Cina, condanna per due pirati americani

Non s'era mai visto. Le autorità americane e la MPAA indagano e la magistratura cinese provvede, rispondendo per una volta alle pressioni del WTO

Shanghai (Cina) - Dura condanna, per molti versi sorprendente, per due cittadini americani giudicati dal tribunale della seconda città cinese. L'accusa è di aver venduto tramite eBay DVD contenenti programmi, giochi e film piratati. I due, con l'aiuto di alcuni soci cinesi, erano riusciti a smerciare in tutto il mondo oltre 180mila DVD contraffatti. Le autorità, nel corso dell'operazione, hanno sequestrato 119mila dischi.

Si tratta di una novità senza precedenti per la Cina. E' la prima indagine antipirateria conclusasi con l'appoggio delle autorità statunitensi. La MPAA ha infatti contribuito in maniera determinante alla cattura dei due criminali. Negli ultimi periodi, con l'entrata della Cina nella World Trade Organization, la comunità economica internazionale ha espresso crescenti preoccupazioni per l'entità della pirateria nel Regno di Mezzo.

I due condannati, R.H. Guthrie e A.C. Thrush, dopo aver scontato le rispettive condanne di due anni e mezzo ed un anno verranno estradati negli USA.
Il problema ha proporzioni endemiche: molti esperti provenienti da tutto il mondo, Gran Bretagna ed USA in testa, sostengono che la Repubblica Popolare Cinese è l'epicentro della pirateria mondiale, il centro di produzione da cui si sviluppa il grande "mercato nero digitale".

Secondo una recente inchiesta del Far Eastern Economic Review, la pirateria cinese (visto il numero sempre più alto di cittadini informatizzati) rappresenterebbe un enorme rischio per le maggiori software house occidentali, Microsoft in testa.

Per andare incontro alle richieste degli USA e del WTO, la Cina ora sostiene che inizierà una dura campagna di repressione contro la parte più fiorente dell'economia nazionale: la contraffazione. Che non riguarda soltanto l'informatica. Infatti spazia dall'alta moda alle motociclette.

Dal 20 aprile partiranno operazioni su tutto il territorio nazionale. Basteranno a redimere la Cina di fronte agli osservatori internazionali?

Tommaso Lombardi
TAG: mondo
25 Commenti alla Notizia Cina, condanna per due pirati americani
Ordina
  • ...ai Cinesi che cosa importa?
    Tanto mettono in gattabuia due americani, mica due cinesi.
    Contenti gli Americani contenti tutti no?
    non+autenticato
  • da quanto ne so Brevetti e Marchi vengono sorvolati passando per l'impero cinese ... è prassi
    non+autenticato
  • "Si tratta di una novità senza precedenti per la Cina. È la prima indagine antipirateria conclusasi con l'appoggio delle autorità statunitensi. La MPAA ha infatti contribuito in maniera determinante alla cattura dei due criminali."

    Il potere dei soldi... USA e Cina unite contro il "male" ... bah! questa la dice lunga sulle major e su comunismo cinese. O sono comuniste le major o sono capitalisti i cinesi. O forse dopo nazismo, comunismo e capitalismo stiamo assistendo alla nascita del 4° male. Deluso



    "la Repubblica Popolare Cinese è l'epicentro della pirateria mondiale"

    Ma non era Napoli il centro della pirateria mondiale??? C'han fregato pure questo! In lacrime
    non+autenticato
  • io in cina non ci sono mai andato ma in Thailandiaun annetto fa ho visto dei veri e propri centri commerciali dedicati a merce contraffata, c'era veramente di tutto, e quando dico tutto non esagero
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > io in cina non ci sono mai andato ma in
    > Thailandiaun annetto fa ho visto dei veri e
    > propri centri commerciali dedicati a merce
    > contraffata, c'era veramente di tutto, e quando
    > dico tutto non esagero
    In Cina vivo 6 mesi all'anno. Ti diro' una cosa: prova a comprare qualcosa di originale, se ce la fai.
    Una copia di Windows XP, per esempio, la paghi meno di 1 Euro in qualsiasi negozio. E non trovi in nessun negozio, grande o piccolo che sia, che venda la versione originale.

    Quindi, miei cari, ci stanno prendendo in giro ancora: non e' possibile che Microsoft non sappia!
    Microsoft sa benissimo. Avete visto la sede della Microsoft, a Pechino? E' gigantesca, chissa' quanta gente ci lavora, li dentro. Eppure non vendono una copia originale.

    Secondo me, questa situazione a loro va bene: probabilmente hanno dei "contratti" un po' "speciali".

    Si contattano le aziende cinesi che si occupano della copiatura, si chiedono i soldi e si chiudono gli occhi.
    Insomma, si "scende a patti" con il "nemico".
    Tutto sommato, meglio prendere 1 euro da miliardi di persone che non prenderli affatto, no? E se anche mettessi in vendita il prodotto originale a, poniamo 500 euro (ovvero mezzo anno di stipendio cinese), chi lo compra?

