Dalla Play un sistema operativo per PC

Sony, IBM e Toshiba insieme per realizzare un nuovo sistema operativo nato dalle esperienze maturate con la Playstation. Per connettere i PC con le home appliance

Tokyo (Giappone) - Il quotidiano giapponese Yomiuri Shimbun ha riportato la notizia secondo cui Sony Computer Entertainment (SCE), Toshiba e IBM avrebbero raggiunto un accordo per lo sviluppo di un nuovo sistema operativo per computer in grado di connettere ad alta velocità i PC con le home appliance.

Il sistema operativo, il cui sviluppo inizierà a breve e si concluderà nel 2005, si avvarrà delle nuove tecnologie hardware in sviluppo presso IBM e Toshiba per connessioni a larga banda fra computer e info appliance; che consentano il trasferimento di grosse quantità di dati come, ad esempio, la TV in alta definizione.

Secondo quanto riportato dal quotidiano giapponese, attraverso il proprio PC gli utenti saranno in grado di controllare una grande varietà di home appliance - dalla TV ai condizionatori d'aria, dal forno a microonde all'impianto hi-fi - e guardare sul monitor del computer canali televisivi e film: il tutto attraverso un'interfaccia intuitiva e accessibile anche attraverso un comune televisore.
Un sistema operativo che sembra dunque volersi preparare a quella nuova era del digitale in cui Microsoft ha fatto i suoi primi passi con Windows XP. Un'era in cui i PC non saranno solo postazioni di lavoro o di svago ma veri e propri gateway domestici in grado di comandare tutti i dispositivi digitali della casa e avvalersi di connessioni a larga banda per riprodurre contenuti multimediali d'ogni tipo ed in alta qualità, registrare programmi TV o giocare via Internet.

A quanto pare, SCE intende portare nel progetto l'esperienza maturata nello sviluppare, in collaborazione con i suoi partner, il software e l'hardware della Playstation. E' curioso notare il parallelismo di mosse fra Sony e Microsoft: se quest'ultima si è avvalsa della piattaforma PC per dar vita alla sua console Xbox, Sony sembra ora in procinto di fare l'esatto opposto: partire dalle tecnologie sviluppate per le console da gioco e creare una piattaforma che si adatti al mondo dei PC.

Secondo le fonti, le tre aziende hanno previsto di investire nel progetto la somma di 400 milioni di dollari, uno sforzo congiunto con cui Sony, IBM e Toshiba sperano di conquistare una grossa fetta del futuro mercato degli home gateway. Microsoft permettendo.
TAG: sw
20 Commenti alla Notizia Dalla Play un sistema operativo per PC
Ordina
  • In tre amigos hanno a spanne almeno un device (TV,HIFI, PS 1/2, PC ) nel 70% delle case, ci fossero Nokia e 3Com sarebbe certo il successo , cosi' e' da vedere.

    Che ne pensate?



    non+autenticato
  • Desidero comunicare agli anti-Microsoft che solo un altro SO "user friendly" può veramente competere con Windows.
    Non Linux, Unix, o cose del genere...
    A questo punto ben venga un altro SO dalla Sony, così si può contrastare il monopolio di Microsoft.
    Questa è la strada giusta.
    Qui non si tratta di essere utonti, si tratta solo di volere un SO facile da usare, in modo che lo possano usare tutti, e non solo gli smanettoni che vengono dal DOS.
    Perché solo quando il computer sarà diventato veramente uno strumento di massa, come il telefono e la televisione, ci sarà un netto miglioramento della qualità della vita.
    Saluti!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Edo
    > Desidero comunicare agli anti-Microsoft che
    > solo un altro SO "user friendly" può
    > veramente competere con Windows.

    Allora te ne cito due:
    - BeOS
    - MacOS-X

    > Non Linux, Unix, o cose del genere...
    > A questo punto ben venga un altro SO dalla
    > Sony, così si può contrastare il monopolio
    > di Microsoft.

    In un ottica di libero mercato ben venga chiunque...

    > Questa è la strada giusta.

    No. Prima di dire se una strada e' giusta o meno sarebbe il caso di capire se questo fantomatico OS e' standard solo con se stesso come quell'altro, e se il codice e' aperto o meno...

    > Qui non si tratta di essere utonti, si
    > tratta solo di volere un SO facile da usare,
    > in modo che lo possano usare tutti, e non
    > solo gli smanettoni che vengono dal DOS.
    > Perché solo quando il computer sarà
    > diventato veramente uno strumento di massa,
    > come il telefono e la televisione, ci sarà
    > un netto miglioramento della qualità della
    > vita.

    La qualita' della vita migliora quando da un telefono di una marca ne puoi chiamare no di marca diversa.
    La qualita' della vita migliora quando da un TV puoi vedere tutti i canali e non solo quelli RAI oppure Mediaset...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Dixie

    > Allora te ne cito due:
    > - BeOS
    > - MacOS-X

    Non sono ne' di IBM ne' di Sony, IBM ha gia' dato delle eccellenti prove tecniche e delle pessime prove commerciali con OS/2 che comunque potrebbe fare da base per quel loro fantomatico "nuovo OS" di cui parlano.


