Skype tenta il colpaccio

Celebra i 100 milioni di download dopo il lancio in beta dei servizi che consentono di interfacciarsi alla telefonia fissa e di attivare una segreteria telefonica intelligente

Roma - 100 milioni di download, 35 milioni di utenti registrati e 150.000 nuovi utenti ogni giorno. Sono queste le cifre che, per dimostrare il successo della propria iniziativa, sbandiera in queste ore il management di Skype, probabilmente la più celebre applicazione VoIP, proprio nei giorni in cui sono stati lanciate due novità che si attendevano da tempo.

Si tratta di SkypeIn e Skype Voicemail, servizi per ora in beta che sono disponibili su tutte le piattaforme più utilizzate (Windows, Mac OS X, Linux e Pocket PC) e che si aggiungono ad un altro celebre e già attivo servizio aggiuntivo di Skype, quello SkypeOut che permette di chiamare numeri fissi e mobili.

SkypeIn consente di acquistare fino a tre numeri di telefono per essere sempre raggiungibili da utenti non appartenenti al circuito Skype sia tramite cellulari che tramite telefono fisso; i numeri sono allo stato attuale disponibili solo in Danimarca, Finlandia, Francia, Hong Kong, Norvegia, Svezia, Regno Unito e Stati Uniti ma si prevede il lancio in Italia in brevissimo tempo.
Tra gli "optional", la possibilità di bloccare un altro numero SkypeIn se indesiderato, di accedere remotamente alla lista dei contatti o di importarla da altre applicazioni.

Per usufruire del servizio ci si deve abbonare, scegliendo l'abbonamento trimestrale da 10 euro o quello annuale da 30 euro. La persona che chiamerà il numero Skype, sia dal fisso che dal mobile, pagherà quanto una chiamata urbana a meno che il numero scelto si trovi all'estero e quindi pagherà come per una telefonata internazionale.

Skype VoiceMail offre invece un servizio di messaggistica vocale per archiviare fino a 10 minuti di chiamata per singola telefonata, proprio come una normale segreteria telefonica, personalizzabile tra l'altro a proprio piacimento; VoiceMail è offerto in abbonamento al costo di 5 euro per tre mesi o 15 euro per un anno.

Nulla cambia nella gratuità delle chiamate Skype-to-Skype né cambiano le tariffe di SkypeOut che, come noto, acquistando un credito prepagato permette di parlare da computer a telefono fisso o cellulare al costo di 1,4 centesimi di euro al minuto (IVA compresa e senza scatto alla risposta) per le telefonate verso fisso, di 17 centesimi al minuto (IVA compresa e senza scatto alla risposta) per le telefonate verso cellulare e di 1,7 centesimi di euro al minuto (IVA compresa e senza scatto) per le chiamate internazionali. Tariffe concorrenziali, se si pensa che un quarto d'ora di chiamate con Skype costa quanto un sms TIM verso l'estero e il risparmio totale sulle chiamate internazionali è del 90% rispetto alle tariffe base di Telecom Italia.

Ed è di ieri la notizia secondo cui uno dei fondatori di Skype, Niklas Zennstrom, avrebbe intenzione di lanciare una versione di Skype per cellulari in modo che possa funzionare via GPRS/Wi-fi. Un obiettivo reso complesso dall'attuale strutturazione del mercato, in cui i grandi operatori telefonici operano in sintonia con i produttori di cellulari per gestire una torta lucrosissima di cui non cederanno facilmente una fetta.

Tutto questo però dimostra la vitalità del VoIP, una tecnologia che va affermandosi ai danni del mercato tradizionale grazie all'abbattimento dei costi e alla possibilità offerta agli utenti di sperimentare da un lato la mobilità telefonica e dall'altro lato la possibilità di agire concretamente durante la semplice telefonata, inviando file e ricevendone, sfruttando l'Instant Messaging e via dicendo.
56 Commenti alla Notizia Skype tenta il colpaccio
Ordina
  • L'unica convenienza riguarda le chiamate extraurbane ed internazionali. Le chiamate verso i cellulari sono proibitive, spendo molto meno a chiamare con il cellulare.
    Per quanto riguarda la chiamata verso utenti skype a prescindere dal fatto che venga utilizzato il protocollo voip è tale e quale ad una conversazione vocale sul messenger.
    non+autenticato
  • Confermo, se devi chiamare cellulari non conviene affatto....ma nessuno lo dice...come mai?
    non+autenticato
  • l'ho provato ora. e verso i cellulari ho parlato apposta per 1.07 minuti e ho speso con skype 50 cent.. quindi, c'è scatto alla risposta
    non+autenticato
  • Ho provato Skype e va benissimo, è uno dei migliori software di VOIP che abbia provato ma non mi sembra il caso di definirlo un sistema VOIP professionale.

