Wind è ufficialmente egiziana

Firmata la cessione

Milano - Per un controvalore complessivo di 12,138 miliardi di euro ENEL ha firmato l'accordo di cessione dell'operatore telefonico Wind alla Weather Investments che fa capo all'industriale egiziano Naguib Sawiris, da tempo in prima fila tra i "pretendenti" di Wind.

L'operazione di cessione dovrà ora seguire una serie di passaggi finanziari che prevedono per ENEL l'ingresso nel capitale Waeather con il 5,3 per cento e per quest'ultima il pieno controllo di Wind e il 50 per cento più un'azione di Orascom. Alla conclusione dell'operazione, nel 2006, ENEL gestirà il 26 per cento di Weather.

Wind nel 2004 ha registrato ricavi in salita del 7,6 per cento a quota 4.714 milioni di euro.
TAG: mercato
33 Commenti alla Notizia Wind è ufficialmente egiziana
Ordina
  • in italia sono tutti felici i liberal berlusconiani che si può privatizzare tutto, allora di che ci si lamenta?
    sono conseguenze di una politica economica italiana voluta dal popolo.
    La spiaggia si vende, il parco d'abruzzo si vende, si vende tutto ciò che alletta, per sanare i debiti lasciati da chi ha quadruplicato gli incassi degli ultimi quattro anno.

    Dai su, che sicuramente lo faranno per il nostro bene.
    Ce l'hanno promesso, come facciamo a non fidarci?
    saluti
    antonella

  • - Scritto da: antonellaS
    > in italia sono tutti felici i liberal
    > berlusconiani che si può privatizzare tutto,
    > allora di che ci si lamenta?

    ...non capisci che non centra il privatizzare? se fossimo un paese forte saremmo noi stessi a comperare ciò che lo stato giustamente, per varie ragioni, è costretto a vendere. Il problema è che siamo un paese allo sfascio a livello social/scientifico/culturale, altro che storia dell'arte e monumeti.... E' la gente che è mediocre, senza cultura, che non legge, siamo il paese col più alto numero di cellulari all'ultimo grido, col più alto numero di macchinoni (tutti rigorasamente a rate), un paese drogato di calcio e reality... La famiglia media è in mano alle banche, ormai. Bè, vorrà dire che ci estingueremo o finiremo ad essere la colonia economica di qualcun altro... La selezione naturale è un bene prezioso in fondo...A bocca storta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > siamo un paese allo sfascio a livello
    > social/scientifico/culturale, altro che storia
    > dell'arte e monumeti.... E' la gente che è
    > mediocre, senza cultura, che non legge, siamo il
    > paese col più alto numero di cellulari all'ultimo
    > grido, col più alto numero di macchinoni (tutti
    > rigorasamente a rate), un paese drogato di calcio
    > e reality...

    Amen. Volevamo assomigliare agli USA a partire dal dopoguerra... i vari governi ce l'hanno messa tutta per raggiungere questo obiettivo e questo è il risultato. Ora possiamo dirci "paese moderno" perché abbiamo le auto e i telefonini... ma se non ce ne siamo ancora accorti, siamo già una colonia sotto-sviluppata di diversi altri paesi.

    Con buona pace delle "scelte impopolari" auspicate dal signorotto di turno nelle cui mani il governo attuale è fantoccio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    (cut)
    > Con buona pace delle "scelte impopolari"
    > auspicate dal signorotto di turno nelle cui mani
    > il governo attuale è fantoccio.

    Antico ma sempre attuale proverbio:
    "Il cetriolo casca sempre in qlo all'ortolano"

    Indovina un po' chi farà la parte dell'ortolano?
    non+autenticato
  • No scusa Antonella non sono daccordo: innanzitutto un conto e' vendere patrimoni pubblici (parchi, musei,spiagge risorse naturali ecc.), un altro e' privatizzare AZIENDE.... un po' di concorrenza ci vuole ma per questo devono stare sul mercato. ma per stare sul mercato DEVONO essere privatizzate; ora , non e' giusto privatizzare tutto ma la privatizzazione di certe aziende, telecomunicazioni in particolare, se fatta bene, non puo' che portare giovamento a tutti,.
    Non e' la privatizzazione in se il problema , almeno in questo caso ma proprio il fatto che nel nostro paese NON c'e' cultura industriale/imprenditoriale nel settore privato stesso, per quanto MontePrezzemolo si dia da fare ad accusare l' operato del governo (che nemmeno io apprezzo) forse si "dimentica" che se e' vero che l' efficenza dei servizi e delle infrastrutture e' responsabilita' dello stato, se un' azienda e' arretrata e' colpa al 100% dell' IMPRENDITORE... , e si "dimentica" anche i tanti quattrini che lo stato (noi Italiani in definitiva) ha versato nelle casse del gruppo Fiat in... quanti anni? 50? 60? Tanto che Maroni ebbe a dire sarcasticamente (ma a ragione) che la Fiat piu' che degli Agnelli (e delle banche) dovrebbe essere proprieta' degli Italiani tutti (quindi dello stato)...
    La storia di Wind e' una GOCCIOLINA in un mare di una serie di disastri che sono iniziati (GUARDACASO) da subito dopo la fine della cosiddetta I° Repubblica , ntoriamente assai conservatrice in materia di dismissioni e privatizzazioni. La telecom da chi e' stata privatizzata? Cirio, Sme? Da Prodi (tecnico) e D' Alema (politico).... DeBenedetti... il fautore della DISTRUZIONE tecnologica dell' Olivetti (una delle poche aziende di elettronica e informatica Italiane di un certo rilievo) di che area e'? Quali appggi politici ha? Attualmente non certo di centro destra., all' epoca della prima repubblica certamente di centro. Anzi diciamo pure che la maggiorparte delle privatizzazioni delle aziende statali erano gia' state fatte prima dell' insediamento di questo governo. Poi e' chiaro, se si mettono a condonare disastri ambientali e a vendere pezzi del nostro patrimonio pubblico (non aziendale) ... e' uno schifo ma non e' il caso dell' oggetto dei questa nostra discussione.

    Scritto da: antonellaS
    > in italia sono tutti felici i liberal
    > berlusconiani che si può privatizzare tutto,
    > allora di che ci si lamenta?
    > sono conseguenze di una politica economica
    > italiana voluta dal popolo.
    > La spiaggia si vende, il parco d'abruzzo si
    > vende, si vende tutto ciò che alletta, per sanare
    > i debiti lasciati da chi ha quadruplicato gli
    > incassi degli ultimi quattro anno.

    > Dai su, che sicuramente lo faranno per il nostro
    > bene.
    > Ce l'hanno promesso, come facciamo a non fidarci?
    > saluti
    > antonella
  • Praticamente ci stiamo vendendo tutto....esempi vari: Montedison e tutto il gruppo chimico lo abbiamo fatto fallire qualche anno fa'.... in compenso alitalia e' sempre viva e' genera, solo per quest'anno, perdite x 812 ml di euro....solita sorte e' toccata all'olivetti che per riprendersi un attimo ha tirato su omnitel (chiudendo il reparto computer) che e' stata ceduta a vodafone (inglese)....due opa da banche straniere su 2 banche italiane in questi gg (antonveneta e l'altra nn ricordo)....industria di alta tecnologia...nuovo pignone (firenze) ceduta agli americani di general electric....gruppo conad in mano a carrefour (francesi)...galbani saiwa italaquae (ferrarelle boario vitasnella san benedetto) mi pare siano in mano alla danone (francia) accierie di piombino lucchini in mano ai russi....ducati acquistata da una finanziaria americana......lamborghini venduta a wolkswagen (fa' anche trattori per chi nn lo sapesse)....fiat abbiamo tentato di darla agli americani ma hanno preferito ridarcela indietro pagando uno sproposito di soldi ......cirio e parmalat nn so' in quali mani siano ma cmq grazie a squali sono ridotte come tutti ben sappiamo....perugina venduta a nestle' (svizzera) come motta alemagna san pellegrino.....satellite regna murdock con sky (australia).....questi sono soltanto alcuni esempi piu' o meno lampanti della situazione italiana..........c'e' poco da stare allegri.....
  • be, ma adesso hanno approvato il decreto sulla competitività, vedrai che ce le ricompreremo tutte, non temere.

    Me lo ha detto Montezemolo su un'orecchio e Berlusconi sull'altro.
    non+autenticato
  • E la confindustria si schiera a favore dei brevetti software, distruggendo così tutto il settore IT italiano e dragando in prospettiva milioni di euro in favore di USA e Giappone...
    La prossima mossa quale sarà? Una battaglia contro la pasta, il turismo e la pizza? Non credo ci resti molto altro (ah, magari possiamo vendere anche musei e biblioteche...).
    sighTriste
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > La prossima mossa quale sarà? Una battaglia
    > contro la pasta, il turismo e la pizza?

    La pasta non so; il turismo? ma non volevamo vendere le spiagge (così le comprano i tedeschi e saremo noi a fare i turisti da loro... IN CASA NOSTRA!!!!); la pizza? Ma non avevano detto che i forni a legna inquinano? Eh si, perché è QUELLO l'inquinamento da ridurre, quello di un fuoco di legna che da secoli e secoli i nostri boschi riciclano egregiamente; mentre quello di petrolio prodotto nelle centrali elettriche che alimentano i forni elettrici....
    Tutto torna: niente più pizzerie 'a legna'=la pizza si fa cuocere su piastra elettrica=quasi nessuna differenza tra quelle da pizzeria e quelle surgelate=-pizza d'asporto,+pizza surglelata da fare in casa e + pizze surgelate usate anche nelle pizzerie=pizza prodotta industrialmente=prodotta dove costa meno=CINA.

    non+autenticato
  • Si però il forno deve essere a petrolio:D
    non+autenticato
  • Secondo te con i brevetti sun ti imperdirà di fare siti internet con Java? guarda che l'IT del nostro paese di cacca è solo robaccia gestionale che nessuno vuole impedirci di fare
    non+autenticato

  • > guarda che l'IT del nostro paese di cacca è
    >solo robaccia gestionale che nessuno vuole >impedirci di fare

    parole sante...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > guarda che l'IT del nostro paese di cacca è
    > >solo robaccia gestionale che nessuno vuole
    > >impedirci di fare
    >
    > parole sante...

    Per ora...
    E' da alcuni annetti che MS guarda con interesse il mercato dei gestionali... e quando parla di 'trasformare 'una vecchia azienda in una nuova' non si riferisce a word ed excel!

    Vedrai bello che prima o poi il brevettino per fottere il tuo gestionale che ti ha servito bene per anni (o, se sei una sw house, che hai sviluppato e continui ad aggiornare all'ultimo ribaltamento fiscale, che ti ha dato da mangiare fino a oggi) salta fuori...
    non+autenticato

  • - Scritto da: martinmystere
    > Praticamente ci stiamo vendendo tutto....esempi
    > vari: Montedison e tutto il gruppo chimico lo
    > abbiamo fatto fallire qualche anno fa'.... in
    > compenso alitalia e' sempre viva e' genera, solo

    Non temere! Tra poco perderemo anche la compagnia di bandiera, sta tranquillo! La privatizzazione è stata avviata e il governo ha già preso accordi per una "fusione-joint venture" con Air France, fusione nella quale con tutte le propabilità saranno i dirigenti Air France di Parigi a comandare.

    E con questa addio anche al trasporto aereo.

    non+autenticato
  • Fidati... é meglio buttare fuori dai zebedei Alitalia che
    crea solo perdite per lo Stato... e siccome é praticamente
    statale viene gestita da manager del cacchio che pensano
    solo alle poltrone e ai soldi che al bene dello stato (stato=cittadini)
    Ai politici fa molto comodo che Alitalia sia statale per
    poter viaggiare a gratis (provate a pensare tutti i politici che contano che devono continuamente spostarsi per riunioni,meeting,campagne elettorali,promozioni,ecc.!!! ) e per poterci infilare amanti,parenti,amici o simpatizzanti di partito super raccomandati...cosi beccano bei stipendi e non fanno na' mazza.
    Questo é VERGOGNOSO!!! javascript:void(0);
    :@
    non+autenticato
  • Non ti scordare che però Luxottica è il primo gruppo di produttori di occhiali in Europa.
    :)
    non+autenticato
  • ci smembreranno

    speriamo che almeno abbiano studiato un po' di storia e di storia dell'arte.

