Fuori i gatti, dentro i robot

Le famiglie giapponesi sono l'obiettivo di Toshiba: gli animali domestici danno allergie, richiedono cibo e cura continua. I robot nulla di tutto questo, ma fanno le fusa

Tokyo (Giappone) - Può bastare un amico robotico per cancellare la solitudine nelle grandi metropoli? Toshiba spera di sì. E punta tutto sulla ricerca di nuove tecnologie per l'automazione, in risposta al vuoto che affligge molte famiglie nipponiche. Presto sarà disponibile sul mercato una nuova linea di robot domestici. I prototipi verranno presentati ufficialmente in occasione dell'EXPO 2005, fiera internazionale sulle nuove tecnologie che si svolge ad Aichi, nel paese del Sol Levante.

I due prototipi fanno parte di una serie battezzata Apri e sono stati ideati per andare incontro, almeno così dice Toshiba, alle esigenze della società giapponese: l'azienda promette che si comporteranno come animali da compagnia o come babysitter. Dotati di un avanzatissimo sistema per la mimesi sensoriale, saranno perfetti per vivere in famiglia e svolgere semplici mansioni. Contando su un numero elevato di sensori ottici e sonori, i robot Apri potranno identificare con precisione oggetti e persone. Dei rilevatori ad ultrasuoni faranno sì che possano muoversi agilmente all'interno dell'ambiente domestico, dribblando con abilità vasi preziosi e vetrinette di cristallo.

Tutto questo secondo Toshiba, che ricalca le scelte e le mosse di grandi rivali come Sony, renderà il rapporto tra umani e macchine estremamente più naturale: questi robot potranno seguire il "padrone", riconoscendone la voce persino in discussioni a più persone, interpretando le espressioni facciali degli interlocutori per adattarsi alla situazione. L'implementazione del Robot Open Control, equipaggiato anche sui PC-BOT, renderà possibile l'aggiornamento e la modifica delle funzionalità dell'automa. L'azienda giapponese spera di poter ultimare e commercializzare una versione definitiva di ApriAttenda, modello ideato totalmente per le famiglie, entro il 2010.
La versione definitiva, promettono alla Toshiba, sarà un vero robot da compagnia. Quanto verrà rivelato durante l'EXPO sarà semplicemente il primissimo passo verso l'automazione applicata alle dinamiche familiari. ApriAttenda, dal design accattivante e simpatico, potrà accompagnare gli anziani durante le passeggiate pomeridiane e seguire i bambini mentre i genitori sono al lavoro. Amici al silicio? Questi insoliti domestici elettronici, pronti ad inondare il mercato giapponese e a sostituire gli animali domestici "tradizionali", aprono nuovi interrogativi sul futuro delle società più ricche.

Tommaso Lombardi
TAG: robotica
59 Commenti alla Notizia Fuori i gatti, dentro i robot
Ordina
  • perfavore mi dite il prezzo del nuovo robot ApriAttenda???vi prg!!!
    non+autenticato
  • Il primo si chiamerà 'ApriAttenda'.
    Il secondo 'VengavantiChiuda'.
    Il successivo 'SiaccomodiPrego'.
    etc, etc. ...
  • QUANTI DEI RAGAZZI ITALIANI NON SI SONO AFFEZIONATI AL TAMAGOTCHI... ?
    In un futuro non molto lontano i robot saranno integrati nella società faranno guerre e lavoreranno...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > QUANTI DEI RAGAZZI ITALIANI NON SI SONO
    > AFFEZIONATI AL TAMAGOTCHI... ?
    > In un futuro non molto lontano i robot saranno
    > integrati nella società faranno guerre e
    > lavoreranno...

    un giocattolo molto fashion che è stato subitamente dimenticato in qualche remoto cassetto.
  • Gia`.
    In origine avevano probabilmente sperato che avesse un'anima. Ovviamente dopo un po' se ne sono fatti una ragione e sono rimasti delusi nel constatare che quel pulcino era un vicino parente di un orologio digitale...
    non+autenticato
  • così mi sgarro dalle risate quando mi crasha il gatto e mi uccide nel sonno
    non+autenticato
  • > così mi sgarro dalle risate quando mi crasha il
    > gatto e mi uccide nel sonno
    "Il padrone ha eseguito una operazione non consentita e sarà terminato"Occhiolino
    non+autenticato
  • Pensare anche solo lontanamente che una macchina possa "sostituire" un essere vivente lo considero un insulto alla vita. Ho avuto per anni un cane e nessun pezzo di metallo potrebbe darmi l'affetto e l'amicizia che ho ricevuto. Se poi parliamo di allergie questo è un altro discorso, è vero: non perdono il pelo!
  • - Scritto da: dendra75
    > Pensare anche solo lontanamente che una macchina
    > possa "sostituire" un essere vivente lo considero
    > un insulto alla vita.

    Ti faccio cortesemente notare che anche la vita e' un "meccanismo" piuttosto complesso e basato sulla chimica.

    > Ho avuto per anni un cane e
    > nessun pezzo di metallo potrebbe darmi l'affetto
    > e l'amicizia che ho ricevuto. Se poi parliamo di
    > allergie questo è un altro discorso, è vero: non
    > perdono il pelo!

