Intel a caccia di Transmeta

Il chipmaker californiano sta lavorando ad una nuova CPU mobile a bassissimo consumo pensata per penetrare nella fascia di mercato dei portatili ultra-leggeri, campo prediletto dei chip di Transmeta

Santa Clara (USA) - Il team che in Intel ha lavorato al defunto progetto Timna è ora al lavoro su un nuovo processore per notebook ultra-leggeri, per intenderci quelli sotto i 2 Kg e mezzo. Questo settore diverrà molto importante fra uno o due anni, quando i notebook leggeri rappresenteranno oltre il 60% del mercato laptop.

Il nuovo chip, che dovrebbe uscire durante il 2002, si affiancherà all'attuale linea di chip mobile Pentium III e Celeron, e punterà più d'ogni altro a far guerra alle CPU di Transmeta. I consumi di questa CPU, fabbricata con un processo ottimizzato da 0,13 micron (Northwood), saranno infatti fra i più bassi in assoluto, anche grazie all'adozione di una versione evoluta della tecnologia SpeedStep per la gestione dei consumi.

Gli analisti sostengono che questo processore, di cui ancora non si conosce nemmeno il nome in codice, sarà basato su una versione avanzata del core del Pentium III che gli permetterà di eseguire un maggior numero di istruzioni al secondo e di adottare frequenze di clock più spinte. La cache L2 sarà con tutta probabilità di 512 KB, mentre le istruzioni estese si baseranno sulle SSE-2.
Il chip integrerà un controller di memoria, ma al contrario di Timna, questa volta il supporto andrà alle memorie DDR: che Intel abbia imparato la lezione?
TAG: mercato