Chi ha incastrato Bill Gates?

Un nuovo film diretto da Brian Fleming racconta quello che potrebbe accadere se William H. Gates III si trovasse in mezzo ad una lotta di classe

Park city (USA) - 2 dicembre 1999: Bill Gates viene assassinato nel bel mezzo di una donazione per beneficenza. Un evento che sconvolge il mondo intero e richiama alla memoria l'assassinio di John Kennedy. Nascono siti e iniziative per esaltare la memoria di un uomo simbolo del nostro tempo. L'assassinio pare trovare i moventi nella sempre maggiore distanza tra ricchi e poveri: uno scontro sociale alla ricerca della verità.

Questo in soldoni il soggetto di un nuovo film che tira in ballo il businessman più ricco del mondo e che tenta di avvicinare cinema e Internet per mettere in evidenza la reazione popolare che potrebbe scaturire da un episodio così clamoroso come la scomparsa improvvisa e violenta del chairman Microsoft.

La pellicola, diretta da Brian Flemming e prodotta da Brian Clark, si presenta come un documentario sull'assassinio e ne evidenzia le radici e le conseguenze. Una trovata che si serve abbondantemente della rete per la sua promozione, come descritto nella seconda parte di questo articolo.
Il film, appena lanciato negli USA, si intitola "Nothing So Strange" (Nulla di così strano) e non ha comprensibilmente ottenuto le simpatie dal suo vero (vivo e vegeto) protagonista: un portavoce di Bill Gates ha infatti dichiarato che "è decisamente deludente che un regista abbia fatto qualcosa del genere". Difficile rimanere indifferenti, evidentemente, quando si è tirati in mezzo in modo così spregiudicato.

Secondo quanto riportato da Wired, l'idea del film è nata nello scorso novembre, quando Brian Flemming assistendo ad una conferenza sulle ultime ricerche sull'omicidio del presidente John Kennedy, si è domandato quale potrebbe essere un omicidio contemporaneo della stessa portata e chi sarebbe nel mirino.

Flemming è però andato oltre: "Mi è sembrato, vista la crescita della distanza tra ricchi e poveri, che un atto così violento potrebbe arrivare da una guerra di classe. Così pare naturale che Bill Gates possa essere il principale bersaglio. E quindi ho pensato a cosa succederebbe se accadesse dalle mie parti e la polizia locale conducesse le indagini".
TAG: microsoft
44 Commenti alla Notizia Chi ha incastrato Bill Gates?
Ordina
  • Non siamo lontani da un film su grande schermo dato che gli ultimi 2 sistemi operativi di zio Bill non si possono certo dichiarare 2 perle di compatibilita specialmete perche dovevano aiutare
    l'utente innesperto a famigliarizzare con la rete e altri programmi.......infatti dopo...no anzi prima dellinstallazione è di rigore scaricare un minimo di un cd   di driver aggiornati perche tutto vada come deve andare.
    e quindi un film come trama non è affato da scherzare










    non+autenticato
  • Lo so che anche i migliori possono sbagliare ma dovreste stare più attentiSorride

    guardete l'url:

    http://www.amazon.com@209.61.162.98/exec/obidos/AS.../

    l'indirizzo del server non è amazon.com ma 209.61.162.98 ed il server (e la stessa pagina) appartiene alla produzione del film.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Fresh
    > Lo so che anche i migliori possono sbagliare
    > ma dovreste stare più attentiSorride
    >
    > guardete l'url:
    >
    > http://www.amazon.com@209.61.162.98/exec/obid
    >
    > l'indirizzo del server non è amazon.com ma
    > 209.61.162.98 ed il server (e la stessa
    > pagina) appartiene alla produzione del film.

    Infatti su Amazon quel libro non esiste, e se provi a comprarlo dal loro link ti da errore, la pagine però è fatta bene davvero, un ottimo fake di Amazon, e il trucchetto della @ ti frega.

    Inoltre il sito non mi ha riconosciuto, come fa tutte le volte che accedo ad Amazon...

    Gli indizi c'erano...

    iL Lordo
    non+autenticato
  • Emh...
    Corretto!
    non+autenticato
  • ?Secondo quanto riportato da Wired, l'idea del film è nata nello scorso novembre, quando Brian Fleming assistendo ad una conferenza sulle ultime ricerche sull'omicidio del presidente John Kennedy, si è domandato quale potrebbe essere un omicidio contemporaneo della stessa portata e chi sarebbe nel mirino.?


