Office 12 sposerà i 64 bit

Microsoft ha confermato che il successore di Office 2003 verrà rilasciato anche nella versione a 64 bit. Nel frattempo il colosso sta migrando verso i 64 bit buona parte dei propri server interni

Redmond (USA) - Tra i primi prodotti desktop di Microsoft che sfrutteranno l'architettura a 64 bit di Windows XP/2003 x64 vi sarà Office 12, la suite per l'ufficio che il prossimo anno prenderà il posto di Office 2003.

La suite dovrebbe uscire dapprima nella tradizionale versione a 32 bit e, verso la fine dell'anno, nella versione ottimizzata per i processori x86 a 64 bit di Intel e AMD.

Erik Ryan, product manager di Microsoft Office SharePoint, ha inoltre rivelato che il big di Redmond ha in progetto lo sviluppo di versioni a 64 bit di Windows SharePoint Services e di SharePoint Portal Server. Il manager ha aggiunto che "mano a mano che il computing a 64 bit diverrà pervasivo, il nostro team vaglierà l'opportunità di migrare verso tale tecnologia anche altre piattaforme e prodotti desktop".
Brian Marr, senior product manager di Windows XP Professional X64 Edition, ha tuttavia detto che i 64 bit portano reali vantaggi solo nelle applicazioni che richiedono grandi quantità di memoria o utilizzano un elevato numero di thread elaborativi. "Office è un esempio di applicazione che non appartiene a tale categoria", ha spiegato Marr. "Le persone in genere non maneggiano documenti PowerPoint da 2 GB né aprono contemporaneamente 100.000 e-mail".

Nonostante questo, alcuni esperti sostengono che l'architettura a 64 bit potrebbe portare notevoli incrementi di performance nei fogli di calcolo più complessi, come quelli contenenti molte tabelle pivot.

Nelle versioni x64 di Windows non tutti i programmi sono stati convertiti a 64 bit: tra quelli rimasti a 32 bit vi sono ad esempio Outlook Express e Windows Media Player. Internet Explorer è presente in entrambe le versioni, questo perché la release a 64 bit non è più compatibile con i controlli ActiveX a 32 bit.

Tra le applicazioni di terze parti incompatibili con Windows XP Professional x64 Edition sono stati segnalati dagli utenti alcuni noti antivirus, tra cui quelli di Norton e McAfee: ciò costituisce un problema non secondario per chi oggi sceglie i 64 bit di Microsoft.

Microsoft ha detto di aver già migrato molti dei propri server interni verso la sua giovane piattaforma a 64 bit, in particolare quelli su cui gira il sito Microsoft.com e i servizi MSN Search e MSN Messenger.

Danny Beck, Microsoft Windows client senior product marketing manager, ha affermato che le performance dei server su cui gira il servizio di instant messaging di MSN sono incrementate di 10 volte dopo il passaggio ai 64 bit: attualmente il network di Messenger gestisce il traffico di circa 70 milioni di utenti.
TAG: microsoft
74 Commenti alla Notizia Office 12 sposerà i 64 bit
Ordina
  • Brian Marr ha tuttavia detto che i 64 bit portano reali vantaggi solo nelle applicazioni che richiedono grandi quantità di memoria o utilizzano un elevato numero di thread elaborativi. "Office è un esempio di applicazione che non appartiene a tale categoria", ha spiegato Marr. "Le persone in genere non maneggiano documenti PowerPoint da 2 GB né aprono contemporaneamente 100.000 e-mail".

    Dalla mia esperienza personale, Microsoft Office 2003 RICHIEDE GRANDI QUANTITA' DI MEMORIA ed UTILIZZA UN NUMERO ELEVATO DI THREAD ELABORATIVI !Perplesso

    Un documento Word di pochi kb e/o un mail HTML malformattata sono più che sufficienti per inchiodare la Suite per l'ufficio di casa Microsoft...
    non+autenticato
  • Mah... StarOffice e' parecchio peggio... com'e' possibile che ci metta cosi' tanto a partire?
    non+autenticato
  • Solo gli utonti usano ancor micrognosoft!!!!
    W OpenOffice 2.0!!!!!!!!!!
    non+autenticato
  • già, in pratica il 99% della gente. O il mondo è scemo o open office fa talmente schifo che la gente non lo vuole neanche gratis
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > già, in pratica il 99% della gente. O il mondo è
    > scemo o open office fa talmente schifo che la
    > gente non lo vuole neanche gratis

    oppure sono + quelli che usano office senza sapere che esiste OO....prova a fare un sondaggio...poi ridiamo.

    a quando qualcosa di serio?
    non+autenticato
  • > in pratica il 99% della gente
    Sei sicuro ?

