Flat, pochi giorni alle prime offerte?

Parrebbe, visto che il capo dell'Autorità TLC ha ieri smentito che gli ISP siano esclusi dalle nuove offerte di connettività. Se rientra la protesta presto potrebbero arrivare sul mercato i primi pacchetti FRIACO. Utenti in sospeso

Flat, pochi giorni alle prime offerte?Roma - Non esiste un problema Internet Service Provider in relazione all'offerta flat su modello FRIACO, cioè non esiste un vero problema di mercato per le offerte flat in Italia: questa la sintesi dell'intervento con cui il presidente dell'Autorità TLC Enzo Cheli ha ieri voluto azzerare le polemiche attorno alla nuova modalità di offerta flat, attesissima dagli utenti.

I provider, come si ricorderà, hanno dato vita ad una sonora protesta contro la delibera dell'Autorità TLC sulla flat su modello FRIACO in quanto, a loro dire, escluderebbe proprio gli ISP dai possibili fornitori di accesso con questa modalità a tutto vantaggio degli OLO, ovvero dei grandi operatori che dispongono anche di licenza per i servizi telefonici voce.

Cheli ieri ha voluto rispondere alle polemiche, alle quali si era aggiunta anche la voce del ministro delle Comunicazioni Maurizio Gasparri, che aveva fatto sue le preoccupazioni delle associazioni dei provider, Assoprovider e AIIP. Il presidente dell'Autorità TLC ha spiegato che i provider potranno accedere all'offerta di interconnessione per l'accesso a canone forfetario esattamente alle stesse condizioni previste per gli OLO, con un modello di equiparazione che, secondo Cheli, è già partito per quanto riguarda le offerte sulla banda larga.
Cheli ha ammesso che non tutto è ancora chiarissimo. Pur sottolineando che i provider saranno messi in condizione di offrire pacchetti flat, infatti, ha spiegato che sono allo studio le condizioni "tecniche ed economiche" relative all'interconnessione per gli ISP. Si tratta di una questione tutt'altro che secondaria, visto che da quelle modalità dipenderanno le capacità dei provider di formulare offerte nonché condizioni e tariffe per gli utenti finali che vorranno dotarsi di connettività flat.

Se le cose procederanno come previsto e senza intoppi, dunque, entro breve tempo dovrebbe arrivare sul tavolo dell'Autorità la prima proposta di listino di interconnessione da parte di Telecom Italia. Un listino che, se ritenuto adeguato, sarà utilizzato nell'ambito della formulazione delle modalità tecniche di commercializzazione dell'offerta ad accesso forfetario da parte degli operatori e dei provider interessati.

Lo stesso Gasparri ha ieri espresso apprezzamento per le dichiarazioni di Cheli e ha affermato di essere certo "che questi servizi potranno essere erogati contemporaneamente, a costi estremamente contenuti, sia dagli operatori che dai provider".