    > No. Prima di dire se una strada e' giusta o
    > meno sarebbe il caso di capire se questo
    > fantomatico OS e' standard solo con se
    > stesso come quell'altro, e se il codice e'
    > aperto o meno...

    Standard e codice aperto non sono sinonimi, un codice puo' essere standard ma chiuso, e' solo una questione politica.
    non+autenticato


  • - Scritto da: §o§e
    >
    >
    > - Scritto da: Dixie
    >
    > > Allora te ne cito due:
    > > - BeOS
    > > - MacOS-X
    >
    > Non sono ne' di IBM ne' di Sony, IBM ha gia'
    > dato delle eccellenti prove tecniche e delle
    > pessime prove commerciali con OS/2 che
    > comunque potrebbe fare da base per quel loro
    > fantomatico "nuovo OS" di cui parlano.
    >    

    Lo so... ma il post iniziale parlava di OS amichevoli per l'utente... in tema di supposizioni potrei proporti un sistema simil-OSX (a base linux, visti gli esperimenti di Sony con la PS2)piuttosto che un evoluzione di BeOS (visto che Sony gia' ha una licenza di Palm per dare sistemi operativi potrebbero allargare l'accordo) piuttosto ancora che progettare qualcosa di completamente inedito.... ma credo che si puo' andare all'infinito con queste supposizioni.

    > > No. Prima di dire se una strada e' giusta
    > o
    > > meno sarebbe il caso di capire se questo
    > > fantomatico OS e' standard solo con se
    > > stesso come quell'altro, e se il codice e'
    > > aperto o meno...
    >
    > Standard e codice aperto non sono sinonimi,
    > un codice puo' essere standard ma chiuso, e'
    > solo una questione politica.

    Lo so che non sono sinonimi... pero' prima di dare commenti positivi o negativi mi piacerebbe sapere qualcosa di piu' (anche conscio del fatto che al mercato non importa molto delle mie personali ideeCon la lingua fuori)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Edo
    > Desidero comunicare agli anti-Microsoft che
    > solo un altro SO "user friendly" può
    > veramente competere con Windows.

    BeOS. Ma te lo hanno già detto. Purtroppo ha fatto la fine che ha fatto....
    Mac OS-X. Anche questo te lo hanno già detto...
    Altri nuovi ? Ben vengano....

    > Non Linux, Unix, o cose del genere...

    Cose del genere gestiscono la maggior parte dei server e delle workstation di calcolo esistenti.

    Poi magari non sono adatti per chi vuole imparare solo a clickare quà e là.

    Sicuramente Windows è più facile da utilizzare, ma sicuramente la facilità di utilizzo va a scapito della flessibilità.

    Comunque le interfaccie grafiche moderne hanno reso più semplice l'utilizzo dei sistemi unix-like, anche se non a livello di Windows, BeOS e MacOS (almeno non ancora).

    > A questo punto ben venga un altro SO dalla
    > Sony, così si può contrastare il monopolio
    > di Microsoft.
    > Questa è la strada giusta.

    La strada giusta è utilizzare il s.o. che meglio si adatta alle proprie esigenze.

    > Qui non si tratta di essere utonti, si
    > tratta solo di volere un SO facile da usare,
    > in modo che lo possano usare tutti, e non
    > solo gli smanettoni che vengono dal DOS.

    Queste sono le esigenze di chi vuole utilizzare un PC come se fosse un tostapane. Gli "smanettoni" magari hanno altre esigenze....

    Io continuo a sostenere che la strada giusta è poter utilizzare gli applicativi che si vuole sul sistema operativo che si vuole. Ma per far ciò bisognerebbe evitare di creare s.o. e programmi incompatibili con tutto (compreso con le versioni precedenti degli stessi).

    > Perché solo quando il computer sarà
    > diventato veramente uno strumento di massa,
    > come il telefono e la televisione, ci sarà
    > un netto miglioramento della qualità della
    > vita.

    Su questo ho qualche dubbio ....
    Ma questo a prescindere dal sistema operativo ...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Edo
    > Desidero comunicare agli anti-Microsoft che
    > solo un altro SO "user friendly" può
    > veramente competere con Windows.
    > Non Linux, Unix, o cose del genere...

    e se questo sistema operativo fosse basato su linux? dati i nomi dei colossi e dati gli investimenti che ci hanno fatto...

    > A questo punto ben venga un altro SO dalla
    > Sony, così si può contrastare il monopolio
    > di Microsoft.

    nel 2005 ? un po' tardi non credi ?

    > Questa è la strada giusta.
    > Qui non si tratta di essere utonti, si
    > tratta solo di volere un SO facile da usare,
    > in modo che lo possano usare tutti, e non
    > solo gli smanettoni che vengono dal DOS.

    io non vengo dal dos, vengo da amiga.