    <quote on
    ZDNet UK
    January 20, 2005, 18:05 BST
    According to the preliminary results of a survey carried out by a Dutch University, only 32 percent of UK local authorities are using open source software, compared to 71 percent of French, 68 percent of German and 55 percent of Dutch authorities. The results, which include data from 371 local authorities across 13 European countries....
    quote off>

    In questo articolo si dimostra, rammaricati, come "solo" il 32% della pubblica amministrazione dell'inghilterrra usi software libero, rispetto al 71% della PA francese, 68% tedesca, 55% olandese. Diciamo che qui nel terzo mondo, cioè nel paese degli ignoranti matricolati, si usa, fenomeno unico al mondo,
    windows nel 99% dei casi.


    non+autenticato
  • le pubbliche amministrazioni pensano al risparmio e non all'efficienza. Una licenza office nella pura legalità costa meno di 200 euro, facciamo 200. In 2 anni (tempo di uscita del nuovo prodotto) sono meno di 10 euro al mese, circa 27 centesimi al giorno, 5 centesimi l'ora. Una inezia rispetto al costo dell'impiegato. Open office non è comodo e rapido nell'utilizzo come microsoft office e solo che ti capita un documento doc si perde un quarto d'ora. Se l'impiegato ti costa 10 euro l'ora hai perso quasi 3 euro, pari al costo di office per 10 giorni. Quindi è meglio avere strumenti potenti, rapidi e versatili che gratuiti. Open office è un ottimo prodotto ma se perdo anche un solo minuto mi rimangio il risparmio ottenuto. Ms punta molto sulla produttività ed ha ragione. I tanti bottoncini che a te sembrano inutili sono molto comodi per tante cose.
    Non di rado mi capita di vedere impiegati perdersi su interfacce poco pratiche e complesse, specie di prodotti gratuiti ed open dove le poche risorse economiche messe a disposizione non permettono agli sviluppatori di focalizzarsi sugli aspetti più importanti. Ho provato ad esempio una beta di longhorn ed hanno cambiato la barra di avvio. Ora basta scrivere le prime lettere dell'applicazione dentro una casella di testo e fa tutto lui. Una cretinata, ma fa risparmiare tempo e stress. Non sottovalutate le interfacce microsoft, il vero punto di forza delle loro applicazioni
    non+autenticato
  • >le pubbliche amministrazioni
    >pensano al risparmio e non all'efficienza.
    Paese che vai usanze che trovi: nel nord europa
    le pa pensano più al risparmio & piu all'efficenza,
    delle nostre, che non pensano né all'una né all'altra (finché poi non sono costretti dalla mancanza di soldi,
    e anche allora preferiscono diminuire i servizi
    e continuare a usare cose di cui si potrebbe fare
    a meno)

    >Open office è un ottimo prodotto ma se perdo anche >un solo minuto mi rimangio il risparmio ottenuto
    Dipende qual'è il tuo obiettivo: se è la migrazione
    verso prodotti del genere, devi prevedere
    un investimento in formazione che ti annulla nel
    breve termine il risparmio in termini di licenze ma
    ti fa risparmiare nel medio (o dovrebbe). Questo è quanto hanno calcolato le suddette amministrazioni, e in certi posti i calcoli li sanno fare. Le spese sono comunque funzione della competenza generalizzata di un certo settore, che da noi è sicuramente piu bassa (formazione quindi piu costosa)

    >Non di rado mi capita di vedere impiegati
    >perdersi su interfacce poco pratiche e complesse

