Cellulari italiani a luci rosse

Cifre da capogiro quelle del porno diffuso sui piccoli display dei telefonini. Numeri destinati a crescere. Lo dice Eurispes

Roma - Cresce in Italia il mercato a luci rosse su cellulare. Lo ha reso noto Eurispes che ha pubblicato un rapporto sulla pornografia, il cui volume d'affari nel Belpaese supererebbe il miliardo di euro, superando di cento milioni di euro le cifre dello scorso anno. La pornografia televisiva ha fatturato invece oltre 247 milioni di euro mentre per i filmati con bollino rosso destinati ai cellulari sono stati spesi 140 milioni di euro.

Spiega il rapporto: "Le strategie mercantili di punta non si pongono più come obiettivo quello di impinguare e diversificare l'offerta di pornografia al fine di allargare la cerchia dei consumatori, come avveniva negli anni Settanta e Ottanta, bensì quello di fornire ai consumatori, ormai stabilmente conquistati, una sorta di assistenza 24 ore su 24, ovunque si trovino e attraverso tutti i mezzi di comunicazione".

Lo sviluppo dei nuovi telefonini e delle nuove reti wireless veloci, evidentemente, non potrà che agevolare l'ulteriore crescita di questo particolarissimo mercato.
DB
TAG: 
1 Commenti alla Notizia Cellulari italiani a luci rosse
Ordina