    ci faranno fuori tutti ma spero tengano in piedi tutto ciò che c'è di bello
    non+autenticato
  • Hanno distrutto le statue del Budda in Afghanistan.
    Io non avrei tanta fiducia nel loro rispetto per la storia e per l'arte...
    non+autenticato
  • Anonimo wrote:
    > Hanno distrutto le statue del Budda in Afghanistan.

    O_O

    Quand'e' che gli egiziani hanno traslocato in Afghanistan?
    E quand'e' che sono tornati in Egitto, dato che a quanto mi risulta attualmente vivono li'?
  • ma come, tu dov'eri ?...
    mentre gli italiani mangiavano la pizza, suonavano il mandolino e facevano l'amore meglio degli altri mafiosi di niuiork.
    non+autenticato
  • ...da agosto disdico la mia scheda!!!

    Oggi è arrivato anche a me come a molti altri clienti Wind, l'ormai famoso messaggio che dice che a partire dall'1/8/2005 il costo dell'offerta Noi2, già scalata da 500 a 400 minuti avrà un costo aumentato da 2? a 3?.

    Ed io disdico la scheda, che tra parentesi avevo attivato, possedendone già un'altra, solo per tale offerta (che sempre tra parentesi doveva essere "per sempre", parole loro non mie).

    Solo, ricevessero più disdette (magari via fax con tanto di motivazioni infuocate), come risposta a questi loro modi di fare nuovi clienti, forse potrebbe servire da lezione a loro e agli altri operatori. Purtroppo, temo non saremo in molti.
    non+autenticato
  • Anonimo wrote:
    > ...da agosto disdico la mia scheda!!!
    >
    > Oggi è arrivato anche a me come a molti altri clienti
    > Wind, l'ormai famoso messaggio che dice che a
    > partire dall'1/8/2005 il costo dell'offerta Noi2, già
    > scalata da 500 a 400 minuti avrà un costo aumentato
    > da 2€ a 3€.

    Perche' ovviamente se disdici la scheda quei 400 minuti ti verrebbero a costare meno di 3 €...

    Yeah, tu si' che sei un dritto!A bocca aperta

  • - Scritto da: DKDIB
    > Anonimo wrote:
    > > ...da agosto disdico la mia scheda!!!
    > >
    > > Oggi è arrivato anche a me come a molti altri
    > clienti
    > > Wind, l'ormai famoso messaggio che dice che a
    > > partire dall'1/8/2005 il costo dell'offerta
    > Noi2, già
    > > scalata da 500 a 400 minuti avrà un costo
    > aumentato
    > > da 2? a 3?.
    >
    > Perche' ovviamente se disdici la scheda quei 400
    > minuti ti verrebbero a costare meno di 3
    > ?...
    >
    > Yeah, tu si' che sei un dritto!A bocca aperta

    lui sarà anche un dritto, ma vedo che tu hai capito DAVVERO tutto.
    beato te, che riesci ancora a farti prendere per il culo e a riderne felice e contento senza reagireOcchiolino
  • > lui sarà anche un dritto, ma vedo che tu hai
    > capito DAVVERO tutto.
    > beato te, che riesci ancora a farti prendere per
    > il culo e a riderne felice e contento senza
    > reagireOcchiolino

    Scusa, lui è il consumatore perfetto, sempre a 90 gradi, sempre felice!Occhiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > lui sarà anche un dritto, ma vedo che tu hai
    > > capito DAVVERO tutto.
    > > beato te, che riesci ancora a farti prendere per
    > > il culo e a riderne felice e contento senza
    > > reagireOcchiolino
    >
    > Scusa, lui è il consumatore perfetto, sempre a 90
    > gradi, sempre felice!Occhiolino

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
  • Anonimo wrote:
    > Scusa, lui è il consumatore perfetto, sempre a 90
    > gradi, sempre felice!Occhiolino

    Io so prendere cio' che voglio e lasciare cio' che non mi conviene.