    Le interfacce poco pratiche e complesse su linux
    non esistono piu: l'ultimo studio che ti posso citare,
    fatto sui bambini di Bergen Norvegia, a inizio anno, dimostra che nella scuola elementare e media i ragazzi senza una precedente informatizzazione preferivano linux con kde a xp nella maggioranza dei casi.
    Non si tratta neppure di praticità d'uso: con linux si possono modificare tutti gli aspetti del desktop, facendo vedere all'utente (l'impiegato per es) solo ed esclusivamente le tre cose che deve usare, senza inutili voci di menu o icone aggiuntive. Un desktop come gnome ti mostra pochissime cose, al contrario delle interfacce sempre piu ricche e complicate che confondono gli utenti inesperti.
    Tutto questo è dato anche e soprattutto dal fatto
    che a scuola, in Italia, insegnano purtroppo
    le applicazioni della microsoft.
    Siamo in un paese in cui nei concorsi, non so se lo
    sai, la ECDL (una cosa che in europa nessuno caga)
    vale 2 punti, una laurea vale 3 punti: hai capito bene,
    una puttanata come ECDL vale quasi quanto una
    laurea ai concorsi pubblici. E prendere una ECDL
    su linux+ooffice, anche se previsto dalla procedura,
    è praticamente impossibile.
    Insomma, non dobbiamo cercare scuse, siamo
    rimasti molto ma molto indietro rispetto a tutti gli
    altri

    >Ora basta scrivere le prime lettere dell'applicazione >dentro una casella di testo e fa tutto lui

    Della serie hai appena usato una caratteristica
    che esiste su Linux da sempre. Ti faccio un es.
    Alt+F2 apre istantaneamente un piccolo dialogo,
    su cui, appena scrivi una lettera, si attiva la
    funzione di autocompletamento sulle apps installate.
    Linux (ma ogni sistema serio) ha una funzione di autocompletamento e di memoria di quanto digitato
    da sempre. Il menu io lo uso pochissimo.
    Ciò non toglie che windows abbia una buona gui,
    non è questo che discuto. Quella di osx è anche
    meglio.

    Un'altro motivo, e non certo l'ultimo, per cui in certe parti si spinge l'oss è che crea posti di lavoro
    in aziende locali. Penso sia meglio spendere in servizi
    informatici dati da aziende locali piuttosto che riempire
    il conto in banca di b. gates. Noi abbiamo bisogno di
    uno sviluppo di questo settore e di creare lavoro qui.

    Non saremo d'accordo su quasi nulla, forse,
    però almeno ci siamo detti delle ragioni
    e non degli epiteti

    ciao
    non+autenticato
  • > Non saremo d'accordo su quasi nulla, forse,
    > però almeno ci siamo detti delle ragioni
    > e non degli epiteti
    >
    > ciao
    già, un post che punto informatico dovrebbe conservare
    non+autenticato

  • > >Non di rado mi capita di vedere impiegati
    > >perdersi su interfacce poco pratiche e complesse
    >
    > Le interfacce poco pratiche e complesse su linux
    > non esistono piu: l'ultimo studio che ti posso
    > citare,
    > fatto sui bambini di Bergen Norvegia, a inizio
    > anno, dimostra che nella scuola elementare e
    > media i ragazzi senza una precedente
    > informatizzazione preferivano linux con kde a xp
    > nella maggioranza dei casi.

    Qui parli di bambini: loro sono molto meglio ad apprendere cose nuove e sperimentare. Loro sono la generazione informatizzata.
    Gli utenti di oggi non sonno affatto cosi', credimi... provato a migrare a OO e rinunciato per TCO veramente troppo elevato!

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > già, in pratica il 99% della gente. O il mondo è
    > scemo o open office fa talmente schifo che la
    > gente non lo vuole neanche gratis

    Oppure i winari preferiscono scaricarsi Offizz con eMule (o chiederlo all'amico che lo ha....).
    Vatti ad aggiornare l'antiviruzzz, và....
    non+autenticato
  • comunque significa che a parità di prezzo è meglio office, quindi oo è sempre peggiore.
    E' solo un prodotto per tirchi
    non+autenticato

  • > Solo gli utonti usano ancor micrognosoft!!!!
    > W OpenOffice 2.0!!!!!!!!!!

    secondo te e' impossibile trovarsi bene con office e volerlo comprare?
    vorrei delle spiegazioni che esulino dal tifo calcistico o dalle leggende metropolitane tipo "perche' manda i dati della mia CC e le foto di mia moglie al bill gheiz"
    non+autenticato
  • Come tutti gli anni, la ms annuncia la
    richiesta della nuova tangente annuale
    per chi lavora in cambio della quale non viene dato come al solito nulla.
    Questa tecnica fa in modo che, cambiando
    il poco che basta il formato, rendendo la
    roba disponibile solo sull'ultima versione di so,
    chi lavora sia costretto a buttare ogni anno
    soldi nel cesso, poi ricaricati su prodotti e
    servizi pagati in ultima analisi da tutti.

