Un falso Google spaccia trojan

Basta poco per sbagliare la digitazione di una URL: chi cerca Google ma incespica su un tasto potrebbe rischiare grosso. Ecco di che si tratta

Roma - Gli utenti Windows che non siano più che protetti faranno meglio a non sbagliare nel digitare la URL di Google, il celebre motore di ricerca. C'è infatti qualche virus writer che ha deciso di utilizzare un possibile e comune errore per tentare di diffondere alcune sue creature dedicate appunto agli utenti Windows.

A darne notizia è la società specializzata nella sicurezza F-Secure che ha avvertito di non digitare nella barra degli indirizzi del browser la URL di Googkle.com, sito registrato in apparenza con nomi fasulli russi. Russi, secondo F-Secure, sono probabilmente anche gli autori di questo singolare tranello, basato sul fatto che in molte tastiere la "o" si trova nelle vicinanze della "k": sebbene sia difficile dire quanti possano sbagliare nel digitare la URL di Google non è escluso, vista la popolarità del motore di ricerca, che un certo numero di utenti siano già approdati, loro malgrado, al sito malevolo.

Quando si accede a quelle pagine si entra, se non adeguatamente protetti, in un loop di siti esterni richiamati da popup, siti studiati per depositare sul computer della vittima una serie di programmini malevoli. Cose che servono, ad esempio, per tenere traccia e spedire agli autori di questo giochino quanto viene digitato sulla tastiera, o trojan che consentono di prendere possesso da remoto del computer stesso.
In sé, spiegano quelli di F-Secure, i codici utilizzati non hanno nulla di particolare, sebbene sia piuttosto impressionante il numero di siti attraverso cui i virus writer intendono diffonderli.

Da segnalare, poi, che contrariamente a quanto accaduto in passato, quando ha agito per evitare la messa in linea di siti con dominio simile al proprio (celebre è il caso di Booble.com), su questa vicenda Google ha preferito non commentare in alcun modo e ha già avvertito i reporter che neppure in futuro arriveranno commenti sulla questione.

L'intera descrizione di questa minaccia con tutti i dettagli, in inglese, è disponibile sul sito di F-Secure
TAG: mondo
18 Commenti alla Notizia Un falso Google spaccia trojan
Ordina