Philips porta il 3D sui piccoli display

Si chiama IC3D e potrebbe rivoluzionare le interfacce grafiche dei cellulari con schermi capaci di dare il senso della profonditÓ alle immagini

Boston (USA) - Philips 3D Solutions, sussidiaria della Royal Philips Electronics, ha svelato alla stampa, durante il Display International Symposium di Boston, che sta sviluppando un nuovo tipo di chip grafico, denominato IC3D, che dovrebbe permettere di visualizzare sui piccoli display dei cellulari immagini tridimensionali.

La novitÓ Ŕ che non ci sarÓ bisogno di occhiali speciali, come avveniva in passato con questo tipo di tecnologia. Il chip permette un rendering in tempo reale e l'elaborazione delle immagini 2D; grazie ad una particolare soluzione lenticolare, da integrare sui normali pannelli LCD, Ŕ possibile quindi una perfetta visione 3D.

L'IC3D Ŕ in grado anche di elaborare la cromia e lo scaling, trasformando ogni contenuto visuale bidimensionale. Prima del suo avvento potevano essere visualizzate sui display solo immagini precedentemente elaborate, e quindi native, adesso Ŕ il momento del real time.
I primi prototipi saranno disponibili entro la fine dell'anno; la produzione potrÓ essere avviata nel primo quarto del 2006.
TAG: