Random046/ Elogio dei virus

I virus svolgono un importante ruolo demistificatorio rispetto ai luoghi comuni, ancora ben radicati, che vedono le macchine informatiche come congegni più o meno perfetti ed a prova di errore

Random046/ Elogio dei virusRoma - Qualcuno penserà che con i virus per computer c'è poco da scherzare, specialmente di questi tempi, eppure si può provare a guardare il problema da un punto di vista meno pessimista.

Trovarsi il Pc "infettato" da un virus significa, in ultima analisi, fare i conti con l'uso che fino a quel momento si è fatto della macchina e poter decidere su quello che se ne farà da quel momento in poi. Chi ha perso file importanti dovrà finalmente imparare a fare una copia dei materiali che intende preservare da possibili futuri disastri e chi si è trovato a dover reinstallare ripetutamente un sistema operativo, inizierà a chiedersi se non sia il caso di approfondirne il funzionamento.

Sicuramente ci saranno coloro che delegheranno all'acquisto di un apposito software la soluzione dei loro problemi, nel tentativo di liberarsi da qualsiasi preoccupazione, ma, anche in tal caso, si accorgeranno presto che un programma, da solo, non basta. Occorrono, come minimo, configurazione e aggiornamento e non è detto che gli automatismi previsti anche per queste funzioni siano sufficienti.
I virus svolgono anche un importante ruolo demistificatorio rispetto ai luoghi comuni, ancora ben radicati, che vedono le macchine informatiche come congegni più o meno perfetti ed a prova di errore, una credenza non solo infondata ma anche estremamente pericolosa, perché fa cullare nell'illusione che tutto o quasi possa essere affidato all'esecuzione di macchine o programmi "intelligenti".

Infine, da un punto di vista strettamente tecnico, i virus mettono a dura prova determinati programmi e sistemi operativi mostrandone, in modo assolutamente incontestabile, deficienze e limiti, un lavoro che, svolto in altri ambiti, viene chiamato "beta testing". Un lavoro che può diventare di estrema utilità per programmatori e softwarehouse che in tal modo sono costretti (e non solo metaforicamente) a produrre programmi sempre più affidabili.

Arrivare, finalmente, a considerare i computer per quello che realmente sono, cioè degli "strumenti" (alla stregua di una zappa o un cacciavite), significa fare un importante passo avanti nello sviluppo di un rapporto più corretto tra uomo e macchina.

Ma i virus producono effetti anche "divertenti", come avranno avuto modo di verificare negli ultimi tempi gli utenti della posta elettronica che si sono visti invadere la loro mailbox da mail e da file (con virus) allegati provenienti da indirizzi conosciuti e sconosciuti, contenenti brani o interi messaggi prelevati a caso dal computer della vittima dell'infezione.

Per esempio, su una lista di discussione politica, gestita su un server statunitense e composta quasi completamente da utenti non italiani, è stata inviata da un iscritto la e-mail che segue (gli omissis sono aggiunti per ovvie ragioni):

quote
From: Ufficio di Polizia Municipale (omissis) <(omissis) @ tin.it>
Subject: N. ____/PM
Date sent: Thu, 4 Oct 2001 11:46:25 +0200

Al Sig. Segretario Comunale
SEDE

In merito alla Vostra richiesta verbale, riguardante l'acquisto di un'autovettura di servizio, si comunica che questo Ufficio, tenuto conto delle esigenze cui dovrà essere adibita, ritiene opportuno che si proceda all'acquisto della seguente autovettura: (omissis) modello (omissis) di colore bianco con fasce laterali colore azzurro e dicitura POLIZIA MUNICIPALE, fascia posteriore con stemma del Comune e dicitura Comune di (omissis) - Polizia Municipale, accessoriata con n. 2 lampeggianti a luce azzurra, faro direzionale e sirena bitonale.
unquote

Con questa e-mail l'involontario mittente:
- ha fatto sapere di avere il pc infettato e un virus su un pc di un ufficio della polizia municipale potrebbe procurare qualche problema ai cittadini;
- reso pubblico un mail riguardante il suo lavoro, sebbene in questo caso si tratta di una corrispondenza innocua, poteva anche essere qualcosa di più "piccante";
- fatto sapere di avere un determinato indirizzo e-mail nella propria rubrica.

Come si vede, l'effetto dei virus va ben oltre lo scassinamento del Pc e non è del tutto prevedibile: il che è una bella rivincita del caso sulle leggi ferree della logica binaria.

