Netscape 8, il riscatto?

Il decano dei browser torna alla riscossa con una versione completamente rinnovata che sposa la tecnologia di Firefox al motore di rendering di Internet Explorer. Al seguito anche un nuovo sistema anti-pishing

Mountain View (USA) - Nello storico portalone Netscape.com ha fatto ieri la propria comparsa l'attesa versione finale di Netscape 8, un browser double-face capace di visualizzare le pagine Web sia col motore open source di Mozilla che con quello di Internet Explorer.

Netscape 8 rappresenta il tentativo di America Online, proprietaria della società Netscape Communications, di rilanciare un browser di cui negli ultimi anni si era quasi completamente disinteressata; un browser il cui destino, non a caso, sembrava ormai irrimediabilmente segnato. Per risollevarne le sorti AOL punta su di un inedito mix di elementi che vede la convivenza, sotto lo stesso tetto, della tecnologia d'interfaccia di Firefox, di alcuni dei tradizionali componenti e servizi di Netscape, e dei motori di rendering di Mozilla (Gecko) e Internet Explorer.

In nome della compatibilità con IE il nuovo Netscape ha dovuto sacrificare la propria natura multipiattaforma: la release 8 gira infatti esclusivamente su Windows e, nel caso in cui si utilizzi il motore di rendering di Microsoft (noto come Trident), necessita di IE 6.0. Il motore di default è Gecko, lo stesso utilizzato da tutti i browser di Mozilla Foundation, ma per i siti considerati "fidati" Netscape 8 passa automaticamente a Trident: l'utente può tuttavia cambiare questo comportamento già in fase di installazione.
Potrebbe far storcere il naso a qualcuno il fatto che la configurazione predefinita del browser preveda la trasmissione a Netscape delle statistiche d'uso del programma: l'azienda assicura tuttavia che i dati sono del tutto anonimi e che, in ogni caso, tale funzione può essere disabilitata in ogni momento.

Netscape 8Il redivivo browser di AOL si basa su Firefox 1.0.3 ma, oltre ad adottare un'interfaccia grafica personalizzata, include funzionalità tutte sue come un lettore RSS, la funzione MultiBar per l'accorpamento di più toolbar in un singolo bottone, un'interfaccia ai servizi Live Content di Netscape.com e, non per ultimo, il sistema anti-phishing Site Controls. Quest'ultimo si preoccupa di valutare l'affidabilità di un sito e impostare di conseguenza le impostazioni di sicurezza del browser, disattivando eventualmente l'esecuzione degli script e i cookie. Tale meccanismo, che per funzionare si basa su black-list redatte dalla stessa AOL e da alcune organizzazioni non profit, è stato studiato per proteggere gli utenti dalle più comuni forme di truffe on-line e da quei siti che diffondono codici malevoli.

"Netscape 8 è progettato per quei milioni di utenti online che stanno cercando un browser migliore e più sicuro", ha affermato Jeremy Liew, general manager di Netscape. "Netscape 8 combina il meglio di tutti i mondi regolando automaticamente le impostazioni di sicurezza e navigazione in base ai siti visitati, che possono essere sicuri o pericolosi".

Ad affiancare Site Controls ci sono poi le funzionalità per la privacy e la sicurezza integrate in Firefox, tra cui il controllo dei pop-up e degli script, la possibilità di modificare le protezioni per ogni singolo tab, e un'opzione per la cancellazione automatica della cronologia e dei cookie alla chiusura del browser.

Da Firefox, Netscape 8 eredita buona parte delle restanti funzionalità, quali il tabbed browsing, l'autocompletamento degli indirizzi, la compilazione automatica delle form, il gestore di password e il download manager.

L'installer di Netscape 8 può essere scaricato da qui: nel momento in cui si scrive è disponibile solo in lingua inglese.
TAG: browser
53 Commenti alla Notizia Netscape 8, il riscatto?
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)