    Chi si lamenta, o non e' in grado di fare i propri interessi (nel qual caso dovrebbe svegliarsi), oppure e' un ipocrita che pretende anche quello che non esiste (in quasto caso farebbe bene ad imparare come si sta al Mondo).
  • - Scritto da: DKDIB
    > Anonimo wrote:
    > > Scusa, lui è il consumatore perfetto, sempre a
    > 90
    > > gradi, sempre felice!Occhiolino
    >
    > Io so prendere cio' che voglio e lasciare cio'
    > che non mi conviene.
    >
    > Chi si lamenta, o non e' in grado di fare i
    > propri interessi (nel qual caso dovrebbe
    > svegliarsi), oppure e' un ipocrita che pretende
    > anche quello che non esiste (in quasto caso
    > farebbe bene ad imparare come si sta al Mondo).

    eh già, certo, è arrivato il MaestroOcchiolino

    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1017...

    ==================================
    Modificato dall'autore il 01/06/2005 19.11.50
  • Castigo wrote:
    > lui sarà anche un dritto, ma vedo che tu hai capito
    > DAVVERO tutto.

    Ah sveglio, guarda che qua c'e' poco da tirarsela.

    Le condizioni erano note da tempo e non serve a nulla mettersi a frignare perche' l'azienda cattivona ha aumentato i prezzi.

    E' da ipocriti lagnarsi quando si torna alla tariffa normale dopo aver accettato (giustamente) il "contentino", essendo una cosa nota fin dall'inizio.


    Se pero' hai aderito alla tariffa solo perche' attirato dall'offerta, e non ti sei curato di quale fosse il costo standard, ben ti sta perche' sei un idiota.
    (A parte il fatto che da queste tariffe si puo' sempre recedere senza troppi problemi, quindi a maggior ragione non vedo il problema......).
  • - Scritto da: DKDIB
    > Castigo wrote:
    > > lui sarà anche un dritto, ma vedo che tu hai
    > capito
    > > DAVVERO tutto.
    >
    > Ah sveglio, guarda che qua c'e' poco da tirarsela.
    >
    > Le condizioni erano note da tempo e non serve a
    > nulla mettersi a frignare perche' l'azienda
    > cattivona ha aumentato i prezzi.
    >
    > E' da ipocriti lagnarsi quando si torna alla
    > tariffa normale dopo aver accettato (giustamente)
    > il "contentino", essendo una cosa nota fin
    > dall'inizio.
    >
    > Se pero' hai aderito alla tariffa solo perche'
    > attirato dall'offerta, e non ti sei curato di
    > quale fosse il costo standard, ben ti sta perche'
    > sei un idiota.

    qua l'unico Idiota sei tu, che parli senza sapere su COsa stai pontificando.
    quella che tu chiami offerta è in realtà un piano tariffario, e specifica chiaramente quali siano i costi, standard e non, e si discute del fatto che wind li abbia arbitrariamente modificati in pegGio.
    chi ha sottoscritto il piano tariffario Lo ha fatto a determinate condizioni, che non erano limitate ad un perIOdo di tempo ben preciso.
    quiNdi, comE sempre d'altronde, parli a sproposito.

    > (A parte il fatto che da queste tariffe si puo'
    > sempre recedere senza troppi problemi, quindi a
    > maggior ragione non vedo il problema......).

    tu il problema non lo vedi, proprio perchè sei il classico cittadino che ha abdicato ai propri diritti, trasformandosi nel perfetto consumatore.
    e si vede che godi tanto a fartelo infilare, dato che difendi pure i comportamenti disonesti di certi gestoriOcchiolino
  • - Scritto da: Anonimo

    > Ed io disdico la scheda, che tra parentesi avevo
    > attivato, possedendone già un'altra, solo per
    > tale offerta (che sempre tra parentesi doveva
    > essere "per sempre", parole loro non mie).

    Infatti l'offerta è "per sempre", mica "per sempre alle stesse condizioni"!A bocca aperta
    non+autenticato
  • purtroppo le altre compagnie fanno lo stesso...

    :(