Clinton: bravo e-Clinton

In un rapporto della Commissione e-commerce della Casa Bianca vengono esaltate le scelte e le politiche adottate dall'amministrazione di Bill Clinton in questi otto anni. Clinton e Gore si applaudono a vicenda

Washington (USA) - "Internet l'ho inventata io": con questa gaffe molto tempo fa Al Gore, il primo politico americano di spicco ad aver parlato di "autostrade digitali", aveva fatto ridere il mondo. Ora una Commissione della Casa Bianca dedicata all'e-commerce ha però presentato un rapporto che elogia lo stesso Gore e il presidente Bill Clinton per le politiche in materia di Internet e di sviluppo del mondo digitale attuate in questi anni.

In un rapporto di 105 pagine, la "White House Electronic Commerce Task Force" attribuisce al duo che si appresta a lasciare la Casa Bianca alcune scelte fondamentali: l'ambiente regolamentato che ha favorito lo sviluppo del settore ICT, la diffusione di Internet nella società, il "no" a nuove tasse per il commercio elettronico, l'adozione di norme flessibili per lo sviluppo delle telecomunicazioni e la spinta all'e-commerce, il cui "peso" sull'economia complessiva è andato aumentando esponenzialmente negli anni.

A Clinton e Gore viene dato atto di aver saputo agevolare la concorrenza nei settori caratterizzati da una forte innovazione, di aver stimolato gli investimenti in questa direzione e di aver portato la Rete nelle scuole e nelle biblioteche tenendo presenti diritti degli utenti e lotta al "digital divide".
Il tutto è condito da una introduzione di Al che spiega come nel 1993, insieme a Bill, avessero intuito la portata rivoluzionaria dell'innovazione digitale decidendo di adottare queste politiche di così grande successo...
TAG: mondo
4 Commenti alla Notizia Clinton: bravo e-Clinton
Ordina
  • Mi ricordo che nel 94 (quando ci fu il primo boom di Internet fra gli smanettoni) lessi su una rivista la traduzione di un discorso di Al Gore riguardo quelle che lui chiamava "Information SuperHighways"... rimasi sorpreso dalla visionarietà di quel discorso, e mi stupii moltissimo del fatto che venisse da un politico e non da qualche guru della Rete... Inutile dire che più o meno tutto quello che Gore disse ce l'abbiamo oggi davanti agli occhi... ma non è stato casuale, c'è stata negli USA una precisa politica volta a spingere Internet, in quanto si era compreso che sarebbe stata una svolta epocale...

    Il giorno che sentirò un discorso del genere da uno dei nostri politici sarò una persona felice....

    Fabio D.
    non+autenticato
  • Sono perfettamente d'accordo con te.

    Credo tuttavia che sicuramente potra' avverarsi il momento in cui :

    "Il giorno che sentirò un discorso del genere da uno dei nostri politici sarò una persona felice...."

    ma quel giorno il discorso sara' gia' obsoleto - come le idee della ns classe politica. (vedi programmi elettorali).
    non+autenticato
  • peccato che i politici USA non parlano mai di sanita,disoccupazione,ecologia ect ect
    non+autenticato
  • Caro Fabio D.

    sottoscrivo in pieno quello che hai detto. Anche se devo aggiungere che Clinton e Gore hanno fatto bene il loro lavoro anche in altri campi, creando milioni di posti di lavoro e quindi molte persone che adesso hanno i soldi e 8 anni fa non li avevano lo devono un pò anche a loro.

    Ma la cosa che mi dà più soddisfazione in tutto questo è che è stato ottenuto in un modo molto semplice: TAGLIANDO LE SPESE MILITARI, che sono passate da 500 miliardi di dollari l'anno a "soli" 200.

    Proprio come hanno sempre detto tutti i grandi pensatori della storia: MENO GUERRE = PIU' BENESSERE PER TUTTI.

    non+autenticato