Download/ Il duetto del martedì

Registratore di eventi clipboard ed un antispam open source multipiattaforma in salsa Python



nota:
Con il nuovo PI la rubrica Download diventa finalmente bisettimanale (come è già da qualche settimana), e l'uscita del martedì affiancherà quella "storica" del venerdi. Buon Download a tutti!
LucaS



Sistema Operativo:Windows95-98WindowsNT-2000WindowsXp
Lingua:Non in italiano
Prezzo:gratuito
Dimensione:383 KB
Click:1.735
Commenti:Leggi | Scrivi (6)
Feed:Xml
downloadScarica dal sito originale
Taccuino delle mie brame, chi è il più semplice del reame? Il taccuino di Windows, sicuramente! Memorizza una frase alla volta, e la cosiddetta "clipboard" di sistema si svuota ogni volta che viene copiata ed incollata una nuova frase, parola, dato. Roba vecchia!

Ecco un piccolo pezzettino di software capace di trasformare il piccolo brutto "bloc notes di passaggio" di Windows in qualcosa di più complesso, memorizzando tutto quel che passa nel copia-incolla quotidiano e rendendolo accessibile in maniera semplice ed intuitiva, come un copia-incolla qualsiasi.

Invece che il solito CTRL+V si dovrà premere ad esempio CTRL+ALT+V o altri tasti a scelta (ma quello è il default!) per accedere a tutti i dati recentemente memorizzati. Il "registratore di taccuino" si può anche mettere in pausa, o gestirlo da una piccola barretta svolazzante, o dal SystemTray a fianco all'orologio di sistema.

Immagini bitmap, frammenti di testo, link, pensieri e parole a portata di clic o di scorciatoia di tastiera. Il tutto accessibile ANCHE dall'interfaccia vera e propria del programma, quindi in totale sono quattro modi e vie differenti per accedere al prezioso "archivio" di copia-incolla!

Dulcis in fundo... il programma può anche tenere tutto in memoria quando il computer viene spento, permettendo di accedere alla seguente sessione di Windows ai dati copiati il giorno prima.

Ancora ? Si! Funzionalità di rete permettono a ClipBoard Recorder di ricevere e spedire copia-incolla da altri utenti, e scambiarli.

Wow! It's a cut-n-paste World.

Dedicato a chi non usa il Pc come un elettrodomestico qualsiasi, ma lo ama come un qualsiasi animale domestico.


TAG: windows, varie
Sistema Operativo:Windows95-98WindowsNT-2000WindowsXpLinuxMacOSMac-OSX
Lingua:Non in italiano
Prezzo:gratuito
Dimensione:2.955 KB
Click:2.531
Commenti:Leggi | Scrivi (6)
Feed:Xml
downloadScarica dal sito originale
Alternativo
I filtri bayesiani non sono più una novità: è possibile "istruire" il filtro antispam mostrandogli quale mail sia un esempio di "roba buona" (ham!) e cosa sia "cattivo" (lo spam, appunto)... più esempi vengono forniti, più "training" viene effettuato e più aumenta la "bravura" del filtro nel comprendere che tipo di email non si vogliono vedere tra la posta quotidiana: poi ci pensa lui contrassegnando in anticipo lo spam.

SpamBayes per Windows può funzionare come plugin per Outlook oppure, nella sua versione "proxy", con qualsiasi altro client di E-mail, compreso l'amato-odiato Outlook Express, controllando ed etichettando le e-mail provenienti da quanti account POP si desidera.

SpamBayes può essere attivato all'avvio del sistema e da quel momento se ne rimane zitto zitto a scrutare la posta utile e quella inutile e a marchiarla in vari modi a scelta: negli header, nell'oggetto oppure nell'indirizzo di provenienza. È poi cura dell'utente decidere cosa fare di queste mail, perché purtroppo pare che nessun filtro sia infallibile.

Complicato? Il classico utente di Windows ed Outlook Express risolverà invece molto velocemente molti dei propri problemi di spam in modo semplice (e totalmente gratuito), usando la versione "proxy". La configurazione richiede due parametri su SpamBayes ed uno sul client di posta, oltre alle eventuali regole di "trattamento" dello spam identificato.

La fase di "allenamento" di SpamBayes si svolge tramite una semplice interfaccia web raggiungibile con un doppio click sull'iconcina nel systray: verranno proposte tutte le e-mail fino ad ora passate sotto gli occhi di SpamBayes: se qualcosa non va è sufficiente dirglielo, così da renderlo sempre più preciso.

Nei primi giorni di installazione è preferibile non far marcare direttamente al programma le mail; sarà possibile farlo in un secondo momento, dopo aver "allenato" SpamBayes a dovere. Ulteriori opzioni, funzioni e caratteristiche avanzate (o complicate!) non mancano. Scaricare per credere: nelle prossime versioni è in arrivo anche la gestione del protocollo Imap.

SpamBayes è open source e basato su Python e non accontenta solo gli utenti Windows (per i quali comunque è stato tutto molto semplificato). Il programma filtra o meglio... marchia spam anche a tutti coloro che lo vorranno installare su linux o su Mac OS.

Se a qualcuno avanzano tempo, buona volontà e capacità per collaborare anche solo alla documentazione di questo strumento utile a tutti, è il benvenuto. Una parte della documentazione è comunque reperibile nella cartella "DOCS" sotto la cartella in cui avrete scelto di installare SpamBayes, il resto è sempre reperibile sul sito.

(Giulio Fornasar)


a cura di Punto Informatico Download