    > Perché solo quando il computer sarà
    > diventato veramente uno strumento di massa,
    > come il telefono e la televisione, ci sarà
    > un netto miglioramento della qualità della
    > vita.

    queste sono balle. Il computer e' diventato di tutti e l'unica cosa che ho visto sono virus che mi intasano la inbox.
    e cmq se permetti vorrei avere la liberta' di voler utilizzare un computer senza essere sempre considerato un idiota...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Edo
    > Desidero comunicare agli anti-Microsoft che
    > solo un altro SO "user friendly" può
    > veramente competere con Windows.
    > Non Linux, Unix, o cose del genere...

    Ti annuncio che i cosiddetti anti-microsoft beneficiano da anni dei vantaggi di una sana concorrenza.
    In ogni caso ben venga un altro concorrente, sarei veramente contento di vedere il SONY-OS avere successo.
    non+autenticato
  • Sun ci sta lavorando da anni

    Any kind of network made up of services (applications, databases, servers, devices,
    information systems, mobile appliances, storage, printers, etc.) and clients (requesters of services) of those services can be easily assembled, disassembled, and maintained on the network using Jini Technology.

    http://www.sun.com/jini/
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pietro
    > Sun ci sta lavorando da anni
    > ...
    >
    > http://www.sun.com/jini/


    Tempo fa ho letto qualcosa riguardo a Jini, non si tratta però di un sistema operativo per PC.

    Ciao!
    non+autenticato
  • No infatti. E' una tecnologia che mette in comunicazione device che supportino la jvm che così cossono fornire servizi a tutta la rete (ad esempio la stampa)con il solo fatto di entrarci, senza bisogno di driver.
    Ma non capisco cosa centri il sistema operativo con il fatto di mettere la macchina in grado di controllare altri devices.
    Servono protocolli di rete e applicazioni dedicate. Perchè bisogna riscrivere tutto il s.o. ?
    non+autenticato


  • - Scritto da: verby
    > ...
    > Servono protocolli di rete e applicazioni
    > dedicate. Perchè bisogna riscrivere tutto il
    > s.o. ?

    Per Soldi.
    Come M$ vuole entrare nel mercato delle console altretanto vuole fare Sony nel mercato dei PC.
    Elementare, no?
    non+autenticato
  • Come perche'?

    Perche' i sistemi operativi che ci sono gia' per PC si dividono in tre categorie:
    - o fanno altamente cag*** (leggi Windows, in tutte le varie salse)
    - o non hanno supporto per praticamente nulla al di fuori del sistema operativo stesso (leggi BeOS, AtheOS...)
    - oppure sono troppo difficili per gli utenti cerebrolesi (leggi GNU/Linux, *BSD...)

    Ecco quindi la multinazionale che crea un sistema operativo facile da usare che faccia tutto quello che dave fare.

    Se funziona, saro' il primo a levare un plauso.

    TobiX
    non+autenticato
  • il parere di qualcuno che di Consumer Electronics ci capisce!!!!
    Bravo Tobix, bisogna imparare a ragionare diversamente ("Think different"-Leggi APPLE), e non continuare con la testa da Messicani (leggi ignoranti), pensa un mondo dove il SO è embedded sulle apparecchiature dove è presente solo la porzione che serve e sopratutto non si pianta e parte subito (come le calcolatrici e i palmari).
    Tutti i prodotti Consumer funzioneranno così (Es. Playstation).
    Il SO che hanno in mente Sony, Toshiba e IBM è simile all'Aperios (quello del cane AIBO), quindi un prodotto che può girare anche Embedded.
    Perché complicarsi la vita se tutto può essere molto semplice!?
    non+autenticato


  • - Scritto da: BOB 2000
    > ...
    > APPLE), e non continuare con la testa da
    > Messicani (leggi ignoranti), pensa un mondo
    > ...

    Che male ti hanno fatto i Messicani?!?
    non+autenticato
  • la ms sono 20 anni che tenta di fare un sistema operativo....

    ora questi in 3 anni ne vogliono fare uno nuovo e fichissimo...

    speriamo bene!!!!

    non+autenticato
  • Direi che Ibm fa' Os da prima di M$.....
    non+autenticato


  • - Scritto da: yoyo
    > la ms sono 20 anni che tenta di fare un
    > sistema operativo....
    >
    > ora questi in 3 anni ne vogliono fare uno
    > nuovo e fichissimo...

    1) IBM ha scritto s.o. prima di MS (ma te lo hanno già detto.)

    2) IBM ha scritto il DOS prima di MS.

    3) IBM ha scritto un s.o. a 32 bit a finestre prima di MS.

    Non vedo quindi dove stia il problema.
    non+autenticato

  • - Scritto da: yoyo
    > la ms sono 20 anni che tenta di fare un
    > sistema operativo....
    >
    ROTFL
    >
    non+autenticato
  • Spero che ci riescano ...
    non+autenticato