Più vicino il super UMTS

Presentato a Roma lo standard Hsdpa che promette di relegare l'attuale UMTS nel dimenticatoio. E di far decollare finalmente i servizi di convergenza

Roma - Dovrebbe arrivare entro la fine del 2005 un nuovo standard in grado di superare le prestazioni dell'attuale UMTS. Già, il marketing degli operatori lo sbandiera come la grande novità del momento ma, dal punto di vista tecnologico, l'UMTS è già storia passata. Qualcuno chiama il nuovo standard super UMTS, ma Sony-Ericcson preferisce chiamarlo HSDPA (High Speed Downlink Packet Access). In una presentazione tenuta a Roma nei giorni scorsi è stato indicato addirittura come concorrente dell'ADSL.

In realtà il super UMTS nonostante le sue caratteristiche non è destinato, almeno all'inizio, all'utenza di massa: si rivolgerà infatti soprattutto alla clientela business, che potrà dapprima acquistare le data-card da inserire nel Pc portatile nella doppia versione HSDPA-Wi-Fi. Poi, dopo qualche mese, potrà usufruire dei cellulari-modem, che permetteranno di effettuare telefonate e contemporaneamente di dividere la banda a disposizione per connettersi ad Internet o ad un server aziendale.

La novità di questo standard sarà il passaggio da una velocità di 384 Kbps dell'attuale UMTS ai 3 Mbps, la stessa raggiunta da alcune delle ADSL disponibili in Italia; in realtà l'HSDPA potrebbe raggiungere una velocità di 10 Mbps in ricezione, la stessa di Fastweb per i collegamenti residenziali in fibra ottica (con l'unica variante legata al fatto che Fastweb offre la stessa velocità anche in fase di trasmissione).
Inoltre gli esperti si dicono certi che grazie ad Hsdpa si supereranno i limiti tecnici dell'UMTS legati allo streaming video: non ci si dovrà più accontentare di video a bassa risoluzione ma si entrerà probabilmente nella fase in cui guardare la televisione dallo schermo del cellulare sarà come guardarla dallo schermo tradizionale, proprio grazie all'alta risoluzione offerta dal nuovo standard. Tutto questo, naturalmente, se ci si accontenta delle limitate dimensioni del display.

Ma tutto ciò avverrà senza modificare gli impianti esistenti perché, stando alle promesse, basterà aggiornare le infrastrutture attuali per usufruire della nuova tecnologia, considerata un'evoluzione naturale dell'UMTS. L'HDSPA si candida quindi a nodo centrale nella crescente convergenza tra Internet, cellulari, banda larga e TV.
26 Commenti alla Notizia Più vicino il super UMTS
Ordina
  • che usino queste tecnologie per arrivare alle zone non coperte da adsl. per carità, sarebbe un sacrilegio verso telecozz. Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato
    non+autenticato
  • Ero a bordo del van utilizzato per la dimostrazione
    ed il sistema funziona benissimo visto che
    scaricavamo filmati e musica in streaming ad una
    media di 3 Mbit con il veicolo in movimento nel traffico urbano
    utilizzando normali frequenze UMTS.
    Vi ricordate i favolosi tablet PC del film "Fino alla fine del mondo" di Wim Wenders (1991)?
    Beh, aspettate un paio d'anni e ce li potremo godere
    con funzionalità broadband che non avranno nulla
    da invidiare alle attuali connessioni in fibra ottica...

    Max

    PS: non era Sony-Ericsson ma Ericsson!
    non+autenticato
  • che e' lento ..si addormenta spesso...
    pero alla fine della giornata penso:
    "telecom italia da me oggi non ha avuto un soldo !!!!"
    e mi sento gia meglio...
    chissa quando capiranno che e meglioavere un gprs affidabile con copertura costante in tutta italia che un Umts a macchia di leopardo..molti cell si impallano quando devono negoziare la connessione umts o gprs...
    bah!
    20 europer un giga..vabbe che ho la vecchia no limit..
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > uso il gprs di wind
    LOL poveretto!

    > che e' lento ..si addormenta spesso...
    > pero alla fine della giornata penso:
    > "telecom italia da me oggi non ha avuto un soldo
    > !!!!"
    > e mi sento gia meglio...
    > chissa quando capiranno che e meglioavere un gprs
    > affidabile con copertura costante in tutta italia
    > che un Umts a macchia di leopardo..molti cell si
    > impallano quando devono negoziare la connessione
    > umts o gprs...
    > bah!
    Il problema non sono gli investimenti, basta un po' di serietà. E considerati fortunato se non lo usi insieme al loro wap...Sorpresa
    non+autenticato
  • in prossimita' delle tratte ferroviarie piu' trafficate, quello si che sarebbe un buon uso di tale tecnologia...

    perccato che buon uso e marketing di norma fanno a cazzotti!

    Perplesso:s:s:s:s
  • inutile sperare: sono tariffe per l'utenza business.
    Sappiamo benissimo come funziona: i servizi hanno prezzi stratosferici, ma tanto paga l'azienda. Quale azienda? Certamente non una che debba stare sul mercato, si dissanguerebbe. Sono chiaramente aziende statali o ex-statali o titolari di lucrosi monopoli. Loro non devono essere competitive: aumentano le spese? Basta aumentare le tariffe (o le tasse).
    Gioite quindi, voi questi servizi li comprate! Certo, li usano gli altri.... i megadirigenti di queste aziende, che spesso hanno una cultura informatica assolutamente incapace di apprezzarli.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)