    Non esiste vincolare il proprio futuro ad un simile prodotto.
    Non esiste tanto per iniziare , dovere lasciare acceso il PC per telefonare. Io le telefonate le posso ricevere anche a cena o la sera quando guardo la TV e il PC è spento.

    Su E.BAY ci sono telefoni SIP a 60/70 euro che si collegano a sevizi differenti e anche più economici, i telefoni CISCO hanno le patch per funzionare con SIP.

    È notizia recente che Motorola abbia posto in vendita un telefono wifi che fa roaming da gsm a wifi, un telefonino che vi permette da casa di entrare su un sistema SIP e da fuori con un cellulare.

    Purtroppo SIP ha il problema del passaggio dal NAT ma lasciando aperto qualche porta UDP si può risolvere il problema installando un centralino gratuito Asterisk (in una azienda) che per altro da le caselle vocali e i trasferimenti di chiamata interlinea più un sacco di altri servizi che potrebbero essere potenzialmente a pagamento.

    Se non si vuole asterisk e non si vuole il PC accesso si può usare un comodo STUN per svicolare dal NAT ed usare SIP per raggiungere qualsiasi telefono nel mondo a pochi centesimi e nulla se è un altro telefono SIP in rete e a garantirlo non c'è una azienda ma un sistema.

    SIP è uno standard, aperto , legato ad un RFC adottato anche da Microsoft per esempio nel suo nuovo sistema di telefonia così come da decina di software open source e dal mitico centralino asterisk, quindi SIP è LO standard , come ai suoi tempi lo fu l'H323 (abbandonato per la sua complessità).

    Skype è un protocollo proprietario, criptato che lascia la strada aperta a facili monopoli.Se diventasse lo standard de facto succederebbero dei bei pasticci.

    non+autenticato
  • tra Skype e, per esempio, Netmeeting giusto per citarne uno a caso.

    Io parlo via PC to PC dal 1996. Una vera passione.
    Ho iniziato con Internet Phone della Vocaltec e sono andato sempre più alla ricerca di nuovi strumenti.

    Sono d'accordo sul fatto che la qualità di Skype sia buona , ma non capisco tutto questo rumore che si sta diffondendo attorno a questo fenomeno, come se fosse una novità.

    In attesa del vero fenomeno SPYIn, vi saluto.
    non+autenticato
  • la differenza e' che puoi chiamare numeri fissi, cellulari e internazionali a tariffe ridicole rispetto a qualsiasi operatore tradizionale
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > la differenza e' che puoi chiamare numeri fissi,
    > cellulari e internazionali a tariffe ridicole
    > rispetto a qualsiasi operatore tradizionale

    Si spende un po' -... ma non mi sembrano tariffe così "redicole"!
    Per le chiamate verso numeri mobili spendi - dal cellulare...
    Per quelle verso i fissi addirittura nelle face ridotte spendi + che con molti operatori tradizionali...
    Boh... secondo me sono prezzi ancora troppo alti per il VoIP...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > la differenza e' che puoi chiamare numeri fissi,
    > > cellulari e internazionali a tariffe ridicole
    > > rispetto a qualsiasi operatore tradizionale
    >
    > Si spende un po' -... ma non mi sembrano tariffe
    > così "redicole"!
    > Per le chiamate verso numeri mobili spendi - dal
    > cellulare...
    > Per quelle verso i fissi addirittura nelle face
    > ridotte spendi + che con molti operatori
    > tradizionali...
    > Boh... secondo me sono prezzi ancora troppo alti
    > per il VoIP...


    conviene solo per le chiamate internazionali, imho. O per il pc2pc.
  • - Scritto da: Anonimo
    > tra Skype e, per esempio, Netmeeting giusto per
    > citarne uno a caso.
    Io parlo via PC to PC dal 1996. Una vera passione.
    > Ho iniziato con Internet Phone della Vocaltec e
    > sono andato sempre più alla ricerca di nuovi
    > strumenti.
    > Sono d'accordo sul fatto che la qualità di Skype
    > sia buona , ma non capisco tutto questo rumore
    > che si sta diffondendo attorno a questo fenomeno,
    > come se fosse una novità.
    > In attesa del vero fenomeno SPYIn, vi saluto.

