Microsoft denunciata per Excel

Un ex studente di Stanford rivendica la paternitÓ della tecnologia che permette a due programmi di punta del big di Redmond di scambiarsi dati

San Francisco (USA) - Microsoft ha utilizzato abusivamente la tecnologia per collegare e Excel ad un database di Access con un solo spreadsheet per trasferire dati da un'applicazione all'altra: questa l'accusa formalizzata in una denuncia rivolta al big di Redmond da Carlos Armando Amado, un ricercatore informatico statunitense di origine guatemalteca.

Stando ad Amado, i cui avvocati hanno dettagliato le accuse alla prima udienza del procedimento, nel 1990 l'allora studente di Stanford avrebbe realizzato quella tecnologia e nel corso dei successivi due anni avrebbe inutilmente tentato di cederla a Microsoft.

Excel ed Access sono due programmi di punta della suite Office di Microsoft e ne consegue, secondo i legali di Amado, la grande dimensione della violazione che il big di Redmond avrebbe portato avanti dal 1992 in poi, quando ha introdotto quella tecnologia in Office.
Sebbene non abbiano dettagliato la richiesta danni, gli avvocati hanno spiegato di ritenere che possano aggirarsi sui 2 dollari per ciascuna copia venduta dei software, il che porterebbe la cifra complessiva attorno ai 500 milioni di dollari.

Da parte sua Microsoft ha negato ogni addebito. L'azienda ha anzi sottolineato che ha iniziato a lavorare su quella tecnologia giÓ nel 1989, ben tre anni prima che Amado si facesse vivo con la sua proposta. La societÓ di Bill Gates non si scompone: non Ŕ certo la prima volta che uno sviluppatore indipendente chiede i danni per questa o quella tecnologia, tanto che sono 35 a detta dell'azienda le cause pendenti per violazione di brevetto.
TAG: brevetti
47 Commenti alla Notizia Microsoft denunciata per Excel
Ordina
  • Uno dei motivi per cui Microsoft vuole che il padre di un invenzione sia colui che la brevetta per primo.
    E che cacchio!
    Così finalmente potranno rastrellare le idee altrui senza che spuntino questi maledetti rompiscatole...
    ;)
  • Voglio proprio vedere cosa riusciranno a fare contro il colosso M$ adesso che ha deciso di incentrare la sua stategia di mercato sui brevetti piuttosto che sui prodotti.

    :D
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Voglio proprio vedere cosa riusciranno a fare
    > contro il colosso M$ adesso che ha deciso di
    > incentrare la sua stategia di mercato sui
    > brevetti piuttosto che sui prodotti.
    >
    >A bocca aperta

    Beh se non innova e continua a vendere a caro prezzo la stessa fuffa, pian piano perdera' molto mercato.

    Combattere contro l'opensource e' impossibile anche coi brevetti, e' come voler debellare tarme o cimici o contro le zanzare. L'uomo ancora non c'e' riuscito e non ci riuscira' mai.
    Puoi mettere tende e zanzariere attorno al tuo business ma puoi arginarle solo nella tua area d'intervento.
    Intanto i governi vogliono standard ed interoperabilita'.

    Qualcuno ha visto la nuova pubblicita'?

    Microsoft you can't do anything you like!

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Voglio proprio vedere cosa riusciranno a fare
    > > contro il colosso M$ adesso che ha deciso di
    > > incentrare la sua stategia di mercato sui
    > > brevetti piuttosto che sui prodotti.
    > >
    > >A bocca aperta
    >
    > Beh se non innova e continua a vendere a caro
    > prezzo la stessa fuffa, pian piano perdera' molto
    > mercato.

    Si ma se brevetto idee, rantoli, visioni e speranze nessuno potra' fare nulla senza incappare in qualche modo in uno dei suoi brevetti.

    > Combattere contro l'opensource e' impossibile
    > anche coi brevetti, e' come voler debellare tarme
    > o cimici o contro le zanzare. L'uomo ancora non
    > c'e' riuscito e non ci riuscira' mai.

    Gli sviluppatori open hanno i soldi per brevettare le loro idee?
    no!
    allora ci pensera' M$ al posto loro.


    > Intanto i governi vogliono standard ed
    > interoperabilita'.

    E vabbhe! quello che voglio veramente i politici e' ben altro e le multinazionali sono solite soddisfarleTriste


    > Qualcuno ha visto la nuova pubblicita'?
    >
    > Microsoft you can't do anything you like!




    non+autenticato
  • > Se la simpatica Ms domani paga, si compra il
    > brevetto, poi che succede?
    > Quasiasi programma che usa lo stesso principio di
    > Excel è a rischio o si arrichisce solo il
    > guatemalteco?