    Questo ricatto, a cui si associano altre
    aziende che non danno nulla in cambio ma
    chiedono anno dopo anno montagne di
    denaro grazie all'abuso di posizione (vedi
    autocad), dà altissimi profitti in cambio di
    pochissima efficenza produttiva. Facciamo
    un es ? IBM fattura il triplo di ms, ha laboratori
    di ricerca di altissimo livello in tutto il mondo
    dai quali sono usciti svariati premi NOBEL
    addirittura per la ricerca pura,
    eppure i suoi profitti sono molto piu bassi in
    assoluto di quelli rubati vendendo cdrom a
    prezzi spropositati dalla ms. Possiamo peraltro
    confrontare l'efficenza in produttività e innovazione
    di ms con il nano apple o con le comunità open-source
    Qeste ultime producono addirittura
    decine di volte piu della microsoft
    (tra l'altro un sistema che funziona su tutti i tipi di
    macchina in circolazione, dal cellulare al più
    potente supercomputer del mondo, ovvero
    qualcosa di gran lunga tecnologicamente
    superiore al cesso a pedali di b.gates)

    Non sarà mai troppo presto che ci si deciderà
    di mandare a quel paese questi ladri, come stanno
    cercando fare cina, brasile e tanti altri.
    non+autenticato
  • > Non sarà mai troppo presto che ci si deciderà
    > di mandare a quel paese questi ladri,

    Si beh direi che una bella denuncia per diffamazione non te la toglie nessuno. Auguri.
    non+autenticato
  • Sara' anche diffamazione ma credo che sposi il pensiero di tutta la popolazione NON RICCA come te ! Oppure quando uscira' sara' meglio andare su Emule e scaricarselo da li' ?
    non+autenticato
  • >Oppure quando uscira' sara' meglio andare su
    > Emule e scaricarselo da li' ?

    Come del resto fa ogni wintroll che si rispetti!!!
    non+autenticato

  • >Si beh direi che una bella denuncia per diffamazione >non te la toglie nessuno. Auguri.
    Certo, a me e ad alcune altre decine di milioni
    di utenti per computer che la pensano molto
    piu dura di quanto ho espresso io. Auguri a
    te povero trollone. Vai a lavorare che devi
    pagare le licenze, se non le scrocchi.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > >Si beh direi che una bella denuncia per
    > diffamazione >non te la toglie nessuno. Auguri.
    > Certo, a me e ad alcune altre decine di milioni
    > di utenti per computer che la pensano molto
    > piu dura di quanto ho espresso io. Auguri a
    > te povero trollone. Vai a lavorare che devi
    > pagare le licenze, se non le scrocchi.


    Non è un troll, è un astroturfer.
    Patetico prezzolato....la rete ne è piena....
    non+autenticato
  • > piu dura di quanto ho espresso io. Auguri a
    > te povero trollone. Vai a lavorare che devi
    > pagare le licenze, se non le scrocchi.

    il dovere deriva dall'obbligo
    se non c'e' un obbligo non devi
    io uso ancora office97 per quelle 4 cazzate che mi servono in excel
    per il resto c'e' open office
    non vedo dove sia la tangente, visto che c'e' alternativa
    non+autenticato
  • >visto che c'e' alternativa
    L'obbligo c'è eccome, visto che i formati
    successivi a quelli della tua suite non sono
    pienamente compatibili con la tua suite.
    Ergo, se qualcuno ti spedirà un doc con
    office 12 di una certa complessità tu non
    potrai leggerlo, o lo avrai con un formato
    diverso. Quindi, come tutti sanno fuorché tu, in
    realtà esiste proprio l'obbligo.
    non+autenticato

  • > >visto che c'e' alternativa
    > L'obbligo c'è eccome, visto che i formati
    > successivi a quelli della tua suite non sono
    > pienamente compatibili con la tua suite.
    > Ergo, se qualcuno ti spedirà un doc con
    > office 12 di una certa complessità tu non
    > potrai leggerlo, o lo avrai con un formato
    > diverso. Quindi, come tutti sanno fuorché tu, in
    > realtà esiste proprio l'obbligo.