    Il cane ti era fedele perche lo nutrivi e convivevi a lungo con lui, cosa c'e' di strano in questo, sono meccanismi che la psicologia animale ha riconosciuto e catalogato da anni. Meccanismi perfettamente riproducibili da molto, quello che ci manca ancora e' il meccanismo della percezione e la sua influenza sulla sfera emotiva.

    non+autenticato
  • - Scritto da: dendra75
    > Pensare anche solo lontanamente che una macchina
    > possa "sostituire" un essere vivente lo considero
    > un insulto alla vita. Ho avuto per anni un cane e
    > nessun pezzo di metallo potrebbe darmi l'affetto
    > e l'amicizia che ho ricevuto.

    e se arrivassero a fare un replicante di cane del tutto indistinguibile da un cane reale, compresa la simulazione del comportamento, tanto da non essere in grado di notare la differenza?
    poniamo, per esempio, che tu ti trovassi ad avere a che fare con una creatura simile, magari perchè te l'hanno regalato. l'animale artificiale, come dalla mia ipotesi iniziale è indistinguibile da uno reale, sia come aspetto che come comprotamento. immagino che tu inizieresti a volergli bene, ed avresti la sensazione che anche lui ricambi (data la simulazione del comportamento).
    dopo un po', ti accorgi che è artificiale (magari perché s'è guastato e fa strane scintille dalle orecchie Occhiolino ).
    come ti sentiresti? gli vorresti ancora bene? ti sentiresti a disagio nel pensare che per tutto quel tempo hai voluto bene ad una macchina creata dall'uomo?

    ...rispondi pure con calma... fumi? vuoi una sigaretta?
    per rispondere alla tua domanda: sì c'è chi li scrive per me questi test. sono fatti per scatenare una reazione emotiva...

    passiamo oltre: suo figlio le mostra la sua collezione di farfalle, e anche il barattolo che usa per ucciderle...

    Occhiolino
  • > passiamo oltre: suo figlio le mostra la sua
    > collezione di farfalle, e anche il barattolo che
    > usa per ucciderle...
    Lo chiudo in un barattolo di vetro insieme ad un gatto bonsai finchè non gli viene voglia di fotografarle e basta quelle povere bestiole...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Masque

    > e se arrivassero a fare un replicante di cane del
    > tutto indistinguibile da un cane reale, compresa
    > la simulazione del comportamento, tanto da non
    > essere in grado di notare la differenza?

    Sogna, sogna pure.
  • - Scritto da: HotEngine
    > - Scritto da: Masque

    > > e se arrivassero a fare un replicante di cane del
    > > tutto indistinguibile da un cane reale, compresa
    > > la simulazione del comportamento, tanto da non
    > > essere in grado di notare la differenza?

    > Sogna, sogna pure.

    Tanto prima o poi i sogni si trasformano in realta'...

    Un giorno avremo candele che non si consumano e non perdono cera.
    Un giorno avremo carri che si muoveranno senza cavallo.
    Un giorno avremo macchine volanti.

    Quanti sogni che ha avuto l'uomo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: HotEngine
    > Sogna, sogna pure.

    A me non interessava l discorso "è possibile/non è possibile realizzare", ma come una persona avrebbe reagito in una ipotetica situazione simile.
    Ora, a parte che ho un po' scherzato citando "Ma gli androidi sognano pecore elettriche?" di Dick, sapresti rispondermi alla domanda che ho fatto? Secondo me, è una questione per niente banale!
  • - Scritto da: Masque

    > A me non interessava l discorso "è possibile/non
    > è possibile realizzare", ma come una persona
    > avrebbe reagito in una ipotetica situazione
    > simile.

    Probabilmente come reagirebbe se dopo una notte di sesso al buio, accendendo la luce, si trovasse di fronte una Dolly di silicone...
  • - Scritto da: HotEngine
    > Probabilmente come reagirebbe se dopo una notte
    > di sesso al buio, accendendo la luce, si trovasse
    > di fronte una Dolly di silicone...

    beh, la questione è un po' diversa e il tuo paragone potrebbe essere fuorviante. cmq non mi hai risposto.

    negheresti di aver voluto bene al tuo cane quando credevi ancora che non fosse artificiale? negheresti di aver avuto la sensazione che lui ricambiasse l'affetto?
    perché lo faresti (sia nel caso in cui lo negassi, sia nell'altro)?
  • - Scritto da: Masque

    > negheresti di aver voluto bene al tuo cane quando
    > credevi ancora che non fosse artificiale?
    > negheresti di aver avuto la sensazione che lui
    > ricambiasse l'affetto?

    Non mi pongo il problema perchè ciò non accadrà mai. Perlomeno non con le macchine, forse con sperimentazioni biologiche, ma a questo punto siamo nel campo dei vivi...
  • - Scritto da: HotEngine
    > - Scritto da: Masque

    > > negheresti di aver voluto bene al tuo cane
    > quando
    > > credevi ancora che non fosse artificiale?
    > > negheresti di aver avuto la sensazione che lui
    > > ricambiasse l'affetto?

    > Non mi pongo il problema perchè ciò non accadrà
    > mai. Perlomeno non con le macchine, forse con
    > sperimentazioni biologiche, ma a questo punto
    > siamo nel campo dei vivi...

    E' bello avere delle sicurezze... Pensa che c'era gente sicura che andare in treno oltre i 30 all'ora facesse male fisicamente.

    Altrettanto interessante la tua capacita' di entrare nel campo delle ipotesi. Pazienza, parlero con qualcuno che abbia piu' immaginazione.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)