    Insomma, secondo Fleming, Bill Gates sarebbe paragonabile a Kennedy. Ma non scherziamo, per favore!

    Kennedy è stato uno dei pochi politici illuminati della storia. Il suo obbiettivo era portare la giustizia e il benessere in ogni nazione di questo pianeta. Obbiettivi che non piacevano ai potenti (né a quelli di allora, né a quelli di oggi), che preferiscono lasciare miliardi di persone nella miseria, nel sottosviluppo, nelle guerre e nelle malattie. Per questo è stato ammazzato.

    Caro dottor Fleming, se vuol fare un film di fantapolitica serio e convincente cominci a domandarsi cosa sarebbe successo se Al Gore avesse vinto le elezioni e fosse diventato presidente degli Stati Uniti al posto di ?Giorgino? Bush.


    Voltaire 2001


    non+autenticato
  • Si si, giustizia in ogni paese della terra..

    con i metodi della baia dei porci?

    lasciamo perdere
    non+autenticato
  • > Insomma, secondo Fleming, Bill Gates sarebbe paragonabile a Kennedy. Ma non scherziamo, per favore!

    parlava di impatto sui media... non vorrai negare che ad oggi l'assassinio di BG farebbe scalpore quanto e piu' di quello di Bush? (e sarebbe altrettanto ben accolto, peraltro) Sorride
    non+autenticato


  • - Scritto da: Voltaire 2001
    > Insomma, secondo Fleming, Bill Gates sarebbe
    > paragonabile a Kennedy. Ma non scherziamo,
    > per favore!
    >
    > Kennedy è stato uno dei pochi politici
    > illuminati della storia. Il suo obbiettivo
    > era portare la giustizia e il benessere in
    > ogni nazione di questo pianeta. Obbiettivi
    > che non piacevano ai potenti (né a quelli di
    > allora, né a quelli di oggi), che
    > preferiscono lasciare miliardi di persone
    > nella miseria, nel sottosviluppo, nelle
    > guerre e nelle malattie. Per questo è stato
    > ammazzato.

    Oh, beh, quando uno vede i film su JFK o le vie che gli hanno intitolato è probabile che si convinca che JFK sia un santo o poco meno.
    Se approfondisse un pochino di più la ricerca si troverebbe invece ad avere a che fare con una persona con un bel po' di difetti, dove la sua attività principale era quella di trombare tutte le donne che aveva vicino e a giocare a fare il prepotente con tutti (Cuba e URSS per prime).
    Per quanto riguarda il New Deal era una accozzaglia di buoni sentimenti e di ricette economiche assai discutibili che, se portate avanti, avrebbero creato molti danni all'America.
    JFK è diventato un simbolo non tanto per le sue idee (abbastanza dozzinali), ma perchè:
    - è stato ucciso sotto gli occhi di tutti;
    - ha lasciato un orfanello di tre anni che al funerale del papi faceva ciao ciao con la manina, commuovendo il mondo intero;
    - ha lasciato una vedovella giovane e ricca che poverina ha dovuto consolarsi con Zorba il greco;
    - mille altre cose che l'America dello Show Business ha manipolato a suo piacimento per creare un martire (e Dio sa quanto ce n'era bisogno in quel periodo, con la CIA che le studiava tutte per combinare casini su casini senza farsi accorgere).

    Se il regista ha voluto pensare all'uomo più importante del mondo, chi doveva farsi venire in mente?
    Berlusca?
    Bush?
    Bin?
    Stocazzo! L'uomo più importante del mondo è Bill perchè tutto quello che vuole lui può farlo!
    E se consideriamo che, oltretutto, è anche americano, allora chiudiamo il cerchio (come dice Crozza/Scoglio).
    Il film sarà sicuramente una ciofeca (me lo sento nelle urine), perciò, da perfetto comunista andrò a vedere per l'ennesima volta "La corazzata Potemkin" e organizzerò anche un bel dibattito.
    Chi vuole venire me lo dica.

    non+autenticato

  • A bocca aperta
    Concordo con quanto scritto!
    non+autenticato
  • > Insomma, secondo Fleming, Bill Gates sarebbe
    > paragonabile a Kennedy. Ma non scherziamo,
    > per favore!
    questo naturalmente e vero...
    ma non la penso come te...premesso che tutti e due mi stanno antipatici...

