Composti organici su Titano

La sonda della missione Cassini ha rilevato materiali organici nell'atmosfera di Titano. Una scoperta incredibile. Intanto il telescopio Hubble festeggia il suo 15esimo anniversario

Pasadena (USA) - Continuano le eccezionali scoperte realizzate dalla missione Cassini, costruita con l'aiuto della tecnologia aerospaziale italiana. L'ultima novità secondo gli scienziati è quasi incredibile. Analizzando i dati raccolti durante l'ultimo passaggio ravvicinato della sonda, i ricercatori del Jet Propulsion Lab hanno riscontrato la presenza di composti organici complessi nella parte più alta dell'atmosfera di Titano (nella foto in basso).

Grazie agli spettrometri equipaggiati sulla sonda Cassini, gli studiosi del Cosmo hanno rilevato molecole come benzene e diacetilene. Composti "complessi" per l'elevato numero di atomi di carbonio. Quanto individuato dalle analisi rappresenta uno degli elementi chiave affinchè la vita possa svilupparsi nel cosmo. Secondo i teorici del brodo primordiale, Titano starebbe attraversando una fase del tutto simile all'"infanzia" del nostro pianeta.

"Stiamo iniziando a scoprire il ruolo dell'atmosfera nel complesso ciclo del carbonio grazie a Titano", sostiene il professor Hunter Waite dell'Università del Michigan, scienziato della missione Cassini. "La domanda a cui dobbiamo rispondere è: da dove ha origine tutta la materia organica, sia sulla Terra che nel nostro sistema solare?".
Una foto di Titano scattata dalla CassiniDomande destinate a rimanere senza risposta per ancora molti anni, e che la sonda in loco forse potrà contribuire a fornire più di quanto non possa fare uno strumento tanto potente quanto amato da molti ricercatori: Hubble, il più potente telescopio mai realizzato, oggi ad un traguardo importante.

Il telescopio orbitale, infatti, festeggia il suo quindicesimo compleanno: una carriera fatta di oltre 700mila osservazioni, pari a 23 terabyte di dati. Per l'occasione, gli scienziati che lavorano su Hubble hanno utilizzato la nuova tecnologia computerizzata ACS (Advanced Camera for Surveys), regalando emozionanti fotografie dello spazio profondo... C'è vita, là fuori?

Tommaso Lombardi
TAG: ricerca
39 Commenti alla Notizia Composti organici su Titano
Ordina
  • un'antenna con su un biscione...

    Scherzi a parte credo che fra qualche milione di anni finalmente
    ci sara' una qualche forma di vita intelligente nel nostro sistema solare.
    non+autenticato
  • Mah, non mi sembra molto, secondo me poteva essere sfruttato di più...
    non+autenticato
  • 23.000.000.000.000 byte per 15 anni sono 42 gigabyte al giorno di immagini. Facciamo 100 mb per ogni immagine (altissima risoluzione) quindi hubble ha scattato 420 fotografie al giorno e in totale circa 2.000.000 di foto. Se i calcoli sono giusti non sono poche...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > 23.000.000.000.000 byte per 15 anni sono 42
    > gigabyte al giorno di immagini. Facciamo 100 mb
    > per ogni immagine (altissima risoluzione) quindi
    > hubble ha scattato 420 fotografie al giorno e in
    > totale circa 2.000.000 di foto. Se i calcoli sono
    > giusti non sono poche...


    42 foto al giorno, non 420.

    [23Tb / (15*365) ] / 100mb = 42


    (non sono quello che ha aperto il thread)

  • - Scritto da: Kudos
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > 23.000.000.000.000 byte per 15 anni sono 42
    > > gigabyte al giorno di immagini. Facciamo 100 mb
    > > per ogni immagine (altissima risoluzione) quindi
    > > hubble ha scattato 420 fotografie al giorno e in
    > > totale circa 2.000.000 di foto. Se i calcoli
    > sono
    > > giusti non sono poche...
    >
    >
    > 42 foto al giorno, non 420.
    >
    > [23Tb / (15*365) ] / 100mb = 42
    >
    >
    > (non sono quello che ha aperto il thread)

    Neanche io sono il precedente interlocutore ma nonostante la diminuzione di un ordine di grandezza continuano a non sembrarmi poche!
    non+autenticato
  • Va considerato anche che i dati vanno trasferiti a terra e quindi si impiega tempo.
    Su Hubble mica ci sta l'ADSL....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Kudos
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > 23.000.000.000.000 byte per 15 anni sono 42
    > > > gigabyte al giorno di immagini. Facciamo 100
    > mb
    > > > per ogni immagine (altissima risoluzione)
    > quindi
    > > > hubble ha scattato 420 fotografie al giorno e
    > in
    > > > totale circa 2.000.000 di foto. Se i calcoli
    > > sono
    > > > giusti non sono poche...
    > >
    > >
    > > 42 foto al giorno, non 420.
    > >
    > > [23Tb / (15*365) ] / 100mb = 42
    > >
    > >
    > > (non sono quello che ha aperto il thread)
    >
    > Neanche io sono il precedente interlocutore ma
    > nonostante la diminuzione di un ordine di
    > grandezza continuano a non sembrarmi poche!