    Per contro, potrei andarmene dalla Cina. Rinuncerei all'euro per copia. Quella copia, costa 0 (zero) in termini di produzione (software ammortizzato, supporti forniti dai pirati, rete di vendita gratuita). Tutto il lavoro e' fatto dai pirati.

    Oppure lascerei il campo al software Open... ci credereste?

    Morale della favola: Non credo a chi parla di lotta alla pirateria! La pirateria fa comodo a tantissime software house e case discografiche.
    La pirateria permette loro di spremere soldi a qualsiasi livello: a chi vive in Occidente, facendo pagar caro un prodotto che non costa assolutamente niente; a chi vive nelle parti piu' sottosviluppate del mondo, con contratti "sottobanco" che permettono di spremere pochi soldi, ma ad un'utenza immensa.

    ciao ciao
    non+autenticato
  • La cosa buffa è che a bangkok se c'è un tipo per strada che vende 3 dvd in croce lo arrestano (a meno che forse non paghi il pizzo alle guardie...) viceversa questi "centri commerciali" sono un po' terra franca dove per ogni negozio "onesto" ce ne sono 1000 dove basta dire che programma vuoi e loro te lo masterizzano al volo....

    mah! Newbie, inesperto    Newbie, inesperto    Newbie, inesperto    


    - Scritto da: Anonimo
    > io in cina non ci sono mai andato ma in
    > Thailandiaun annetto fa ho visto dei veri e
    > propri centri commerciali dedicati a merce
    > contraffata, c'era veramente di tutto, e quando
    > dico tutto non esagero
    non+autenticato

  • > Il potere dei soldi... USA e Cina unite contro il
    > "male" ... bah! questa la dice lunga sulle major
    > e su comunismo cinese. O sono comuniste le major
    > o sono capitalisti i cinesi. O forse dopo
    > nazismo, comunismo e capitalismo stiamo
    > assistendo alla nascita del 4° male. Deluso
    Concordo. Verrebbe da ridere....

    >
    > "la Repubblica Popolare Cinese è l'epicentro
    > della pirateria mondiale"
    >
    > Ma non era Napoli il centro della pirateria
    > mondiale??? C'han fregato pure questo! In lacrime

    Notizie di ieri, dal TG5: a Napoli vendono beni contraffatti con tanto di etichetta "Made in China". E' fantastico!
    Mi verrebbe da dire che le contraffazioni "nostrane" hanno piu' stile....
    non+autenticato
  • fondamentalmente se ne fregano,la contraffazione fa guadagnare ben venga,il governo cinese ragiona così,fa vedere che usa il pugno di ferro per illudere noi occidentali che stanno diventando un paese affidabile.Sbagliato,è un'illusione per far si che in Cina si investa sempre di più.
    non+autenticato
  • Se la Cina pensasse davvero di combattere la criminalità si suiciderebbe, dato che la criminalità nelle sue + svariate forme, è il motore dell'economia cinese.
    Queste son solo caramelline date in pasto alla comunità internazionale per addolcire l'inchiappettamento globale derivante da concorrenza sleale, inquinamento atroce, sfruttamento dei minori, prostituzione dilagante, mafia, droga e chi ne ha più ne metta!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Se la Cina pensasse davvero di combattere la
    > criminalità si suiciderebbe, dato che la
    > criminalità nelle sue + svariate forme, è il
    > motore dell'economia cinese.
    > Queste son solo caramelline date in pasto alla
    > comunità internazionale per addolcire
    > l'inchiappettamento globale derivante da
    > concorrenza sleale, inquinamento atroce,
    > sfruttamento dei minori, prostituzione dilagante,
    > mafia, droga e chi ne ha più ne metta!

    Non mi sembra che quanto tu abbia riferito rispecchi la sola Cina... ah già, ma quando ci sono problemi gravi in casa è sempre bene trovare un chichessia nemico fuori dall'uscio...
  • Vedi te che l'articolo parla di Cina ?
    Ci sono già tanti altri articoli sulle fandonie italiane, qui si parla di Cina.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > Vedi te che l'articolo parla di Cina ?
    > Ci sono già tanti altri articoli sulle fandonie
    > italiane, qui si parla di Cina.

    Ma te in Cina ci sei stato? La conosci veramente bene?
    Perché per esperienza personale tutte le sintesi che ci vengono proposte su cose lontane dal nostro paese sono sempre sbagliate.
    Chi pensa a una cina che è in vantaggio perché ha i bambini in fabbrica casca male, quelli sono gran lavoratori un po' come i giapponesi solo che la Cina è 10 Giapponi messi insieme.
    non+autenticato
  • > Ma te in Cina ci sei stato? La conosci veramente
    > bene?
    > Perché per esperienza personale tutte le sintesi
    > che ci vengono proposte su cose lontane dal
    > nostro paese sono sempre sbagliate.
    > Chi pensa a una cina che è in vantaggio perché ha
    > i bambini in fabbrica casca male, quelli sono
    > gran lavoratori un po' come i giapponesi solo
    > che la Cina è 10 Giapponi messi insieme.