    forse non sai cosa vuol dire obbligo
    un conto e' dire sono cosrtetto a prendere una medicna senno muoio
    un conto e' dire sono obbligato a fumare
    nessuno ti obbliga a fumare
    nessuno ti obbliga ad usare microsoft office e ad usare l'ultimo formato disponibile
    io ho office 97 e salvo in rtf
    se devo fare dei pdf apro open office
    non vedo il problema
    non+autenticato
  • la verità è che la gente con office si trova bene. I file doc sono una scusa, la gente onestamente non gliene frega nulla dei formati aperti ne del prezzo delle licenze che tanto sono più che ammortizzate (spesso poi una copia è usata per tutto l'ufficio). Il vero problema è che alla gente non importa un fico di openoffice e chi lo prova ha immediatamente la sensazione di avere a che fare con un prodotto vecchio per l'interfaccia troppo semplice e la mancanza di tantissime funzionalità. Office ha centinaia di barre, magari non usate, ma ci sono, la sensazione che il prodotto è più professionale rimane. La comunità open non è capace a rendere un prodotto accattivante, non ha capito che non esiste nulla di più necessario del superfluo come i cellulari. L'unica utilità di open office è che ms si sveglia e migliora il prodotto o lo mette a prezzi più vantaggiosi. Grazie all'open source VS 2005 ha tanti miglioramenti ed il prezzo a cui sarà lanciato è molto minore dei precedenti (300 dollari per la versione professional).
    Quindi continuate a lavorare così i prodotti a pagamento saranno molto migliori e a prezzi competitivi
    grazie
    non+autenticato
  • >......La comunità open non è capace a rendere
    > un prodotto accattivante, non ha capito che non
    > esiste nulla di più necessario del superfluo come
    > i cellulari.....
    Così infatti ragiona Marco Ranzani.....

    non+autenticato
  • "Danny Beck, Microsoft Windows client senior product marketing manager, ha affermato che le performance dei server su cui gira il servizio di instant messaging di MSN sono incrementate di 10 volte dopo il passaggio ai 64 bit: attualmente il network di Messenger gestisce il traffico di circa 70 milioni di utenti."

    Ma daaaaaiiii 10 volte un incremento di performance.
    Giusto per fare un po' di propaganda.

    E poi MSN e' un microbo, ma avete idea di che traffico ha ICQ e gira su macchine Unix?

    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > E poi MSN e' un microbo, ma avete idea di che
    > traffico ha ICQ e gira su macchine Unix?

    Infatti settimana scorsa molti utenti facevano fatica a connettersi a MSN, evidentemente erano in pieno upgrade. E appena ha ricominciato a funziona (il login), molti altri stanno lamentando errori casuali di timeout nell'invio di messaggi.

    Quindi l'aumento di performance in piu' probabilmente lo hanno rilevato dai log. Hanno dieci volte gli errori che avevano primaA bocca aperta

  • > E poi MSN e' un microbo, ma avete idea di che
    > traffico ha ICQ e gira su macchine Unix?
    >

    certo
    un microbo
    ci sono 70 milioni di utenti collegati !!!
    sono passati da 250 server a 32 bit a 25 a 64
    probabilmente per il semplice fatto che ora possono allocare
    2^64 byte di ram contro i miseri 4 giga dei 32 bit
    non+autenticato
  • >contro i miseri 4 giga dei 32 bit
    Ma davvero un server ms NT/win200x a 32 bit può
    gestire solo la miseria di 4 giga di ram ?
    Dio che schifezza ! Incredibile.
    Davvero, sarai male informato. Non ci
    posso credere.
    non+autenticato
  • > >contro i miseri 4 giga dei 32 bit
    > Ma davvero un server ms NT/win200x a 32 bit può
    > gestire solo la miseria di 4 giga di ram ?
    > Dio che schifezza ! Incredibile.
    > Davvero, sarai male informato. Non ci
    > posso credere.

    gestivo dei server web 5 anni fa di un negozio online
    c'erano due macchine sql in cluster e ognuna aveva 4 giga di ram
    e stavano stretti
    tanto che si dovettero raddoppiare le macchine, quando sarebbe bastato poter raddoppiare la memoria
    ma non si poteva
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > >contro i miseri 4 giga dei 32 bit

    > Ma davvero un server ms NT/win200x a 32 bit può
    > gestire solo la miseria di 4 giga di ram ?

    No.
    Un server x86 a 32 bit puo' gestire "solo" 4gb di ram.
    Quando uscirono i 32 bit (Pentium Pro), avere 32mb era una cosa normale. Anzi, la maggiorparte dei Pentium 120 che venivano venduti avevano 8 o 16mb di ram.