    Ciao
    io invece, che come te uso Netmeeting e altri sistemi dal 1996 pure, la differenza la vedo eccome!
    e penso di averla trasmessa nella recensione che feci per PI
    http://punto-informatico.it/download/scheda.asp?i=...

    Innanzitutto Skype e' multipiattaforma, Netmeeting no.

    Skype non va configurato (nel 99 per cento dei casi), Netmeeting si. E non e' cosi immediato e semplice da usare... mi ricordo scambi di IP. insomma non proprio il massimo, dai.

    Con Skype fai anche Instant messaging (anche offline) e soprattutto si sente bene, anche con due connessioni 56k (ora sto a 56k, e so quel che dico!)

    in parole semplici Skype e' riuscita a semplificare quello che con altir programmi non e' sempre cosi facile, e a farlo con un software disponibile per tutte le piattaforme piu diffuse.

    e poi puoi chiamare anche fuori dalla Rete, il che non e' poco.

    Le tariffe sono sono sempre convenienti, ma non dimentichiamo che non si tratta di una telefonata, ma di un qualcosa che "si fa con il computer". con i pro e contro che questo comporta

    Tu dici che parli via Pc dal 1996, ma sono sicuro che non avrai mai trovato molti interlocutori.. eppure NetMeeting (teoricamente) cell avevano tutti gli utenti Windows installato.

    La stragranda maggioranza.. lo ignorava semplicemente.
    Ora c'e' un cosino, con le iconcine colorate, lo installi e "fa", ti fa chiamare in Usa a poco, ti fa parlare da Pc a Mac e viceversa...

    non c'e' molto da stupirsi se ha fatto bum !Occhiolino

    LucaS
  • Concordo pienamente con Luca.
    E cmq non è detto che tutti usano NetMeeting.

    Ad ogni modo, il fatto che Skype non abbia bisogno (o quasi) di configurazione è un grosso vantaggio per i profani dell'informatica.
    non+autenticato
  • Ciao Luca,

    Dici che funziona bene anche col 56K
    Questo sarebbe interessante per chi non ha l'adsl, ma io vedo che la mia connessione dial-up a volte rallenta, si interrompe, non sfrutto mai la POTENZA BRUTA del modemino, sei sicuro che non ci siano mai problemi ?

    Grazie, Ciao
    MiFAn
    1909
  • Io uso Abbeyphone da 2 anni e anch'esso funziona come un orologio. Perchè dovrei cambiare ? Oltretutto, lo posso usare anche da un PC non mio in quanta basta che mi logghi sulla pagina web da Explorer e il gioco è fatto!.
    bye
    non+autenticato
  • Io ho telefonato dalla mia adsl italiana a un amico in brasile con modem 56k. Telefonata GRATUITA di un ora perfetta.

    Ora che sono in Brasile ho provato 56k brasiliano -> 56k danese.
    Funziona ma non ottimamente. Forse e' il microfono...

    Skype e' + economico per :

    1. telefonate internazionali
    2. telefonate interurbane
  • cdo,
    è la spesa più consistente nella ditta dove lavoro.
    Bruco
    2098

  • - Scritto da: Bruco
    > cdo,
    > è la spesa più consistente nella ditta dove
    > lavoro.

    Poco nulla... risparmi se convinci chi senti spesso col cell ad installare Skype.
    E per convincerli, visto il costo zero della chiamata skype2skype, di solito non bisogna faticare molto.
    Terra2
    2332
  • Destination     Rate/minute     Rate/minute incl. VAT
    Italy                     ? 0.017         ? 0.020
    Italy - Mobile      ? 0.250          ? 0.287
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)