e culturali che artistici".

Si prevedono 7 appuntamenti serali a partire dal 19 Aprile 2005, il martedì alle 19.00. L'iniziativa è promossa dal Centro Culturale Sardo di Berlino e l'ultimo incontro (19 luglio 2005), prevede la presenza di Paolo Carta, esperto di nuove tecnologie di Siniscola, Nuoro.
"I diversi incontri, in lingua italiana - si legge in una nota - si strutturano in tre parti: un'introduzione teorica, una presentazione di opere video o al computer, un dibattito con il pubblico. A conclusione degli incontri, è prevista una cena con prodotti tipici sardi (a cura di Lino De Palmas), per unire il piacere di sperimentare con le tecnologie a quello di degustare piatti appetitosi, anch'essi parte della creatività artistica italiana".

Maggiori info su AHA
TAG: italia
1 Commenti alla Notizia Arte in rete in Italia
Ordina