Le provocazioni Hop-On arrivano in Europa

Il produttore di cellulari non convenzionali, come quello usa e getta, ora guarda al Vecchio Continente e al wi-fi per guadagnare ricche quote di mercato

Roma - La californiana Hop-On ha annunciato pochi mesi fa la sua intenzione di espandersi nei mercati mondiali e sbarcare anche in Europa. Potremo quindi attenderci l'apparizione di un nuovo attore nel campo della telefonia mobile, che già in occasione del CES (Consumer Electronics Show) 2005 e del 3GSM World Congress di Cannes ha suscitato l'interesse di molti operatori.

Anticonvenzionale come pochi altri produttori, Hop-On diventò famosa ad... inizio millennio per aver lanciato sul mercato i primi cellulari usa e getta.

Il nuovo Hop-OnUn prodotto di sicuro fascino è sicuramente il nuovissimo HOP1502: un "normale" telefonino cellulare da 39 dollari che permette all'utente di effettuare chiamate attraverso gli hotspot wi-fi e di utilizzare la tecnologia VSIM (Virtual SIM) per l'identificazione univoca e sicura dell'utente nella rete, contro le eventualità legate ad utilizzi fraudolenti.
L'interesse verso la telefonia IP è confermato dalle iniziative realizzate da molti operatori d'oltreoceano, come Vonage che ha in corso un progetto con UTStarcom per realizzare un proprio modello wi-fi, che nelle intenzioni delle due aziende dovrà costituire un'adeguata alternativa al telefono fisso e al cordless domestico.

Dario Bonacina
TAG: