Da Windows a Linux in pochi clic

Questo promette un tool proprietario che sarà presto rilasciato sotto licenza open source. Con OpenMoveOver sarà possibile trasferire automaticamente da Windows a Linux dati e impostazioni

Singapore - La piccola società Resolvo Systems ha dato vita ad un progetto open source basato sul codice sorgente di una sua utility, chiamata MoveOver, che promette di facilitare la migrazione degli utenti desktop da Windows a Linux.

Originariamente rilasciato come software proprietario, MoveOver consente agli utenti di automatizzare il trasferimento di dati e applicazioni da tutte le versioni di Windows, a partire dalla 95 fino ad arrivare alla 2003, verso alcune delle più diffuse distribuzioni di Linux, tra cui SuSE Professional, Sun Java Desktop System, Novell Linux Desktop, Fedora Core 2 e altri sistemi operativi basati su GNOME.

Le attuali versioni a pagamento di MoveOver, la Standard e la Enterprise, sono in grado di migrare verso Linux cookie, segnalibri del browser, messaggi e account e-mail, documenti, sfondi, font, cursori e configurazioni relative alle principali applicazioni di Windows e Office. La versione Freeware, gratuita, supporta un più ridotto numero di applicazioni e file. Un tabella che compara le diverse versioni del programma si trova qui.
La versione open source del tool, battezzata OpenMoveOver, sarà accompagnata dalla licenza GNU GPL e si baserà probabilmente sul codice della versione Freeware. Resolvo sostiene che con OpenMoveOver sarà possibile portare su Linux il look and feel del proprio desktop Windows "in soli due passi", salvando in questo modo "fino al 90% del vostro tempo": questo a patto che si utilizzino software standard, come Outlook, Evolution, Internet Explorer e Mozilla/Firefox, e le distribuzioni supportate. Resta inoltre da vedere se OpenMoveOver conterrà le stesse pesanti limitazioni - come l'assenza del supporto al trasferimento delle e-mail - della versione Freeware.

Con il suo progetto open source la piccola società di Singapore sostiene di voler "accelerare lo sviluppo delle future versioni di MoveOver per soddisfare le esigenze di clienti business e privati".

Resolvo ha anche varato una speciale sezione del proprio sito, chiamata Resolvo World, dedicata alla comunità open source: qui si trovano comunicati, news, studi, articoli e forum di discussione per gli sviluppatori e gli utenti di Linux.
153 Commenti alla Notizia Da Windows a Linux in pochi clic
Ordina
  • Perchè non vi documentate?

    Io ho passato una vita su Windows e non ho avuto troppi problemi a passare a linux anche senza quel tool

    è inutile sparare tutte quelle amenità che linux non serve a un ca..o perchè io vedo che in 3 click apro un file server NELLA BARRA APPLICAZIONI! voi ve la sognate una cosa del genere.

    Dipendenze non dipendenze è da ignoranti parlare senza sapere ora è tutto automatico il meccanismo di installazione se serve una libreria la monta da se.

    In 2 passaggi semplicissimi ho tutto il software che mi serve diretamente installato sul pc senza cercarlo su internet con il sistema urpmi.

    SECONDO ME VI RODE COSì TANTO PERCHE NON SIETE BUONI A FARE ALTRO CHE DIRE SI O NO.

    ma chi ve lo ha chiesto a voi volete le crack i crash gli spyware, benissimo accomodatevi ma perchè rompere a chi ha deto NO.

    Se non ve ne frega nulla di linux perchè appena vedete scritto qualcosa su di esso rompete così ?

    Secondo me per gelosia

    Fan Linux
    non+autenticato
  • > Secondo me per gelosia
    >
    > Fan Linux

    Oppure li pagano! A bocca aperta Fan Linux
    Oppure Windows piace davvero... Non voglio neanche pensarci!
  • Hehehe davvero fanno pure i patriottici.

    non+autenticato
  • No ti prego, non puoi dire queste cose...altrimenti domattina il classico winlooser che, come dice lui, col pc LAVORA deve impiegare ore del suo prezziosissimo tempo a sfogre la frustrazione accumulata e tutte le motivazioni per cui fino a qualche anno fa gli è piaciuto spendere i soldi per vedere le blue screenA bocca aperta

  • - Scritto da: Anonimo
    > Perchè non vi documentate?
    >
    > Io ho passato una vita su Windows e non ho avuto
    > troppi problemi a passare a linux anche senza
    > quel tool
    >
    > è inutile sparare tutte quelle amenità che linux
    > non serve a un ca..o perchè io vedo che in 3
    > click apro un file server NELLA BARRA
    > APPLICAZIONI! voi ve la sognate una cosa del
    > genere.
    >
    > Dipendenze non dipendenze è da ignoranti parlare
    > senza sapere ora è tutto automatico il meccanismo
    > di installazione se serve una libreria la monta
    > da se.
    >
    > In 2 passaggi semplicissimi ho tutto il software
    > che mi serve diretamente installato sul pc senza
    > cercarlo su internet con il sistema urpmi.
    >
    > SECONDO ME VI RODE COSì TANTO PERCHE NON SIETE
    > BUONI A FARE ALTRO CHE DIRE SI O NO.
    >
    > ma chi ve lo ha chiesto a voi volete le crack i
    > crash gli spyware, benissimo accomodatevi ma
    > perchè rompere a chi ha deto NO.
    >
    > Se non ve ne frega nulla di linux perchè appena
    > vedete scritto qualcosa su di esso rompete così ?
    >
    > Secondo me per gelosia
    >
    > Fan Linux


    quotoA bocca apertaA bocca aperta

    avete visto come nessun winlooser non replya più... ahhahahahahahah solo quando possono fare i troll si fanno vedere!
  • Non parlo dell'utilita' per l'utente hobbista o quello casalingo.

    Immagino l'utilita' per le grandi migrazioni di centinaia di computer da Win a Linux nella P.A. o nelle grandi aziende.
    Adesso c'e' un tool che ti fa ritrovare tutti i dati, le mail ed altro su Linux dopo una migrazione.
    E costa meno la migrazione, perche' un tool automatico aiuta i tecnici CED o dell'azienda pagata per questo scopo.

    non+autenticato
  • Stavo reinstallando Xp a casa di un mio amico, previa ricompensa di un salame e una bozza di rosso, e mi sono stupito di due cose:
    1. questo ragazzo era molto soddisfatto del suo mega pc, e soprattutto era soddisfatto che si era beccato una lista esagerata di spyware e pure un rootkit (prima volta che lo trovo in un pc consumer) perchè si sentiva molto vicino al resto "del mondo di utilizzatori del pc" quindi il fatto di dover ricorrere alla riasfaltatura della macchina era quasi un segno di appartenenza alla civiltà.
    2. Abbiamo parlato di linux tra una fetta e l'altra di salame, con l'aglio e pure bbono, sorprendentemente mi ha detto: eh si, prima o poi dovrò anch'io diventare un pò hacker, e quando avrò un pò di tempo per farlo ti richiamerò e mi installerai questo linux Geek allorchè la sua ragazza mi dice: bhe, sapessi che il ragazzo con cui stavo prima è bravissimo in linux, riusciva a mandare virus di quà e di là... e aveva insegnato anche a me ad usarlo, mi muovevo bene, ma è passato un anno ma non mi ricorderei nemmeno come aprire internet explorer ora Idea!
    ma preferisco windows, è tutto più semplice e in due giorni ho insegnato pure a mio papà a farsi le fatture così non mi rompre più le p***e.

    A parte le varie sfacettature, fraintendimenti, doppisensi che può suscitare questo raccontino, sono stato molto impressionato dal fatto che non è la prima volta che utenti, qualcuno dirà utonti (ma questi si sono pagati win e office...) mi fanno discorsi abbastanza simili.
    Ovviamente non c'è stato modo di fargli provare linux, nemmeno live o VmWare Like.

    dura...
    non+autenticato
  • eh sì, avessimo anche noi amici e cuggini così... che pistolino seiSorride
    non+autenticato
  • bhe, sapessi che il ragazzo con
    > cui stavo prima è bravissimo in linux, riusciva a
    > mandare virus di quà e di là... e aveva insegnato
    > anche a me ad usarlo, mi muovevo bene,

    ma quel linuxaro le faceva altro a quella tipa, oltre che a smanettare con linuss ?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > ma quel linuxaro le faceva altro a quella tipa,
    > oltre che a smanettare con linuss ?

    lo so io, lui la voleva monolitica, le donne si sa sono modulari... (topa, tette, culo)... eccheccivoifà ?A bocca aperta
    non+autenticato
  • Se può esserti di "consolazione", ieri sera ho presentato ad un amico imprenditore il primo rilascio di un software per fotografi che mi ha commissionato tempo fa, completamente linux based che andrà a rimpiazzare gli attuali 2000 e passa software sviluppati SOLO per win98 sparsi in tutta ItaliaSorride

    Stessa serata, effetti totalmente differentiSorride
  • dal mondo open source (anche se e' proprietario ........).
    Ma dai commenti nel forum dei "sorcini" non si direbbe apprezzato.
    Ah gia', loro vogliono un mondo "closed" intorno a loro, guru della linea di comando e della compilazione del kernel.
    Qualsiasi cosa che avvicini "umani mortali" al loro mondo e' criticato come inutile, sciocco, forse anche impuro e blasfemo.
    Il fanatismo e' sempre una brutta bestia.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > dal mondo open source (anche se e' proprietario
    > ........).
    > Ma dai commenti nel forum dei "sorcini" non si
    > direbbe apprezzato.
    > Ah gia', loro vogliono un mondo "closed" intorno
    > a loro, guru della linea di comando e della
    > compilazione del kernel.
    > Qualsiasi cosa che avvicini "umani mortali" al
    > loro mondo e' criticato come inutile, sciocco,
    > forse anche impuro e blasfemo.
    > Il fanatismo e' sempre una brutta bestia.

    Troll Troll occhiolino Troll occhi di fuori Troll di tutti i colori
    non+autenticato
  • hai perfettamente ragione.
    fa piu' danni questa supponenza, che l'oggettiva difficilta' di approccio a un nuovo OS.
    per questo sconsiglio sempre vivamente la lettura di forum cosi' spocchiosi ai nuovi user Linux; molto meglio smazzarsi un po' sui manuali o trovare qualche amico esperto e che se la tira meno di questi sacerdoti dell'open sosurce.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > hai perfettamente ragione.
    > fa piu' danni questa supponenza, che l'oggettiva
    > difficilta' di approccio a un nuovo OS.
    > per questo sconsiglio sempre vivamente la lettura
    > di forum cosi' spocchiosi ai nuovi user Linux;
    > molto meglio smazzarsi un po' sui manuali o
    > trovare qualche amico esperto e che se la tira
    > meno di questi sacerdoti dell'open sosurce.

    A parte che questi cosiddetti "sacerdoti" io non li ho mai conosciuti. Ma anzi ho sempre visto persone simpatiche e disponibili sempre pronte a scriverti giusto due righe anche solo per indirizzarti verso un howto. E se vai presso un LUG vicino casa tua ne trovi di ancora piu' cordiali e simpatici.

    Questo perche' l'utente Win e' l'uomo comune e tra questi ci trovi di tutto, l'utente Linux e' prima di tutto un appassionato, e gli appassionati sono persone sempre un po' piu' aperte, quasi come i modellisti che si incontrano al campo di volo (se fanno aerei) o in pista (se fanno macchinine) o alle varie manifestazioni inerenti il loro hobby, e sono cordiali con tutti quanti condividono il loro hobby o vogliono conoscerlo per avvicinarcisi.

    Riguardo a chi critica lo strumento di cui sopra posso anche io penso ad una sua scarsa utilita', poiche' le tecniche per portare tutto da Win a Linux sono conosciute e si applicano partendo dal taccuino e prendendo due appunti. Quindi si segnano posizioni di foto e documenti, ci si procura la stampa di utente/password e dati della connessione al provider e per scaricare la mail ed eventualmente si fa importare a Thunderbird la mailbox di outlook e quindi si individuano le cartelle con i messaggi.

    Fatti tutti questi appunti si masterizza il tutto oppure si copia su un disco esterno se si intende cancellare la partizione Win. Altrimenti si lascia tutto cosi' se si aggiunge Linux su un'altra partizione.
    Quando si sara' installato Linux si ricopia dal CD/HD esterno oppure si monta la partizione Win e ci si copia tutto nelle varie posizioni della home dell'utente su Linux.

    Quel tool e' da rimbambiti, anche un ragazzino preferirebbe la tecnica del taccuino...

    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo

    > Quel tool e' da rimbambiti, anche un ragazzino
    > preferirebbe la tecnica del taccuino...

    Credo invece che molti rimbambiti apprezzeranno.
    Inoltre se capitasse di migrare uffici con decine di postazioni poi gli appunti sui taqquini si incasinano. Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Credo invece che molti rimbambiti apprezzeranno.
    > Inoltre se capitasse di migrare uffici con decine
    > di postazioni poi gli appunti sui taqquini si
    > incasinano. Sorride

    Uffici con decine di postazioni, magari uffici pubblici?
    Allora e' vero e' proprio un tool da rimbambiti... Sorride
    L'utente home e hobby non credo sappia cosa farsene...
    Comunque hai ragione, nn avevo pensato alla possibilita' di automazione della migrazione per i grandi uffici pubblici e privati.

    non+autenticato

  • > Quel tool e' da rimbambiti, anche un ragazzino
    > preferirebbe la tecnica del taccuino...
    >
    Mi sembra l'opinione che il mondo DOS aveva del Macintosh quando questo apparve (a dire la verità l'opinione venne mantenuta fino all'avvento di Windows 3.1): la grafica e le icone erano per gli idioti e le persone intelligenti dialogavano col computer via tastiera e basta.
    Bene, oggi sappiamo come è finita.
    Spero che l'Open Source riesca a ritagliarsi una fetta di utenti sempre maggiore.
    Spero che non diventi un monopolio come Windows.
    Spero che per noi utenti ci siano sempre delle alternative disponibili all'interno delle quali trovare la soluzione più adatta alle preferenze di ciascuno.
    Giuseppe
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Quel tool e' da rimbambiti, anche un ragazzino
    > > preferirebbe la tecnica del taccuino...
    > >
    > Mi sembra l'opinione che il mondo DOS aveva del
    > Macintosh quando questo apparve (a dire la verità
    > l'opinione venne mantenuta fino all'avvento di
    > Windows 3.1): la grafica e le icone erano per gli
    > idioti e le persone intelligenti dialogavano col
    > computer via tastiera e basta.
    > Bene, oggi sappiamo come è finita.

    ...? Perchè, è finita?
    certo la gestione con icone è comoda, e non credo che nessuno abbia mai rinnegao questo, ma molte applicazioni, server (anche quelli x internet) ancora usano questo modo di dialogare.
    Certo è un ambiente "strettamente" per addetti ai lavori, ma sai quanta potenza della macchina occupa l'interfaccia grafica ?
    Sai che con un os che non usa interfaccia grafica ti è sufficiente anche un p166 per far girare un mailserver+webserver+ftp per un 200 utenti contemporanei?
    Vabbè, io uso un 486 con 64m per un web+mail, ma non voglio esagerare, ma ti garantisco che di interfaccia grafica....non c'è niente! (non potrebbe farcela il piccoletto!)
    Ma se usi il computer per giocarci... è un'altra storia.
    ...e se lo usi.. perchè lo usi ?
    Cioè, personalemnte sono dell'idea che per giocare non c'è niente di meglio di un hardware dedicato (PS,XBOX ecc).

    Ciao
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)