    Il brevetto non si puo' comprare perche' non esiste (cosi' ho capito, ne' il ragazzo ne' ms lo hanno brevettato), ed ormai credo sia tardi per pensarci a posteriori.

    Cosa augurarsi ?
    Ovviamente che vinca quello che ha ragione !
    (cosa impossibile da stabilirsi per noi che non abbiamo elementi di giudizio in proposito... Vi INVITO quindi a risparmiarvi i vostri atti di accusa a questa o quell'altra parteOcchiolino )

    Siccome vivo in un mondo reale e non sempre la ragione ha la meglio, credo che cmq vada non cambiera' molto.
    Al limite il ragazzo diventera' ricco (inoltre... vuoi che non ci sia qualche altra Microsoft a cui richiedere risarcimento danni ?) ma la tecnologia sara' cmq libera da brevetti (x quanto detto sopra) ed utilizzabile a discrezione delle softw.house.
    Nel caso peggiore il ragazzo ricevera' offerte che non potra' rifiutare (comprese le minacce) per cedere a qualche grossa azienda la sua idea... ma e' una possibilita' remota.



    P.S..
    Per rivendicare il PRIMATO di un invenzione non bisogna solo incominciare a pensarci per primi, ma bisogna arrivarci per primi.
    Se il ragazzo avesse brevettato la sua idea, Microsoft nel 90 sarebbe stata costretta a comprarsela (se voleva continuare ad usare quella tecnica gia' allo studio)

    Ulteriore assurdo dei brevettiTriste (ed in senso lato anche del primato del diritto d'autore)

    Nel mondo della matematica (ma anche ricerca teorica) quando degli scienziati arrivano "quasi" congiuntamente alle stesse conclusioni, si usano gli appunti dei loro studi per stabilire se la ricerca sia stata indipendente e non influenzata dagli studi degli altri scienziati. (preservando in questo modo colui o coloro che maggiormente si sono impegnati)
    Capita quindi che la paternita' di un'idea/teorema sia attribuita a piu' persone.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Il brevetto non si puo' comprare perche' non
    > esiste (cosi' ho capito, ne' il ragazzo ne' ms lo
    > hanno brevettato), ed ormai credo sia tardi per
    > pensarci a posteriori.

    Il brevetto esiste (5,701,400), ma è stato richiesto nel 1995, non so quali sono le regole in questi casi...
    non+autenticato
  • Si in effetti dei brevetti ci sono, questi sono i soli che appartengono a Carlos Armando Amado (prima in Guatemala e poi Miami):

    --------------------------------------------------------------------------------------
    United States Patent 5701400
    Method and apparatus for applying if-then-else rules to data sets in a relational data base and generating from the results of application of said rules a database of diagnostics linked to said data sets to aid executive analysis of financial data
    Issued on December 23, 1997

    Abstract
    A system for applying artificial intelligence technology to data stored in databases and generates diagnostics that are user definable interpretations of information in the database. The diagnostics are stored in a database which can be queried with downdrilling to the associated data which generated the diagnostic. A set of bidirectional links is maintained between selected data items in the first database and the corresponding diagnostics in the second database. The system acts as an information compiler in developing a map of the raw data dimension into the structured dimension of intelligent interpretation of the data in the diagnostic database.
    --------------------------------------------------------------------------------------





    e poi




    --------------------------------------------------------------------------------------
    United States Patent 5537590
    Apparatus for applying analysis rules to data sets in a relational database to generate a database of diagnostic records linked to the data sets
    Issued on July 16, 1996


    Abstract
    This invention addresses the need to map information from databases and reports to a new dimension of structured, intelligent interpretations or diagnostics of that information, and then querying in a coordinated manner both the original information and the resultant diagnostics databases. The invention combines elements currently available in decision support tools, programming languages and expert system building tools. First, querying mechanisms for the information in reports and databases is provided. Second, both a test processing engine and an Expert System run a set of if-then-else tests and expert rules on said information, and the resulting coded diagnostics are stored in a diagnostics database. In a simple implementation, first, the information database contains a single flat database file, second each if-then-else test compares particular data items in this file against other data items or against absolute values and, if true, generates one or more data pairs containing the test identifier and each one of the data item identifiers involved in the test. The invention is completed, third, by a querying engine and a EIS-like reporting system, both capable of structuring, filtering, linking and querying in a coordinated manner both the original information and the resultant diagnostics databases, and capable of building reports.
    --------------------------------------------------------------------------------------


    Se venisse dimostrata l'attinenza con Excel bisognerebbe dimostrare anche che (essendo il brevetto successivo all'implementazione di MS) Amado ci stesse lavorando PRIMA di MS e che avesse un prodotto finito PRIMA di MS.
    Ma soprattuto che nessun altro sia arrivato prima di questi signori !
    non+autenticato
  • Bill non è certo un santo, ma la sono stufo di vedere gente che vive rubacchiando agli altri. Perchè sto qua cosa credete che stia facendo? Sta cercando di fregarsi un po' di grana. Domani mattina mettiamoci tutti ad inviare plichi a m$ con idee, progetti, pezzi di codice. Poi aspettiamo qualche anno, e chiediamo 2 dollari per licenza venduta. Mica scemo il tipo!