Secondo il Ministro, comunque, bisogna ancora "fare qualche passo avanti sul fronte delle liberalizzazioni". "Si sono fatte importanti privatizzazioni - ha affermato - ma siamo ancora un po' indietro nei processi di liberalizzazione". In particolare Gasparri vede la necessità di un mercato telefonico più aperto, pur difendendo il ruolo di Telecom Italia: "Se la Telecom è vista in Italia come un operatore dominante non dobbiamo dimenticare che in proiezione internazionale è uno degli strumenti di presenza dell'industria e dell'economia italiana. Per questo motivo bisogna guardare con saggezza a questi temi che sono discussi a tutti i livelli".
TAG: dial-up
23 Commenti alla Notizia Flat, pochi giorni alle prime offerte?
Ordina
  • Noi dei piccoli paesi non contiamo proprio nulla. Mentre a Milano e nelle grosse città possono permettersi una linea adsl a meno di 80 mila lire al mese, noi siamo costretti a pagare profumatamente un ora di collegamento a velocità ultrabasse. Me la prendo con la telecom , che può permettersi di rinviare la copertura delle centraline prevista per ottobre 2001 a marzo 2002. Me la prendo anche con chi ipocritamente dice che al posto della flat sarebbe meglio una linea adsl, come se noi fossimo cosi stupidi da non saperlo. Me la prendo con chi ancora più ipocritamente dice di abbonarsi a libero@sogno, come se nessuno sapesse che gli abbonamenti non vengono più accettati da novembre. Me la prendo infine con chi giudica noi che non abitiamo nei grossi centri urbani, paragonandoci a dei maniaci sessuali che nel periodo delle flat, un poco più di un anno fa, occupavamo le linee per scaricarci i soliti video pornografici e i brani mp3, come se nei piccoli centri non esistessero persone perbene e persone che usano internet in modo diverso (magari non sanno che qualcuno come me lo usava per fare investimenti online in borsa). Ma in un mondo di ipocrisia forse questi discorsi non hanno ragione di esser fatti. Continuate pure a navigare con tranquillità tutto il giorno a meno di 50 euro al mese voi che di internet ne fate un uso serio, noi nel frattempo spegneremo il computer come telecom vuole e ci leggeremo il corriere delle sera: chissà che la nostra cultura da maniaci del sesso non accresca.
    non+autenticato
  • Non sono studente ma solo pensionato e la connessiona flat mi serve per il mio portatile , però come lo studente anche io non posso permettermi la connessione adsl, specialmente quando mi sposto (ferie, per ricaricarmi fisicamente),l'anzianità à tempi molto lunghi, ed il flat nella mia situazione e l'ottimus.Salutoni, Guiburro
    non+autenticato
  • Mah... non so piu' cosa pensare... so solo che ho una flat pagata per quasi un anno e sto aspettando che venga riattivato il tutto... cosi' non si puo' continuare, visto che adsl non puo' sostituire una connessione flat dial-up per uno studente che si sposta in piu' citta' e non puo' permettersi due connessioni adsl, e neanche bollette da 100 euro... ci vogliono provvedimenti... fatti e non parole... non voglio fare polemica ma le flat sono assenti da tanto, e non si vede ancora niente... parole della telecom e solo parole... vogliamo contratti... vogliamo poter pagare internet al prezzo di costo... spero che questo commento serva a qualche cosa...
    Grazie

    Uno studente quasi disperatoOcchiolino

    non+autenticato
  • ESATTAMENTE!!!
    non+autenticato
  • Al di la di ogni posizione politica, complimenti al governo, finalmente si vede qualcosa di attivo per i cittadini. Anche se in altre cose magari non li si condivide, qui gli posso solo dire grazie. Speriamo sia tutto vero
    non+autenticato
  • io aspetterei a dirlo...
    non+autenticato
  • Prima galactica a 90mila al mese poi aruba a 120mila, noi possessori di linea isdn siamo stati spremuti al massimo. Adesso dopo la chiusura della flat aruba non sappiamo cose fare: è stato un sogno durato poco più di un anno e mezzo, durante il quale ho navigato finalmente senza guardare l'orologio e , per mia fortuna , non ho mai avuto problemi di linee occupate o di rallentamenti con entrambi i provider. Ovviamente la mia zona non è coperta da adsl, mi trovo in un paese di 15mila abitanti in provincia di cagliari , poco interessante per gli investimenti della telecom. Sono sparite tutte le offerte tipo "formula urbana" e "formula internet" nonchè i pacchetti di ore prepagate con i quali si risparmiava parecchio e ci si poteva connettere a qualsiasi ora pagando la stessa cifra. Adesso invece siamo ritornati indietro: 2400lire la mattina e 1300lire la sera per un ora schifosa di collegamento durante la quale al massimo mi scarico la posta e mi visito 2 o 3 siti salvando molti testi per poi rileggermeli quando sono offline.
    Pensate che la situazione duri a lungo? io temo di si!
    vorrei disdire la linea isdn, mettere 2 linee normali e farmi tempozero di infostrada, ma sono sicuro che appena stipulo il contratto anche quella chiude. che fare? ovviamente telefono ogni giorno al 187 per sentirmi dire che la mia zona non è coperta da adsl, però mi rincuoro nel sentire che ogni giorno mi rispondono con la stessa frase "la copertura è in continua espansione". E' una bugia più grande di loro!!! guardate il sito ormai marcio della pianificazione delle coperture adsl e vi renderete conto che compaiono ancora centrali di copetrura prevista a ottobre 2001, non lo aggiornano da mesi, i lavori sono fermi anzi fermissimi.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)