    neanche a me, per carità...

    la mia era solo una mera correzione...
  • Vedrete che dalla vita come eccezione passeremo in qualche decennio alla vita come regola. Ovvero ora siamo tutti convinti che l'universo sia pover odi vita, che sia davvero rara la possibilità che si formi vita, per via delle condiioni eccezionali necessarie alla sua formazione. Scopriremo che invece l'universo ne è pieno zeppo. Noi a tirarci seghe mentali con gli extra comunitari, con i cinesi, con i berlusconiani, sta massa consederata estranea, cerchiamo di capire che l'extra è solo terrestre. bye
    non+autenticato
  • l'immagine della Stellar Spire in the Eagle Nebula?

    http://hubblesite.org/newscenter/newsdesk/archive/...



    Io ci vedo la figura una donna Deluso


    Bellissima, mi viene voglia di dipingerla

    A proposito, l'universo è troppo grande per ospitare solo noi.


    puffetta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > A proposito, l'universo è troppo grande per
    > ospitare solo noi.

    E' vero, davvero troppo.
    Logica ineccepibile.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > l'immagine della Stellar Spire in the Eagle
    > Nebula?
    > http://hubblesite.org/newscenter/newsdesk/archive/
    > Io ci vedo la figura una donna Deluso

    Io ci vedo un grosso coniglio che dipinge un grosso coniglio.
    Mi viene voglia di mangiare coniglio.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > l'immagine della Stellar Spire in the Eagle
    > > Nebula?
    > >
    > http://hubblesite.org/newscenter/newsdesk/archive/
    > > Io ci vedo la figura una donna Deluso
    >
    > Io ci vedo un grosso coniglio che dipinge un
    > grosso coniglio.
    > Mi viene voglia di mangiare coniglio.

    Deluso

    Per fortuna non ci hai visto un gatto!
  • si..anch'io ci vedo una donna..o meglio,una donna alata.(un angelo?)
    infatti non capisco proprio dove ci vedano l'aquila...

  • - Scritto da: Anywhere
    > si..anch'io ci vedo una donna..o meglio,una donna
    > alata.(un angelo?)
    > infatti non capisco proprio dove ci vedano
    > l'aquila...

    Perchè la forma dell'aquila si intravvede sull'intera nebulosa
    http://seds.lpl.arizona.edu/messier/more/m016_aat....

    quell'ingrandimento sulla nuve scura è solo una piccola parte della nebulosa e ci si sofferma su questi particolari dato sono considerate le pillarsof creation, ovvero dove nascono le prime protostelle
    non+autenticato
  • dipende da cosa guardi: io vedo un busto di mezza donna e ora so che dentro c'è una donna con le ali

    E poi lascia che gli artisti vedano quello che gli altri non vedono


    A bocca aperta


    puffetta
    non+autenticato

  • > A proposito, l'universo è troppo grande per
    > ospitare solo noi.

    Sono d'accordissimo. Come dice l'articolo: "Titano starebbe attraversando una fase del tutto simile all'"infanzia" del nostro pianeta."

    Quindi tra qualche milione di anni nulla vieta che comincerà a svilupparsi vita intelligente, se le condizioni lo permetteranno.

    E chi lo sa che già tutto il processo non sia avvenuto in un punto talmente lontano da essere invisibile anche dai nostri più potenti strumenti. Ci sono troppe stelle e troppe configurazioni astronomiche simili a quella nostra, è statisticamente impossibile che da qualche altra parte non si siano verificate delle condizioni simili a quelle che hanno permesso lo sviluppo della vita sulla terra.

    E poi, se Dio esiste, perchè mai avrebbe dovuto creare tutto l'universo? Per quattro gatti che vivono in un granello di sabbia chiamato terra? Naaaa...

    TAD

  • - Scritto da: TADsince1995

    > E poi, se Dio esiste, perchè mai avrebbe dovuto
    > creare tutto l'universo? Per quattro gatti che
    > vivono in un granello di sabbia chiamato terra?

    Ovvero "Esiste l'universo, a qualcosa servira'!"
    Non fa una grinza.

    > Naaaa...

