DTT, nuove denunce dei consumatori

Adiconsum e MdC

Roma - Si è concluso senza un accordo il procedimento promosso davanti al Corecom Lazio dal Movimento Difesa del Cittadino e da Adiconsum contro Reti Televisive Italiane spa per il servizio pay tv in digitale terrestre Mediaset Premium.

Per il Movimento ed Adiconsum alcune clausole che regolerebbero il rapporto tra RTI spa ed il consumatore sono vessatorie, lesive del diritto dei consumatori e delle precise garanzie previste dal codice civile.

In particolare le due associazioni contestano il fatto che il consumatore è costretto ad accettare condizioni contrattuali che non ha neppure la possibilità di leggere prima dell'acquisto, oltre al fatto che, in caso di controversie, RTI spa non riconosce quale foro competente quello di residenza dell'acquirente ma il proprio.
In sede di tentativo di conciliazione innanzi al Corecom, Reti Televisive Italiane spa - afferma una nota di Adiconsum - "ha rifiutato la proposta delle associazioni di modificare le attuali regole del servizio Mediaset Premium, cui sono sottoposti circa 1 milione duecentomila consumatori. A seguito della decisione di RTI spa il Movimento Difesa del Cittadino ed Adiconsum hanno deciso di agire in giudizio per tutelare i consumatori".
TAG: dtt