Via, SiS e Intel si sfidano sulla grafica

Si avvicina la grande battaglia sui chipset per PC con grafica integrata, prodotti che potrebbero minacciare le schede di fascia bassa di Nvidia e ATI

Taipei (Taiwan) - Fino ad oggi i chipset per PC con grafica integrata, come la serie i810 e i815 di Intel, hanno trovato spazio solo nel segmento di fascia bassa e, per la maggior parte, in quello dei computer desktop per l'ufficio.

I più grossi produttori di chipset per schede madri - Intel, Via e SiS - stanno però per rilasciare nuovi prodotti in competizione fra loro che, secondo le loro speranze, potranno partire alla conquista di mercati di fascia più elevata e far concorrenza, nel mercato dei PC per giocare entry level, ai prodotti a basso costo di ATI e Nvidia.

La prima sarà con tutta probabilità Intel che, in aprile, rilascerà il nuovo i845G, un chipset per Pentium 4 con grafica integrata e in grado, secondo gli analisti, di catturare dal 10% al 30% del mercato dei chip grafici.
Secondo le indiscrezioni, l'i845G dovrebbe fornire, ad un prezzo competitivo, prestazioni vicine a quelle di un GeForce2 MX400, attualmente una delle soluzioni entry level di Nvidia.

Via, che già produce chipset con integrato il cuore grafico Savage dell'acquisita S3, non ha finora riscosso molto successo in questo segmento. Nei suoi piani c'è ora un nuovo prodotto, la cui uscita è prevista per il secondo trimestre dell'anno, conosciuto con il nome in codice di "Zoetrope". Questa linea di core grafici verrà prodotta con un processo a 0,15 micron e potrà contare su di un'architettura a doppia pipeline.

Gli esperti si aspettano che Zoetrope venga integrato nei futuri chipset P4M333 e KM333, rispettivamente dedicati al P4 e all'Athlon. In seguito, ma qui si parla di della prima metà del 2003, Via ha in programma il rilascio di un core ancora più potente chiamato "Columbia".

Dal suo canto SiS ha già prodotto campioni del suo nuovo core grafico SiS330 che, secondo le previsioni, dovrebbe raggiungere il mercato durante il secondo trimestre con i chipset SiS660 per P4 e SiS760 per Athlon.

Anche in questo caso le prestazioni del SiS330 dovrebbero essere in linea con quelle della famiglia di processori grafici GeForce2 di Nvidia ma, secondo le fonti, ad un prezzo sensibilmente più basso.

Gli analisti prevedono che la vera regina del mercato OEM, per quanto riguarderà la piattaforma P4, sarà Intel: SiS e Via si accontenteranno probabilmente del mercato del P4 di fascia bassa, contendendosi nel contempo la leadership di quello dell'Athlon.

Alcuni esperti dubitano però che questi chipset possano davvero erodere quote di mercato ad ATI e Nvidia: seppur le prestazioni di un GeForce2 siano oggi sufficienti per il settore dei PC da gioco entry level, con il rilascio del GeForce4 e della nuova generazione di Radeon, i chipset integrati potrebbero nuovamente rappresentare un'offerta troppo "obsoleta" per attirare l'attenzione dei potenziali clienti di ATI e Nvidia. Quest'ultima poi sta tentando di infiltrarsi sullo stesso mercato con il suo recente chipset nForce che, rispetto agli avversari, dovrebbe però avere un costo più elevato.
TAG: hw
10 Commenti alla Notizia Via, SiS e Intel si sfidano sulla grafica
Ordina
  • IMHO ovviamente.

    Con le CPU che girano oggi, il nocciolo di un PC e' rappresentato dalla scheda grafica. Il bello del pc e' proprio che si puo' "cambiare" PC semplicemente cambiando la scheda grafica. Mi riferisco ovviamente ai giochi, che sono tra quelli che sfruttano al massimo l'hardware.

    Per cui... avere una scheda video on board e' una gran cazzata per l'utente finale, visto che il PC perde modularità, e se lo voglio potenziare devo cambiare scheda madre spendendo molto di piu'.