    Indifferentemente dal Sistema Operativo. La "corsa" ai 64bit e' stata fatta in buona parte per aumentare la ram gestibile. Visti i prezzi in discesa (4gb di ram, costano ora molto meno, in confronto a 8mb del tempo) e la sempre piu' complessita' dei documenti da gestire, ha portato l'esigenza di avere a disposizione piu' di 4gb di ram.

    Ma non sempre tanta ram porta a dei vantaggi.

    Con un sistema operativo free ed opensource del quale non faccio nomi (e neanche vi dico di guardare il mio avatar) si puo' tranquillamente limitare l'uso di determinate risorse alla singola applicazione. Es. la banda di rete, il processore o la ram. Oltre ovviamente allo spazio su disco (mi pare il minimo).
    Qualche tempo fa abbiamo installato una batteria di proxy. Su dei biprocessori Xeon con 6Gb di ram.
    Purtroppo non davano le prestazioni sperate, anzi, il macinino di prova (un pentium III con 512mb) dava, con un numero basso di utenti, prestazioni assai superiori.
    Ci siamo buttati sul fine-tuning, ed dopo molto penare abbiamo limitato a 2gb la ram alla applicazione proxy. E le prestazioni, sotto sforzo (circa 2000 utenti cotemporaneamente connessi), sono piu' che triplicate.
    In pratica, il sistema faceva piu' fatica a gestire quel popo' di ram (che non usava) piuttosto che averne "poca" a disposizione.
    Quindi avere 10gb e' bello, ma se poi il sistema opertivo non ti consente di gestirla in modo oculato, hai piu' danni che non altro.
    In genere, dunque, soprattutto su sistemi single-application, la cosa migliore sarebbe sempre di dare abbastanza ram per non utilizzare mai la partizione di swap, ma non molta di piu' di quanto non ne possa effettivamente avere bisogno.
    E questo succede anche con i dischi rigidi. La gente sta facendo una corsa al disco piu' grande possibile, ma poi si stupisce "quello vecchio era piu' veloce". A parita' di prestazioni (e con gli hard disk e' difficile, oltre che oneroso avere reali e tangibili miglioramenti nella evoluzione tecnologica del prodotto) un disco "grande" e' piu' lento di uno "piccolo".
    Non per nulla nei server si tende sempre piu' ad utilizzare la tecnologia raid. Tanti dischi "piccoli" di qualita' inferiore piuttosto che uno grande di qualita' superiore.

    > Dio che schifezza ! Incredibile.

    Quando e' nata la tecnologia non era tanto una schifezza, anzi.

    E' l'evoluzione che ti porta a considerare insufficienti le risorse che solo dieci anni fa erano enormi.

    Considera ad esempio una automobile. Il suo motore, sia che funzioni secondo il ciclo Otto (il classico motore con accensione a scintilla), sia che utilizzi il ciclo Diesel, o i loro derivati ed incroci, non sono migliorati poi molto da quando Ford inizio' a costruire le sue automobili.
    Come dici? Ora consumano tre volte di meno? Puo' essere. Ma considera comunque che in una automobile, il movimento orizzontale, lo si puo' considerare come un "effetto collaterale".
    In realta' non e' altro che una stufa che ha anche la possibilita' di muoversi. Se non ci credi, cerca quanto e' la resa effettiva di un motore moderno. E poi stupisciti.
    E tra 20 anni le cose non cambieranno poi molto. E' impossibile che un motore che funzioni con questa tecnologia possa produrre piu' potenza a parita' di consumo (oppure cosumare di meno a parita' di potenza, che con le dovute precauzioni, e' la stessa cosa).

    > Davvero, sarai male informato. Non ci
    > posso credere.

    Credici.
    Le specifiche AMD ed Intel dei processori sono pubbliche.

    ==================================
    Modificato dall'autore il 02/05/2005 19.56.14
  • >Un server x86 a 32 bit puo' gestire "solo" 4gb di ram.
    Eppure gia nel 2001 linux aveva queste specifiche.

    Kernel 2.4.x
    Max. N. CPU   
    32

    Max. quantità RAM   
    64 GB


    Piu in dettaglio:
    RAM, aumentata a 64 GB la quantità gestibile con processori a 32 bit; abilitando la gestione della RAM oltre i 4 GB (MTRR 36 bit o PAE) si verifica un leggero rallentamento (normalmente 3% - 6%, random 10% - 12%) negli accessi alla stessa.