    Esattamente
    non+autenticato
  • > Ci sono troppe stelle e troppe
    > configurazioni astronomiche simili a quella
    > nostra, è statisticamente impossibile che da
    > qualche altra parte non si siano verificate delle
    > condizioni simili a quelle che hanno permesso lo
    > sviluppo della vita sulla terra.

    se tiri in ballo la statistica, allora non c'è niente di sicuro e niente di impossibile. ci sono solo possibilità.
    se la possibilità che su un pianeta simile al nostro si formi della vita è (per esempio eh!) del 10%, se anche si prendono in considerazione miliardi di pianeti che soddisfino tale condizione, la possibilità resta del 10%. di conseguenza c'è un 90% di possibilità che siamo soli. la statistica non dice che su 100 pianeti, 90 restino CERTAMENTE sterili e 10 CERTAMENTE fioriscano. dice solo che la percentuale è quella.

    quindi non associare alla statistica la parola IMPOSSIBILE o CERTO.
  • si, le statistiche possono dire quello che ci fa comodo.

    per esempio ci sono alcune statirchie che dimostrano calcoli alla mano che la vita non ha potuto nascere per caso sulla terra.

    L'universo non è abbastanza vecchio per poter aver generato il DNA per pura combinazione. Neppure quella di un essere monocellulare.

    sapete cosa hanno detto alcuni fisici dopo aver analizzato questi studi?

    La vita, o se vogliamo il semplice DNA lo hanno portato sulla terra gli omini verdi Sorride

    Sempre questo studio ha preso in cosiderazione anche la teoria della evoluzione.... fa acqua anche quella... non sta in piedi da sola è matematicamente impossibile che un essere vivente abbia una mutazione importante e che possa sopravvivere ad essa.

    In effetti le prove paleontologiche sembrano dare una mano a questa seconda parte dello studio.

    Fino ad oggi (ho controllato ed è vero) non esiste una sola catena completa di evoluzione di qualsiasi essere vivente.
    Per catena completa intendo una serie di scheletri o fossili che con lievi variazione faccia arrivare una specie a trasformarsi in un'altra.
    Invece le prove paleontologiche dimostrano fino ad oggi, che tutte le creature esistenti si sono formate improvvisamente ed soprattutto in forma completa perfettamente funzionante.
    In effetti una sorta di evoluzione esiste, ma non è in grado di fare molto, al massimo può fare adattare meglio una specie ad un abiente ostile, ma non è in grado di creare una specie differente.

    A questo punto mi sono fatto questa idea:
    L'evoluzione non esiste... ma è arrivato sulla terra qualche cosa che ha forzato l'evoluzione a mano... un po' come se decidesse di fare nascere un cucciolo di elefante da una signora ippopotamo.

    Ovviamente i giochi sono aperti e quello che si da per certo oggi è dubbio domani e obsoleto dopodomani.
    Vediamo come va a finire con questa teoria.

    Luca
    non+autenticato
  • Hubble ... cadrà!
    non lo "aggiustano" più. Ilperchè e da vedersi in motivazioni politiche prima ed economiche poi ...

    Purtroppo!

  • - Scritto da: The Raptus
    > Hubble ... cadrà!
    > non lo "aggiustano" più. Ilperchè e da vedersi in
    > motivazioni politiche prima ed economiche poi ...

    Ed anche tecnologiche.
    la tecnologia dei telescopi e' cambiata parecchio dalla progettazione di Hubble. E i nuovi telescopi terresti, nonostante l'atmosfera, non sono inferiori al nostro amico volante.
    Non ti preoccupare della perdita di Hubble, per altro ancora non avvenuta, ci ha dato tanto e questa esperienza cosi' positiva avra' un seguito prima o poi.
    non+autenticato

  • > Ed anche tecnologiche.
    > la tecnologia dei telescopi e' cambiata parecchio
    > dalla progettazione di Hubble. E i nuovi
    > telescopi terresti, nonostante l'atmosfera, non
    > sono inferiori al nostro amico volante.
    > Non ti preoccupare della perdita di Hubble, per
    > altro ancora non avvenuta, ci ha dato tanto e
    > questa esperienza cosi' positiva avra' un seguito
    > prima o poi.

    e poteva dare ancora molto! ma il Cespuglio ha preferito dirottare i miliardi nella difesa, si sa mai che arrivi qualche alienuzzo con la luna storta... A bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Ed anche tecnologiche.
    > > la tecnologia dei telescopi e' cambiata
    > parecchio
    > > dalla progettazione di Hubble. E i nuovi
    > > telescopi terresti, nonostante l'atmosfera, non
    > > sono inferiori al nostro amico volante.
    > > Non ti preoccupare della perdita di Hubble, per
    > > altro ancora non avvenuta, ci ha dato tanto e
    > > questa esperienza cosi' positiva avra' un
    > seguito
    > > prima o poi.
    >
    > e poteva dare ancora molto! ma il Cespuglio ha
    > preferito dirottare i miliardi nella difesa, si
    > sa mai che arrivi qualche alienuzzo con la luna
    > storta... A bocca aperta

    Gia', se non esistessero le guerre... ma le guerre esitono per cui Hubble e' stato un grande dono.
    non+autenticato
  • Esatto
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)