Giuseppe
43 Commenti alla Notizia Random046/ Elogio dei virus
Ordina
  • Un piccolo e già noto ai più trucchetto per sapere se si è infetti da virus che inviano automaticamente mail e contenuti del pc ai contatti di posta è aggiungere alla propria rubrica di posta anche il proprio indirizzo email...Se ci vediamo recapitare mail "senza senso" è ora di usare un buon antivirus...
    non+autenticato
  • - Scritto da: artemis
    > Un piccolo e già noto ai più trucchetto per
    > sapere se si è infetti da virus che inviano
    > automaticamente mail e contenuti del pc ai
    > contatti di posta è aggiungere alla propria
    > rubrica di posta anche il proprio indirizzo
    > email...Se ci vediamo recapitare mail "senza
    > senso" è ora di usare un buon antivirus...

    ... e/o cominciare ad usare un buon programma per la posta, ce n'è più di uno fatti bene.
    non+autenticato
  • - Scritto da: artemis
    > Un piccolo e già noto ai più trucchetto per
    > sapere se si è infetti da virus che inviano
    > automaticamente mail e contenuti del pc ai
    > contatti di posta è aggiungere alla propria
    > rubrica di posta anche il proprio indirizzo
    > email...Se ci vediamo recapitare mail "senza
    > senso" è ora di usare un buon antivirus...

    ... e/o cominciare ad usare un buon programma per la posta, ce n'è più di uno fatti bene.
    non+autenticato


  • - Scritto da: seven
    >
    > ... e/o cominciare ad usare un buon
    > programma per la posta, ce n'è più di uno
    > fatti bene.


    Esatto, un ottimo programma di posta professionale è Eudora tanto per conimiciare


    non+autenticato

  • > ... e/o cominciare ad usare un buon
    > programma per la posta, ce n'è più di uno
    > fatti bene.


    ben detto Sorride
    non+autenticato
  • C'era un regista, negli anni '60 o '70, che voleva fare dieci film, uno per ognuno dei dieci comandamenti, poi ha smesso dopo averne fatti solo due (o tre?) perche' sono stati un flop clamoroso...

    Comunque, il primo si intitolava "Non avrai altro dio all'infuori di me", in cui uno scienziato si affidava al computer per sapere fin dove il figlio poteva pattinare prima che il ghiaccio si rompesse, ma ovviamente il computer sbaglia e il figlio annega. Morale del film: il computer non e' Dio, quindi non e' perfetto.
    L'esempio calza, ma avrei qualche parolina da dire al regista riguardo al funzionamento dei computer e di cosa ci fanno gli scienziati.
    non+autenticato


  • - Scritto da: biffuz
    > C'era un regista, negli anni '60 o '70, che
    > voleva fare dieci film, uno per ognuno dei
    > dieci comandamenti, poi ha smesso dopo
    > averne fatti solo due (o tre?) perche' sono
    > stati un flop clamoroso...
    >
    > Comunque, il primo si intitolava "Non avrai
    > altro dio all'infuori di me", in cui uno
    > scienziato si affidava al computer per
    > sapere fin dove il figlio poteva pattinare
    > prima che il ghiaccio si rompesse, ma
    > ovviamente il computer sbaglia e il figlio
    > annega. Morale del film: il computer non e'
    > Dio, quindi non e' perfetto.
    > L'esempio calza, ma avrei qualche parolina
    > da dire al regista riguardo al funzionamento
    > dei computer e di cosa ci fanno gli
    > scienziati.

    si tratta di KRZYSZTOF KIESLOWSKI che ha scritto e diretto "Il decalogo"
    Non so dove hai letto che sono stati un flop, non è vero: erano dei film per la televisione polacca che hanno avuto un grosso successo di critica in tutto il mondo.
    ciao
    non+autenticato
  • ecco uno dei dodicimial url che escono da google:
    http://cinema.supereva.it/canali/cinema_e_libri/ar...
    ciaoz
    non+autenticato


  • - Scritto da: ciccio
    >
    >
    > si tratta di KRZYSZTOF KIESLOWSKI che ha
    > scritto e diretto "Il decalogo"
    > Non so dove hai letto che sono stati un
    > flop, non è vero: erano dei film per la
    > televisione polacca che hanno avuto un
    > grosso successo di critica in tutto il
    > mondo.

    Avevo letto qualcosa in merito, su una rivista di cinema, forse mi sto confondendo con gli articoli vicini... chiedo umilmente perdono agli esperti...
    non+autenticato
  • > Comunque, il primo si intitolava "Non avrai
    > altro dio all'infuori di me", in cui uno
    > scienziato si affidava al computer per
    > sapere fin dove il figlio poteva pattinare
    > prima che il ghiaccio si rompesse, ma
    > ovviamente il computer sbaglia e il figlio
    > annega. Morale del film: il computer non e'
    > Dio, quindi non e' perfetto.

    bisogna fare un distinguo tra hardware e software.
    In generale (non è sempre così) l'hardware è più o meno perfetto, quello che causa problemi è il software (e il programmatore).
    Il computer fa quello che il programmatore gli dice di fare (con le dovute riserve): se tu sbagli a programmarlo per forza che ti da i risultati sbagliati.

