In India boom di cellulari

200 milioni entro il 2007, queste le stime. Ma subentrano problemi legati alla saturazione delle frequenze

Nuova Delhi (India) - L'Associazione Nazionale degli Operatori di Telefonia Mobile conferma le previsioni degli osservatori internazionali: entro il 2007, la diffusione dei telefonini GSM raggiungerà la quota di 200 milioni di utenti.

Secondo il comunicato ufficiale, il settore indiano della telefonia si afferma come il più redditizio a livello globale. Quinto per estensione, il mercato del subcontinente asiatico si espande a ritmi serratissimi: circa 2 milioni di nuovi contratti telefonici al mese. Gli esperti e gli analisti del settore espongono comunque delle opportune preoccupazioni: secondo molti, le frequenze utilizzate per la comunicazione GSM sarebbero ormai prossime ad una saturazione critica. Soltanto l'uso di nuove frequenze, in aggiunta alle tradizionali "due bande" ad 800 e 1800Mhz, permetterà il "boom" tanto atteso.

Il governo nel frattempo, che attraverso aziende statali controlla circa il 20% del mercato liberalizzato, medita su una politica di incentivi per l'ampliamento delle infrastrutture.
(T.L.)