Traditi Yahoo.com e Microsoft.com

Sabato i due siti per almeno dodici ore sono stati traditi dal DNS: tutti coloro che vi si recavano venivano re-indirizzati a mydomain.com. Un caso di webjacking involontario che riflette un problema in crescita

Web - Quante volte è capitato di digitare la URL di un sito a cui si intende arrivare e di finire su un altro sito? A volte questo accade non perché si è digitata male una URL ma perché il dominio-sito che si intende raggiungere è stato "sequestrato", ovvero il traffico in arrivo è stato dirottato su altro dominio. Qualcosa di simile è accaduto sabato a due dei più conosciuti siti sulla Rete, Yahoo.com e Microsoft.com, i cui utenti venivano rimandati a mydomains.com. Un evento che ha sollevato nuove polemiche sulla poca sicurezza del "traffico" online.

Al contrario di quanto accaduto in passato, il "webjacking" non è stato dovuto ad una deliberata aggressione da parte di qualcuno ma ad un problema informatico registrato nel più delicato network di gestione della Rete, il Domain Name System (DNS). Un problema software che ha "shockato" il presidente di mydomains. Secondo Richard Lau "Quel che colpisce di più è la facilità con cui tutto questo è andato fuori controllo". Una situazione che, secondo Lau, testimonia la facilità con cui tutto il traffico online potrebbe essere dirottato da un aggressore.

L'evento sarebbe infatti dovuto alla release da parte di mydomains.com di una DNS Table piena di errori che ha di fatto "trascinato" sul proprio sito una porzione di navigatori. Nelle prime ore dopo l'accaduto c'è stato chi ha pensato che l'evento poteva essere stato provocato intenzionalmente. Un'accusa che Lau respinge con decisione, dicendosi pronto a rifondere eventuali danni, e che invece evidenzia la delicatezza del DNS.
TAG: mondo
6 Commenti alla Notizia Traditi Yahoo.com e Microsoft.com
Ordina
  • Troppo clamoroso come errore. Secondo me le tables erano volontariamente alterate, da un lato per far vedere la debolezza del DNS dall'altro per fare pubblicità a mydomain.com. Paghi pure i danni, tanto ormai il suo scopo l'ha ottenuto.
    non+autenticato
  • ... ah! E qui nessuno ha niente da dire eh?
    Se avessero detto "Microsoft puzza un po'"
    tutti pronti "Siii!!! fa schifo e non si lava! Bastardi! e non hanno nemmeno ancora preparato la parfume-release!!"

    e invece no. Sono i signori più importanti di internet. I signori del DNS, nientemeno... fanno un errore gravissimo...
    niente.
    Neanche un commento.
    non+autenticato
  • Ma nel weeke-end hai fumato pesante?

    - Scritto da: Sam Cam Jafet
    > ... ah! E qui nessuno ha niente da dire eh?
    > Se avessero detto "Microsoft puzza un po'"
    > tutti pronti "Siii!!! fa schifo e non si
    > lava! Bastardi! e non hanno nemmeno ancora
    > preparato la parfume-release!!"
    >
    > e invece no. Sono i signori più importanti
    > di internet. I signori del DNS,
    > nientemeno... fanno un errore gravissimo...
    > niente.
    > Neanche un commento.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Sam Cam Jafet
    > ... ah! E qui nessuno ha niente da dire eh?
    > Se avessero detto "Microsoft puzza un po'"
    > tutti pronti "Siii!!! fa schifo e non si
    > lava! Bastardi! e non hanno nemmeno ancora
    > preparato la parfume-release!!"
    >
    > e invece no. Sono i signori più importanti
    > di internet. I signori del DNS,
    > nientemeno... fanno un errore gravissimo...
    > niente.
    > Neanche un commento.
    Eccotelo:

    non il software usato o il protocollo DNS che danno problemi, qui si tratta di un problema di configurazione, che questo poi influisca sull'utente e' un problema ma le configurazioni
    vengono controllate da uomini e gli uomini possono anche sbagliare.


    non+autenticato


  • - Scritto da: Sam Cam Jafet
    > ... ah! E qui nessuno ha niente da dire eh?
    > Se avessero detto "Microsoft puzza un po'"
    > tutti pronti "Siii!!! fa schifo e non si
    > lava! Bastardi! e non hanno nemmeno ancora
    > preparato la parfume-release!!"
    >
    > e invece no. Sono i signori più importanti
    > di internet. I signori del DNS,
    > nientemeno... fanno un errore gravissimo...
    > niente.
    > Neanche un commento.
    Eccotelo:

    non il software usato o il protocollo DNS che danno problemi, qui si tratta di un problema di configurazione, che questo poi influisca sull'utente e' un problema ma le configurazioni
    vengono controllate da uomini e gli uomini possono anche sbagliare.


    non+autenticato
  • Magari era il server DNS Microsoft !! Occhiolino
    non+autenticato