TMC, naufraga il progetto di Colaninno

L'Autorità ferma l'acquisizione delle tv di Cecchi Gori da parte di Seat per i rapporti che legano quest'ultima al Gruppo Telecom Italia. Ma TMC potrebbe essere venduta comunque al cambiare delle leggi

Napoli - Dopo mesi di studi e di polemiche, ieri sera l'Autorità per le TLC ha detto no all'acquisizione di TMC da parte di Seat Pagine Gialle. Un no che blocca un'operazione da 750 miliardi voluta dal management di Telecom Italia (che controlla il 63,3 per cento di Seat).

La speranza dell'amministratore delegato Roberto Colaninno di entrare nel settore televisivo dalla porta principale non è comunque del tutto deceduta, come esponenti dell'Autorità e lo stesso presidente Enzo Cheli hanno voluto far capire dopo l'annuncio della clamorosa decisione.

Questa, infatti, si basa su normative che ad oggi non sembrano aver lasciato opzioni diverse all'Autorità ma che potrebbero cambiare presto con il ricepimento della direttiva UE del 1999 in materia. Per il momento, però, l'operazione non può essere conclusa perché la Legge Maccanico (249/97) vieta "alla concessionaria del servizio pubblico di possedere, direttamente, o indirettamente, concessioni televisive terrestri in chiaro".
5 Commenti alla Notizia TMC, naufraga il progetto di Colaninno
Ordina
  • Non ci posso credere!
    Alle 23,20 ci sono solo 4 (quattro) commenti ad una notizia del genere!
    Se penso che ieri, sulla notizia "Non ci sono Professionisti" c'erano 117 commenti, con delle diatribe sterili tra due o tre personaggi, o peggio ancora tra quelli che sfracassano con "è meglio Linux di Win, io ce l'ho pià lungo del tuo, suora ... mi ha guardato, ecc." come c'erano sabato e domenica su Stand by e Plug-in.
    Mantellini, per favore scuoti un pò gli animi!!
    non+autenticato
  • Lo vieta la legge. Punto.

    La legge è legge. E lo è anche per questa società che fa il brutto e cattivo tempo con il suo monopolio di fatto.
    Italia indietro in Internet..
    Non è vero. Non vedo che differenza faccia il fatto che loro acquistino la società piuttosto che acquistare i film da TMC e mandarli sull'UMTS... (a parte il costo dei film, ovviamente) Che mangino merda anche loro una volta tanto.

    PS: per la cronaca: il governo è pro-telecom.
    Sui giornali: "Plauso del polo, sorpresa dei DS",
    ma guarda un po'...
    Comunque non disperare, alla fine la compreranno comunque TMC, basta che telefonino a Dalema e facciano cambiare la legge. Telecom puo' farlo senza problemi...




    non+autenticato
  • Non capisco la decisione dell'Autority di porre un veto,soprattutto,se è sulla base del divieto di proprietà di mezzi televisivi da parte di concessionarie telefoniche,ampiamente superato dalla legislazione europea e dalla liberalizzazione di fatto delle Tlc.Mi chiedo quanto abbia influito la politica su una decisione che doveva essere tecnica e poteva contenere regole e vincoli per Telecom(per esempio sulla banda larga e sul magazzino Cecchi Gori)ma non un divieto assoluto.Così,ancora una volta,il nostro Paese rischia di perdere il treno della New Economy.
    non+autenticato
  • Tranquilli signori, un po' di manfrina da parte dell'Authority ci vuole no? Senno' che ci sta a fare? Hanno gia' detto che basta cambiare la legge ed e' fatta.

    Siamo in italia no? La fantasia non ci ha mai fatto difetto. Una volta si diceva "fatta la la legge trovato l'inganno". Adesso si puo' dire "trovato l'inganno fatta la legge".

    Nel nostro paese si e' sempre aggiustato di tutto: una volta si "aggiustavano" i processi scomodi, figuriamoci se non si possono ora aggiustare le leggi per favorire i monopoli e gli amici degli amici.

    http://telecomnograzie.cjb.net
    non+autenticato
  • Che tempi "terribili" che stiamo vivendo in questo inizio di era digitale: solo pochi giorni fa in un articolo coi furum gettonatissimi c'era la foto del sciur Cola sudato ridacchiante col suo famoso doppiomento, ed oggi la notizia della mazzata sulla TelecomItalia-SEAT-TINit-PagineGialle-TMC, ecc ...
    'Mmazza! Sorride)
    Non me ne ero ancora accorto: ma come caXXo si chiama ora il famigerato "EX" monopolista, visto tutto sto' popo di gruppo industriale a cui appartiene ?

    Esistera' mai ... http://www.TI-tim-seat-tinit-PGE-TMC.it ??


    non+autenticato