    > L'esempio calza, ma avrei qualche parolina
    > da dire al regista riguardo al funzionamento
    > dei computer e di cosa ci fanno gli
    > scienziati.

    appuntoSorride
    non+autenticato
  • ho letto al proposito di una teoria (le teorie sono sempre e solo un modo diverso di guardare alle cose) di luminari che, biologicamente parlando, sostengono la necessaria conditio sine qua non dell'esistenza dei virus biologici che svolgono una funzione indispensabile nel grande progetto naturale della selezione della specie.
    Oggi l'essere umano e tutte le specie animali sono "adattate" e quindi in grado di sopravivere perchè sono esistiti nel passato fattori esterni che hanno fatto emergere, all'interno dei loro gruppi animali, solo quegli individui in grado di affrontare e superare questi gap.
    A volte mi capita di mettere mano in pc di amici o conoscenti e molte volte rimango esterefatto della moltitudine di virus o applicazioni "gappanti" (che queste macchine conservano nel loro sistema ,drivers più simili a sodoma e gomorra informatiche che a supporti magnetici. Poi, se alzo lo sguardo ed osservo il proprietario e le sue abitudini, noto che appartiene a quelle categorie di persone che apre tutto, anche dove sta scritto "okkio okkio sono un virus", ha browser settati senza alcuna protezione, pensa che patch sia solo il rumore che fa la cacchetta di un uccellino che si spiaccica sul finestrino, ha un elenco di fw lungo un chilometro ai quali invia tutto quello che riceve (e dai quali riceve anche la lista della spesa), è il primo a sottoscrivere le mailing list più assurde dove rilascia tutti i dati, compresi il numero di scarpe.....
    è difficile non essere sostenitori di quella teoria dei luminari.
    Va tutta la mia simpatia comunque a chi del "compiutèr" non ci capisce na mazza e lo considera un balocco più o meno simile alla Tv.
    non+autenticato
  • - Scritto da: IXB

    > svolgono una funzione indispensabile nel
    > grande progetto naturale della selezione
    > della specie.

    Esiste anche una teoria secondo la quale sopprimere a bastonate sul capo gli stupidi script kids 12enni brufolosi porterebbe ad un miglioramento della specie, non tanto perche' i suddetti riescano a riprodursi (con quelle facce...) ma perche' da' fastidio averli sempre fra i piedi e sentire che qualcuno dice anche "poverini"

    Sorpresa)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pogoboy
    > - Scritto da: IXB

    > > svolgono una funzione indispensabile nel
    > > grande progetto naturale della selezione
    > > della specie.

    > Esiste anche una teoria secondo la quale
    > sopprimere a bastonate sul capo gli stupidi
    > script kids 12enni brufolosi porterebbe ad
    > un miglioramento della specie, non tanto
    > perche' i suddetti riescano a riprodursi
    > (con quelle facce...) ma perche' da'
    > fastidio averli sempre fra i piedi e sentire
    > che qualcuno dice anche "poverini"

    Ma qui non si parla di script kiddie, ma di programmatori con discreti attributi.

    > Sorpresa)
    :=)
    non+autenticato
  • ... ha un lato positivo. Insegna agli script kids a non rompere le cosiddette con i loro stupidi worm e a farsi tanti nuovi... "amici".
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pogoboy
    > ... ha un lato positivo. Insegna agli script
    > kids a non rompere le cosiddette con i loro
    > stupidi worm e a farsi tanti nuovi...

    No, in realta':

    Insegna agli script kiddie a essere piu' furbi, a non farsi beccare la II volta.

    Fa accumulare ODIO e quindi i virus successivi saranno piu' distruttivi, magari prima erano solo scherzosi.

    Inspessisce fisicamente.

    > "amici".

    Questo si, mai visto uno uscire dal gabbio ed essere senza puscerOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Caine

    > Insegna agli script kiddie a essere piu'
    > furbi, a non farsi beccare la II volta.

    Gli script kid non sono furbi, sono bestie. Usano la roba gia' compilata che trovano in giro, prodotta da altre bestie (peggiori di loro) che mettono in giro gli exploit gia' compilati.

    > Fa accumulare ODIO e quindi i virus
    > successivi saranno piu' distruttivi, magari
    > prima erano solo scherzosi.

    Fa accumulare odio anche dall'altra parte, soprattutto alla gente che sta cercando semplicemente di lavorare, e i prossimi script kids prenderanno ancora piu' anni di galera.

    Forse per risolvere il problema degli script kids basterebbe inventare una crema contro i brufoli un po' piu' forte.