    Inoltre, nel 2.6:
    Linux v2.6 scales the enterprise
    A primary focus of the v2.6 kernel is large server architectures. Support for up to 64GB RAM in paged mode, the ability to address file systems larger than 2TB, and support for 64 CPUs in x86-based SMP systems brings this kernel and Linux into the more rarified air of truly mission-critical systems. The included support for NUMA (Non-Uniform Memory Access) systems; a next-generation SMP architecture; and PAE (Physical Address Extensions), providing support for up to 64GB of RAM on 32-bit systems, is also new.

    Sinceramente, io non sono mai andato oltre i 2 giga ram
    e i biprocessore, però le specifiche sono queste (per i 32
    bit, per i 64 naturalmente piu elevate)

    ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > >Un server x86 a 32 bit puo' gestire "solo" 4gb
    > di ram.
    > Eppure gia nel 2001 linux aveva queste specifiche.
    >
    > Kernel 2.4.x
    > Max. N. CPU   
    > 32
    >
    > Max. quantità RAM   
    > 64 GB

    64GB e 32 CPU.
    Sono stato poco preciso, mi riferivo alla configurazione monoprocessore.

    Che poi linux (ed altri sistemi operativi) era piu' avanti, gia' quattro anni fa, e' fuori da ogni discussione.

    E' il vantaggio di una programmazione distribuita. Cambiare il kernel non implica il dover cambiare altri componenti di sistema.
    Windows invece ha una architettura molto piu' complessa (e complicata). Non credo che il solo cambio del kernel sia possibile.
  • Windows Server Enterprise e Data Center possono gestire più di 4 GB anche con processori a 32 bit attraverso un meccanismo di paginazione.
    Le applicazioni devono utilizzare le API opportune.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > "Danny Beck, Microsoft Windows client senior
    > product marketing manager, ha affermato che le
    > performance dei server su cui gira il servizio di
    > instant messaging di MSN sono incrementate di 10
    > volte dopo il passaggio ai 64 bit: attualmente il
    > network di Messenger gestisce il traffico di
    > circa 70 milioni di utenti."


    Microsoft Windows client senior product marketing manager....gran figldiputt, lup mann, ladr, ecc.ecc.
    Ma che ca~~o di qualifica è?
    Sono ridicoli.....Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > Microsoft Windows client senior product marketing
    > manager....gran figldiputt, lup mann, ladr,
    > ecc.ecc.
    > Ma che ca~~o di qualifica è?
    > Sono ridicoli.....Occhiolino

    Sono ridicoli per la prima parola, non per il resto.
    Lavoro per una multinazionale (anzi, si potrebbe dire LA multinazionale, ma questo e' un altro discorso).
    All'inizio tutte quelle sigle/nomi lunghissimi, ti lasciano disorientato.
    Se entri nell'ottica e riesci a "mettere le parentesi al posto giusto", i vari titoli sono molto chiari e ti danno immediatamente l'idea della persona con cui stai parlando, chi sono i suoi sottoposti e chi e' il suo superiore.

    Prova a vederlo cosi':
    (Microsoft Windows client)
    +
    (senior ((product marketing) manager))

    In pratica:
    E' uno si occupa di product marketing. E' uno dei manager della sua reparto. E Senior, quindi "il" o "uno" degli "anziani" (con piu' esperienza e/o responsabilita).
    E si occupa di Windows. Ma solo dei client. Non di servers.

    I suoi colleghi con meno esperienza/resposabilita' non saranno senior (non si usa quasi mai il junior), e i suoi sottoposti saranno probabilmente dei product marketing specialist (o analyst).
    Nel caso in cui sei in contatto con lui ed ad un certo punto devi trattare anche un server, la persona corretta e' un MS Windows Server s.p.m.m.
    E un Windows Application S.p.m.m. in cui ti serva parlare di applicazioni.
    Piu' semplice di cosi! Rotola dal ridere
  • ...office a 64 bit : vedremo il cagnolino di office fare le piroette sullo schermo...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ...office a 64 bit : vedremo il cagnolino di
    > office fare le piroette sullo schermo...