    > Kennedy è stato uno dei pochi politici
    > illuminati della storia.
    ahhahaahahahahahahahahahahahhahahaha
    hahahahhahahahahahahahahahahhahahaha
    ;-0)
    leggiti un po la storia dei kennedy, se e riuscito a fare qualcosa e stato per sbaglio e di certo non per merito suo...

    >Il suo obbiettivo
    > era portare la giustizia e il benessere in
    > ogni nazione di questo pianeta.
    hahahahahhahahahahahahahaa
    hahahahahhahahahahahaahha
    hahahahahahahhahaahhaahahah a ripetizione...
    jhahhahahhahahahhahaha



    non+autenticato
  • Rispondo in una sola volta a tutti quelli che hanno risposto al mio commento:

    vedo che Kennedy non sta simpatico a nessuno di voi. Beh, non so quali siano le vostre fonti. Non vorrei che vi foste fatti influenzare dalle menzogne messe in giro ad arte per distruggere il personaggio Kennedy, dopo aver ucciso l?uomo.

    Hanno detto che era un mafioso, che ha fatto uccidere Marilin Monroe; altri lo descrivono come un incapace. Se voi credete a questo, fatti vostri.

    La verità è ben diversa: Kennedy, giovane e idealista, venne eletto a capo della nazione più potente del mondo nel periodo della guerra fredda, quando il Potere era nelle mani dell?esercito e dei servizi segreti. Che andavano in giro per il mondo a organizzare colpi di stato e omicidi politici a tutto spiano (ma oggi non è più così, per fortuna?.)

    Kennedy ha tentato di cambiare questo stato di cose ed è stato ammazzato. Semplice no?

    Un?ultima cosa: non vi sembra di essere un po? troppo cinici? Speriamo che i giovani d?oggi non siano tutti così, altrimenti avrebbe ragione il mio maestro Pangloss a dire che questo è il migliore dei mondi possibili.



    Voltaire 2001



    non+autenticato
  • > La verità è ben diversa: Kennedy, giovane e
    > idealista, venne eletto a capo della nazione
    > più potente del mondo nel periodo della
    > guerra fredda, quando il Potere era nelle
    > mani dell?esercito e dei servizi segreti.
    > Che andavano in giro per il mondo a
    > organizzare colpi di stato e omicidi
    > politici a tutto spiano (ma oggi non è più
    > così, per fortuna?.)
    >
    > Kennedy ha tentato di cambiare questo stato
    > di cose ed è stato ammazzato. Semplice no?
    anche troppo semplice...
    io ho imparato che purtroppo niente e o bianco o nero...c'e tanto griggio in giro...
    e non dico che ha avuto solo lati negativi e nemmeno l'ho conosciuto quindi non posso dare un'oppinione esatta su una persona che non conosco...
    quindi ne tu ne io possiamo dire con certezza quello che e successo e ormai neanche conta piu...
    non+autenticato



  • >
    > Kennedy è stato uno dei pochi politici
    > illuminati della storia. Il suo obbiettivo
    > era portare la giustizia e il benessere in
    > ogni nazione di questo pianeta. Obbiettivi
    > che non piacevano ai potenti (né a quelli di
    > allora, né a quelli di oggi), che
    > preferiscono lasciare miliardi di persone
    > nella miseria, nel sottosviluppo, nelle
    > guerre e nelle malattie. Per questo è stato
    > ammazzato.

    per favore, leggiti "America Tabloid" di James Ellroy e poi riparliamo dei luoghi comuni e leggende metropolitane che hai tirato fuori su "jack 2 minutes".
    non+autenticato
  • Quanto costa assoldare un killer professionista?Sorride
    non+autenticato


  • - Scritto da: Cthulhu
    > Quanto costa assoldare un killer
    > professionista?Sorride

    Basta un buon cecchino slavoSorride
    ma sei vuoi fare le robe in grnaden per una mercedes hai due bombe atomiche
    non+autenticato
  • Il regista si preoccupa così tanto del divario crescente tra ricchi e poveri? Doni una cospicua percentuale del ricavato del film in beneficenza!!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)