    Il fatto che sia un piacere vedere gli utenti windows sbrancolati quotidianamente e' del tutto secondarioSorpresa)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pogoboy
    > - Scritto da: Caine
    >
    > > Insegna agli script kiddie a essere piu'
    > > furbi, a non farsi beccare la II volta.
    >
    > Gli script kid non sono furbi, sono bestie.
    > Usano la roba gia' compilata che trovano in
    > giro, prodotta da altre bestie (peggiori di
    > loro) che mettono in giro gli exploit gia'
    > compilati.
    >
    > > Fa accumulare ODIO e quindi i virus
    > > successivi saranno piu' distruttivi,
    > magari
    > > prima erano solo scherzosi.
    >
    > Fa accumulare odio anche dall'altra parte,
    > soprattutto alla gente che sta cercando
    > semplicemente di lavorare, e i prossimi
    > script kids prenderanno ancora piu' anni di
    > galera.
    >
    > Forse per risolvere il problema degli script
    > kids basterebbe inventare una crema contro i
    > brufoli un po' piu' forte.
    >
    > Il fatto che sia un piacere vedere gli
    > utenti windows sbrancolati quotidianamente
    > e' del tutto secondarioSorpresa)

    Effettivamente pensavo ai Virus Writer, ma avendo trovato "script kiddie" nel post prima ho usato anch'io il termine (errato).
    non+autenticato


  • - Scritto da: Pogoboy

    > Il fatto che sia un piacere vedere gli
    > utenti windows sbrancolati quotidianamente
    > e' del tutto secondarioSorpresa)


    Per me invece e` l'unica fonte di consolazione...
    prima di dovere aiutare amici e parenti a smantellare
    i virus dai propri PC!
    non+autenticato
  • I virus "educano" all'uso del pc ? Ma perché vi deve essere una "via negativa" all'apprendimento e non una "positiva". Come dire che i bambini vanno educati solo a suon di schiaffi e non prima di tutto attraverso il dialogo paziente. Saluti.
    non+autenticato

  • Correggo: Ma perché vi deve essere una "via negativa" all'apprendimento e non una "positiva" ? (domanda).


    - Scritto da: Stefano Mecchia
    > I virus "educano" all'uso del pc ? Ma perché
    > vi deve essere una "via negativa"
    > all'apprendimento e non una "positiva". Come
    > dire che i bambini vanno educati solo a suon
    > di schiaffi e non prima di tutto attraverso
    > il dialogo paziente. Saluti.
    non+autenticato
  • Ma perché vi deve essere una "via
    > negativa" all'apprendimento e non una
    > "positiva" ?

    Perché la via positiva dovrebbe essere la scelta consapevole del software e l'altrettanto consapevole capacità di manutenzione della macchina.

    ma poiché nessuno lo fa o lo crede: scapaccioni!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Stefano Mecchia
    > I virus "educano" all'uso del pc ? Ma perché
    > vi deve essere una "via negativa"

    Per esercitare il bene bisogna conoscere il male.

    > dire che i bambini vanno educati solo a suon
    > di schiaffi e non prima di tutto attraverso
    > il dialogo paziente. Saluti.

    Ma quando il dialogo paziente non ottiene risultato, qualche ceffone può essere sicuramente educativo.

    non+autenticato
  • Io invece concordo: troppi pigri mentali si sono affidati ai prodotti MS, apparentemente facili da usare, ma che hanno più buchi dell' Emmental. Si potrebbe parlare di plagio ed, in qualche caso, anche di "bribery".
    Altre piattaforme ti costringono ad un minimo di interazione con la macchina e questa esperienza limita i danni.
    Quando la "sicurezza" è una necessità e le applicazioni sono "mission critical" le piattaforme che si usano sono, generalmente, piattaforme Unix; chi usa piattaforme WinXX, prima o poi paga la sua decisione e spesso profumatamente.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Stefano Mecchia

    > di schiaffi e non prima di tutto attraverso
    > il dialogo paziente. Saluti.

    dipende dai bambini io con gli schiaffi sono cresciuto sano e forte infatti uso debian e leggo gli howto
    non+autenticato
  • Ahinoi, perche' spesso la gente se ne sbatte e pensa che tutto gli sia dovuto... si trova in tutti i campi: hai presente quelli che quando bucano si trovano con la ruota di scorta sgonfia? "Ma cosa ne sapevo io che si sgonfiava anche quella" e i meccanici (che fanno pagare l'uscita del carro attrezzi) ringraziano...

    Altri esempi? Quelli che lasciano il cellulare nella tasca della giacca al McDonald e poi non lo trovano piu' (conosco uno che c'e' cascato due volte), quelli che non tengono un minimo di cassetta di pronto soccorso in casa, quelli che non studiano a scuola e poi si lamentano se l'ingegnere guadagna di piu', quelli che non mettono l'ABS e poi ti tamponano piantando una frenata, e potremmo andare avanti all'infinito...

    Una sana iniezione di realta' non fa mai male, credimi.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)