    Confermo. Chi e' stato in Cina, cambia modo di leggere le notizie che ci vengono riportate dai giornali: attualmente chi ci governa (e controlla i mezzi di informazione) ha bisogno di un nemico a cui dare le colpe.

    Pertanto non mi stupisce tutto il carico di notizie false o comunque gonfiate che girano sulla Cina: "ma e' vero che i comunisti vegetariani mangiano i bambini dei verdi?" (non e' mia, ma non ricordo l'autore)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Ma te in Cina ci sei stato? La conosci veramente
    > > bene?
    > > Perché per esperienza personale tutte le sintesi
    > > che ci vengono proposte su cose lontane dal
    > > nostro paese sono sempre sbagliate.
    > > Chi pensa a una cina che è in vantaggio perché
    > ha
    > > i bambini in fabbrica casca male, quelli sono
    > > gran lavoratori un po' come i giapponesi solo
    > > che la Cina è 10 Giapponi messi insieme.
    >
    > Confermo. Chi e' stato in Cina, cambia modo di
    > leggere le notizie che ci vengono riportate dai
    > giornali: attualmente chi ci governa (e controlla
    > i mezzi di informazione) ha bisogno di un nemico
    > a cui dare le colpe.
    >
    > Pertanto non mi stupisce tutto il carico di
    > notizie false o comunque gonfiate che girano
    > sulla Cina: "ma e' vero che i comunisti
    > vegetariani mangiano i bambini dei verdi?" (non
    > e' mia, ma non ricordo l'autore)


    ragazzi... non è che basta farsi un giretto in cina per conoscerla, altrimenti uno viene in italia, va a milano 2 e pensa che sia tutto una favola...
    non+autenticato
  • > > > Ma te in Cina ci sei stato? La conosci
    > > Confermo. Chi e' stato in Cina, cambia modo di
    > > leggere le notizie che ci vengono riportate dai
    > > giornali: attualmente chi ci governa (e
    > controlla
    >
    >
    > ragazzi... non è che basta farsi un giretto in
    > cina per conoscerla, altrimenti uno viene in
    > italia, va a milano 2 e pensa che sia tutto una
    > favola...
    Ho riletto il mio post e quello precedente. Non so dove tu abbia trovato queste informazioni.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Se la Cina pensasse davvero di combattere la
    > criminalità si suiciderebbe, dato che la
    > criminalità nelle sue + svariate forme, è il
    > motore dell'economia cinese.
    > Queste son solo caramelline date in pasto alla
    > comunità internazionale per addolcire
    > l'inchiappettamento globale derivante da
    > concorrenza sleale, inquinamento atroce,
    > sfruttamento dei minori, prostituzione dilagante,
    > mafia, droga e chi ne ha più ne metta!

    molti giornali esteri (anche all'estero ci sono articoli sui giornali che sembrano chiacchiere da bar) dicono che l'italia tira avanti grazie alla mafia , al lavoro nero e chi più ne ha ...

    tu che ci vivi, pensi che abbiano ragione ?



    non+autenticato
  • > molti giornali esteri (anche all'estero ci sono
    > articoli sui giornali che sembrano chiacchiere da
    > bar) dicono che l'italia tira avanti grazie alla
    > mafia , al lavoro nero e chi più ne ha ...
    >
    > tu che ci vivi, pensi che abbiano ragione ?


    Ovviamente si.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > molti giornali esteri (anche all'estero ci sono
    > articoli sui giornali che sembrano chiacchiere da
    > bar) dicono che l'italia tira avanti

    >grazie alla mafia

    http://www.repubblica.it/2005/b/sezioni/cronaca/po...
    http://guide.supereva.com/organizzazioni_criminali...

    > , al lavoro nero

    http://emersione.welfare.gov.it/IES/testi/sistdoc/...
    http://www.lomb.cgil.it/lombardia-2005/lavoro-nero...

    > e chi più ne ha ...

    http://www.grtv.it/1999/ottobre99/12ottobre99/corr...
    http://www.parlamento.it/Bicamerali/2/SommarioBica...

    E poi possiamo parlare di conflitto d'interessi, di Telekom Serbia (per par condicio), di Ustica, di Gladio, di Eurostat e le consulenze miliardarie assegnate ad una società di Modena in cui lavora (casualmente) la nipote dell'ex presidente della Commissione Europea....

    > tu che ci vivi, pensi che abbiano ragione ?

    Penso che non abbiano completamente torto.


  • - Scritto da: The_Stinger
    > - Scritto da: Anonimo

    > E poi possiamo parlare di conflitto d'interessi,
    > di Telekom Serbia (per par condicio)

    Ma quale par condicio? Se è poi è emerso che era una gran balla quella! Il grande accusatore aveva detto solo balle.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)