Naughton rimane in carcere

Il tribunale non accetta l'istanza di scarcerazione per l'ex manager Disney. L'istanza si basava sulla revoca di una norma antipedofilia

Los Angeles (USA) - Il caso di Patrick Naughton, ex manager Disney ora in carcere, non Ŕ toccato dalla revoca di parte delle norme del Child Pornography Prevention Act e quindi Naughton rimane in galera fino alla sentenza definitiva: questo il senso della decisione del tribunale giudicante che ha respinto un'istanza di scarcerazione. Naughton Ŕ stato riconosciuto colpevole di possesso di pornografia infantile ma non di "aver attraverso i confini tra stati per avere un rapporto sessuale con un minore" come avrebbe voluto l'FBI.

I legali di Naughton avevano richiesto la scarcerazione del loro assistito dopo che la nona Corte d'Appello di San Francisco aveva deciso l'incostituzionalitÓ di una parte importante della legge antipedofilia. Se riconosciuto colpevole di possesso di immagini pedofile, Naughton rischia fino a dieci anni di carcere.
TAG: pedoporno