    Già con i brevetti è una stronzata fregare i soldi alle altre sw house, ma addirittura senza brevettare mi sembra una presa in giro: vengo da te, ti propongo qualcosa che non ti interessa (magari perchè lo hai già in sviiluppo) e quando finisci di sviluppare ti vengo a chiedere il conto!


  • - Scritto da: radel
    > Bill non è certo un santo, ma la sono stufo di
    > vedere gente che vive rubacchiando agli altri.
    > Perchè sto qua cosa credete che stia facendo? Sta
    > cercando di fregarsi un po' di grana.

    Chissa' da chi ha imparato?
    Chissa' chi e' stato il primo a brevettare il click del mouse o a brevettare il concetto di pulsante per minimizzare una finestra?

    Questo qualcuno, che ha pensato di difendersi dalla concorrenza e consolidare il proprio monopolio proteggendolo con brevetti farsa ora merita di subire il piu' bieco dei contrappassi.

    > Domani
    > mattina mettiamoci tutti ad inviare plichi a m$
    > con idee, progetti, pezzi di codice. Poi
    > aspettiamo qualche anno, e chiediamo 2 dollari
    > per licenza venduta.

    Sarebbe proprio da fare. Cosi' almeno decideranno una volta per tutte che i brevetti sul software sono solo una porcheria che serve solo ad estorcere denaro nelle aule dei tribunali.
    non+autenticato
  • Si ma è nche vero che Microsoft si è costruita un impero su furti di idee altrui quindi non è neanche impossibile che stò ragazzo abbia ragione
    non+autenticato
  • Se sei stufo di gente che vive rubando non usare più prodotti Microsoft. I pochi che non sono fatti di codice rubato sono comunque idee rubate.
    hoff
    203
  • Che strano, violazione dal 1992 e rivendicazione nel 2005, con ricompensa su numero di prodotti venduti, ma guarda che strano. Queste cose meritano la galera, voglio vedere come proverà a dimostrare (sempre che in America sia necessario) che ha scoperto dopo 13 anni l'esistenza di quella caratteristica...
    non+autenticato
  • > Che strano, violazione dal 1992 e rivendicazione
    > nel 2005, con ricompensa su numero di prodotti
    > venduti, ma guarda che strano. Queste cose
    > meritano la galera, voglio vedere come proverà a
    > dimostrare (sempre che in America sia necessario)
    > che ha scoperto dopo 13 anni l'esistenza di
    > quella caratteristica...

    Con il fatto che il sorgente di Office è chiuso, non puoi avere una prova immediata sull'uso o meno di una certa tecnica all'interno della suite, e devi ricorrere ad un po' di test e di reverse engineering, magari anche solo dopo che ti è venuto il sospetto.
    E comunque 13 anni sono troppi. A bocca aperta Avrei capito anche 5 anni, ma qui mi suona strano.
  • - Scritto da: francescor82
    > Con il fatto che il sorgente di Office è chiuso,
    > non puoi avere una prova immediata sull'uso o
    > meno di una certa tecnica all'interno della
    > suite, e devi ricorrere ad un po' di test e di
    > reverse engineering, magari anche solo dopo che
    > ti è venuto il sospetto.

    Mi pare si parli di una caratteristica che non richiede troppo reverse ingeneering...
    non+autenticato
  • > Mi pare si parli di una caratteristica che non
    > richiede troppo reverse ingeneering...

    Nell'articolo non ne parla, hai altre fonti?

    Comunque il mio era un discorso più generale, infatti ho aggiunto che 13 anni prima di lanciare la denuncia sono stati troppi.
  • hai ragione, microsoft meritava la galera quando ha lasciato diffondere sui dispositivi embedded di terze parti il fs fat32 salvo poi richiedere il pagamento delle royalties dopo anni
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > hai ragione, microsoft meritava la galera quando
    > ha lasciato diffondere sui dispositivi embedded
    > di terze parti il fs fat32 salvo poi richiedere
    > il pagamento delle royalties dopo anni

    Tutti quelli che cercano di spillare soldi in questo modo la meriterebbero
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)