Vodafone: comprate tutto col cellulare

L'operatore ha annunciato che anche l'Italia sarà tra i paesi in cui verrà lanciato inizialmente il servizio Global Payment Platform. Si comprerà così

Roma - Compiere acquisti con il cellulare, sfruttando una piattaforma capace di mettere in relazione cellulare e carta di credito, evitando di usare quest'ultima ogni volta: c'è questo dietro la piattaforma Global Payment Platform che Vodafone si appresta a lanciare in tre paesi europei, tra cui l'Italia.

Il servizio, che verrà attivato prossimamente in Italia, Germania e Gran Bretagna, per poi essere esteso negli altri paesi permetterà l'uso del cellulare WAP per gli acquisti. "Il nuovo sistema - ha spiegato Thomas Geitner, a capo del progetto - permetterà ai nostri clienti di usare il telefono come un vero e proprio strumento di acquisto. Ritengo che si tratti di un nuovo input per l'intero settore della telefonia mobile".

La piattaforma prevede una registrazione iniziale dell'utente che collegherà il suo numero di telefono alla propria carta di credito. A quel punto, per comprare o prenotare un servizio, sarà sufficiente inserire il numero del proprio telefonino e un codice PIN ad hoc. Il servizio eviterà anche di dover inserire i propri dati personali, in quanto saranno tutti ricollegati automaticamente alla registrazione presso l'operatore all'interno di un "portafoglio" elettronico.
In queste settimane e nei prossimi mesi Vodafone ha intenzione di stringere una capillare rete di rapporti commerciali con fornitori, banche ed altre organizzazioni, per consentire il più ampio uso possibile della nuova piattaforma.
2 Commenti alla Notizia Vodafone: comprate tutto col cellulare
Ordina
  • E quanto ci verrà a costare comprare un chilo di mele, se dovremo pagare anche la commmissione alla banca, al gestore di telefonia, al gestore del servizio e a chissà quanti altri...
    Senza considerare che praticamente non si avrà la minima privacy per ogni acquisto che si intende fare con questo "strumento"...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gianni
    > E quanto ci verrà a costare comprare un
    > chilo di mele, se dovremo pagare anche la
    > commmissione alla banca, al gestore di
    > telefonia, al gestore del servizio e a
    > chissà quanti altri...

    beh, se la maggior parte dei suoi 95 milioni di clienti ci starà spero proprio che facciano uno sconticino

    > Senza considerare che praticamente non si
    > avrà la minima privacy per ogni acquisto che
    > si intende fare con questo "strumento"...

    di certo sarà possibile ricostruire chi ha pagato quanto a chi

    io che ho un tenore di vita da modesto impiegato non me ne preoccupo comunque

    anzi spero che serva a ridurre l'evasione fiscale

    (ma i regalini erotici per mia moglie li pagherò in contanti!)

    non+autenticato