WinHEC/ Longhorn e concept PC

Bill Gates ha rivelato alcune caratteristiche di Longhorn, come un nuovo formato di documento basato su XML, e ha mostrato nuovi prototipi di PC più o meno futuristici

Seattle (USA) - Windows Longhorn e concept PC sono due dei temi chiave discussi dai dirigenti di Microsoft alla Windows Hardware Engineering Conference (WinHEC) di Seattle, lo stesso evento che lunedì ha fatto da sfondo al lancio delle edizioni x64 di Windows.

Durante la conferenza, il chairman di Microsoft Bill Gates ha mostrato una nuova anteprima di Longhorn che, rispetto alla precedente versione preliminare, aggiunge poche novità sostanziali. Gates non ha tuttavia rinunciato ad anticipare alcune nuove caratteristiche che faranno parte delle future versioni beta del sistema operativo. Tra queste c'è Metro, nuovo formato di file basato sullo standard XML che promette di semplificare e migliorare la stampa e la condivisione dei documenti.

L'idea di Microsoft è quella di fornire agli utenti di Longhorn la possibilità di leggere, stampare e scambiarsi documenti senza la necessità di disporre di una particolare applicazione o viewer. Un documento in formato Metro potrà infatti essere aperto, ad esempio, con Internet Explorer e stampato mediante un driver compatibile: il colosso ha spiegato che per supportare Metro i produttori non dovranno apportare alcun cambiamento all'hardware o al firmware delle proprie stampanti. Oltre a conservare la formattazione e l'aspetto dei documenti creati con Office, Microsoft sostiene che il suo nuovo formato ridurrà i tempi di stampa e consentirà di ottenere copie su carta più fedeli alla versione digitale. Per molti aspetti Metro sembra designato a rivaleggiare da vicino con le tecnologie PostScript e PDF (Portable Document Format) di Adobe, pur tenendo in considerazione come queste ultime si rivolgano a fasce di mercato professionali a cui Metro non sembra per il momento ambire.
La tecnologia Metro poggerà sulle API di Avalon, il sottosistema grafico di Longhorn, e la sua specifica sarà rilasciata da Microsoft sotto una licenza libera da royalty.

Gates ha poi accennato ad alcune delle nuove funzionalità di ricerca dei file integrate nel futuro Windows, funzionalità che a suo dire "permetteranno di organizzare i file in modo decisamente migliore di oggi". Sebbene il file-system di nuova generazione WinFS sia destinato a non far parte di Longhorn, il fondatore di Microsoft ha detto che nel nuovo sistema operativo la tradizionale tecnologia di indicizzazione dei file verrà spinta ai suoi estremi limiti: sarà ad esempio possibile ordinare i file in cartelle virtuali, applicare filtri di ricerca e ordinamento a collezioni dinamiche di documenti e condividerne la lista con altri utenti, eventualmente in modo automatico per mezzo dello standard RSS (Really Simple Syndication).

Tra le novità dell'Explorer di Longhorn Gates ha mostrato una funzione che permette di navigare tra i documenti di una cartella vedendone immediatamente una piccola anteprima: in pratica funziona in modo simile all'anteprima già integrata in Longhorn per immagini e video, ma si applicherà a file di Office, di testo e in altri formati.

Durante la conferenza WinHEC, Microsoft ha mostrato alcuni nuovi concept PC che dovrebbero anticipare le future tendenze nella progettazione dei personal computer. I due prototipi di riferimento rimangono Athens per i client aziendali (introdotto nel 2003) e Windows Home Concept per i PC consumer (introdotto lo scorso anno). Athens pone soprattutto l'accento sulle funzionalità di messaggistica e comunicazione audio/video e sull'integrazione con i servizi wireless e i telefoni cellulari. Windows Home Concept rappresenta invece un PC media center di nuova generazione che gli utenti potranno utilizzare in modo sempre più simile ad una set-top box. Microsoft ha pubblicato maggiori dettagli in questo comunicato.
TAG: hw
291 Commenti alla Notizia WinHEC/ Longhorn e concept PC
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 35 discussioni)