    Da anni mi chiedo una cosa: come è possibile che miliardi di persone non si sentano bellamente presi per il c*lo da cagnolini e graffette?Deluso

    Credeteci o no (m'importa un ciufolo) ho lasciato Microsoft per Apple ANCHE per questo, odio essere trattato da imbecille.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > ...office a 64 bit : vedremo il cagnolino di
    > > office fare le piroette sullo schermo...
    >
    >
    > Da anni mi chiedo una cosa: come è possibile che
    > miliardi di persone non si sentano bellamente
    > presi per il c*lo da cagnolini e graffette?Deluso
    >
    > Credeteci o no (m'importa un ciufolo) ho lasciato
    > Microsoft per Apple ANCHE per questo, odio essere
    > trattato da imbecille.

    eppure un sacco di gente mi dice "nooo, lasciamelaaaa!!!! è troppo simpatica!!!!!!!!"

    che ci vuoi fare?
    non siamo tutti uguali
    non+autenticato
  • l'informatica che diventa più umana. Mai sentito parlare di design? Avere uno strumento meno triste con cui lavorare è sempre una cosa buona
    non+autenticato
  • >Avere uno strumento meno triste con cui lavorare
    Se tu usassi un semplice scanner di rete
    per vedere il traffico del tuo scodinzolante so anche
    quando non dovrebbe scambiare un bit,
    diventeresti subito meno allegro.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > >Avere uno strumento meno triste con cui lavorare
    > Se tu usassi un semplice scanner di rete
    > per vedere il traffico del tuo scodinzolante so
    > anche
    > quando non dovrebbe scambiare un bit,
    > diventeresti subito meno allegro.
    >

    qualche log?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > l'informatica che diventa più umana. Mai sentito
    > parlare di design?

    "Design"???
    Uso Mac da più di 2 anni ormai!!!!!! Casomai sei tu ad aver confusione riguardi al termine "design".
    Piccolo esempio, se inserisco un CD (o un DVD) nel Mac, appare la sagoma del disco sul desktop. Se inserisco un CD in un PC con Windows....devo cercare il suo lettore (!!!non il disco stesso!!!) chiamato a seconda dei casi "F/", "E/", "G/", dentro "Risorse del computer".
    Un evidente esempi di "splendido" design, splendido al punto che perfino il termine "risorse" è usato a sproposito.



    Avere uno strumento meno
    > triste con cui lavorare è sempre una cosa buona


    E allora perché usi Windows???Occhiolino
    non+autenticato
  • Che c'entra il design con la trsitezza???

    Il grande LeCorbusier è indicato come uno dei più grandi designer della storia, ma i suoi progetti sono quasi sempre "tristi"...vedi l'Unitè de Abitation di Marsiglia.

    Il cagnolino con il design non c'entra nulla.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Piccolo esempio, se inserisco un CD (o un DVD)
    > nel Mac, appare la sagoma del disco sul desktop.
    > Se inserisco un CD in un PC con Windows....devo
    > cercare il suo lettore (!!!non il disco
    > stesso!!!) chiamato a seconda dei casi "F/",
    > "E/", "G/", dentro "Risorse del computer".

    Probabilmente hai usato Windows 3.1!!! XP si comporta diversamente: prova!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > Probabilmente hai usato Windows 3.1!!! XP si
    > comporta diversamente: prova!

    No, si comporta esattamente come ha detto lui (a prescindere dell'eventuale autorun, ma non e' di questo che parlava).

    Con il mac, se inserisci un disco, ti appare l'inconcina della risorsa. Se togli il disco, scompare. Ci puoi cliccare sopra, quando c'e' per vedere il contenuto del disco. Quando non c'e' disco, non hai l'icona. Se non vedi icona, sai che non hai niente nel lettore. Un po' come avviene quando inserisci nella porta USB un disco esterno.
    La filosofia del mac, e' privilegiare i contenuti, e non i contenitori. Che senso ha avere l'icona di una risorsa che non posso usare?
  • >se inserisci un disco, ti appare l'inconcina della risorsa.
    >Se togli il disco, scompare
    Posso permettermi di aggiungere che, nel suo
    piccolo, anche il beneamato tux tende a
    mostrami l'icona di cd, penna usb, disco usb
    o firewire, rispettando perfino la forma della
    periferica (kde3.4)? Se poi tolgo il cd o la penna, mi scompare l'icona dal desk. Mi sembra normale...
    In gnome 2.10 questo vale anche per connessioni
    ftp o le share di rete: appare l'icona del server sul
    desktop. Mi pare anche in mac...
    Resta il floppy la periferica piu problematica da
    sempre, per l'utente inesperto.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)