    Come strategia commerciale non mi pare per niente azzeccata. L'hardware on board secondo me ha senso quando si parla di schede Ethernet, schede audio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: gianni

    > Con le CPU che girano oggi, il nocciolo di
    > un PC e' rappresentato dalla scheda grafica.
    > Il bello del pc e' proprio che si puo'
    > "cambiare" PC semplicemente cambiando la
    > scheda grafica. Mi riferisco ovviamente ai
    > giochi, che sono tra quelli che sfruttano al
    > massimo l'hardware.

    Il tuo ragionamento e':
    "io utilizzo il computer in un certo modo"
    allora
    "tutto il mondo utilizza il computer come me"

    Non ti sembra che ci sia qualche cosa che non va?

    E' ovvio che per la tipologia di utente che te rappresenti la soluzione integrata non e' una buona soluzione.
    Pero' il mercato e' diviso in numerose fasce diverse con esigenze di prestazioni e costi diverse.
    Attento, non ho detto giuste o sbagliate, solo diverse!

    La soluzione completamente integrata e' perfetta per tutti i computer per uffici, per le attivita' commerciali, per i privati che non utilizzano il computer per giocare ma solo per usi Office/Internet. E altri.
    Ti sembra un mercato piccolo? A me no.

    E poi per caso qualcuno ti vieta di inserire una scheda grafica in una motherboard con grafica integrata, magari in un secondo tempo? Cosa ce lo mettono a fare lo slot AGP?

    Ciao
    non+autenticato
  • pienamente d'accordo
    non+autenticato

  • si sono svegliati tardi i giganti,
    quando il mercato è dominato da nvidia,
    poco possono fare gli altri!

    nvidia non fa schede grafiche ma chipsets
    Via, SiS e Intel e compagnia bella
    facevano prima a utilizzare processori
    nvidia invece di imporre un proprio
    stardard adesso


    non+autenticato
  • Spero che prima o poi si riesca a ridurre ulteriormente il costo dei PC,
    fabbricando delle scatolozze con pochi chip
    e componenti essenziali.

    Io ancora sogno una scatolina che con
    poco + di 500 Klire sia un PC funzionante,
    compreso di HD, cdrom, modem, SK rete,
    SK sonora,
    magari con uscita TV per risparmiare il
    costo del monitor per gli entry-level
    si puo' rinunciare a porte seriali e floppy

    In giro non si trova niente a meno di 1000Klire
    (516 EURO)
    non+autenticato
  • prendi componenti usati...
    non+autenticato


  • - Scritto da: GIO CONDOR
    > Spero che prima o poi si riesca a ridurre
    > ulteriormente il costo dei PC,
    > fabbricando delle scatolozze con pochi chip
    > e componenti essenziali.
    >
    > Io ancora sogno una scatolina che con
    > poco + di 500 Klire sia un PC funzionante,
    > compreso di HD, cdrom, modem, SK rete,
    > SK sonora,
    > magari con uscita TV per risparmiare il
    > costo del monitor per gli entry-level
    > si puo' rinunciare a porte seriali e floppy
    >
    > In giro non si trova niente a meno di
    > 1000Klire
    > (516 EURO)

    Ed avrai un computer da 500Klire...
    Io ho un motto: "Tanto spendi tanto mangi".

    Ciao.

    non+autenticato
  • Il tuo sogno si chiama.................................................................... XBOX...
    non+autenticato


  • - Scritto da: SGABE
    > Il tuo sogno si
    > chiama.......................................
    Mi sembra che la Xbox sia senza HD,
    quella con HD costa di più di 500Klire,
    e pare che M$ le stia vendendo sottocosto.

    Pensavo piuttosto ad una specie di xbox con su
    Linux e StarOffice, netscape web&mail, o opera...
    e MAME tanto per fare home entertaining

    Magari una versione base senza DVD ed altre cose
    sofisticate, ma solo con CD/HD.

    Certo col modem uno potrebbe integrare altri
    servizi come :
    Segreteria telefonica / Ricezione Fax / etc...
    non+autenticato
  • "con il suo recente chipset nForce che, rispetto agli avversari, dovrebbe però avere un costo più elevato."

    Malgrado il costo più elevato ha dalla sua un sottosistema audio di ottima fattura. Costo ancora alto, ma giustificato forse dai shortage produttivi che questo chip sta affrontando...
    Si parla già di una nuova versione compatibile con le PC2700A bocca aperta..
    non+autenticato