La laurea online in Sicurezza informatica

La promuove l'Università di Milano che si appresta ad accogliere 200 matricole che compiranno il loro corso di studi a distanza via Internet

Milano - Sarà presentata ufficialmente il 9 giugno la Laurea in "Sicurezza dei sistemi e delle reti informatiche" (SSRI online) voluta dall'Università di Milano, considerato il primo corso di laurea triennale di questo tipo che può essere seguito a distanza.

Al nuovo corso potranno iscriversi 200 studenti che saranno scelti tra coloro che tra il 18 luglio e il 31 agosto si iscriveranno al test di ammissione che si terrà il 5 settembre a Milano.

"La conferenza stampa del 9 giugno - scrivono in una nota i promotori dell'iniziativa - è un'occasione per incontrare i docenti, i tutor e alcuni studenti della prima edizione 2004, di ascoltare il parere di professionisti della sicurezza informatica sulla domanda di formazione universitaria in questo settore e di capire da vicino cosa significhi studiare online". L'evento potrà essere seguito in diretta sul blog dedicato.
Va detto che già nel 2004 l'Università milanese aveva attivato il suo primo corso "dual-mode", che può cioè essere seguito sia in aula che, parzialmente, in rete.
TAG: sicurezza
71 Commenti alla Notizia La laurea online in Sicurezza informatica
Ordina
  • Un consiglio lavoro da ormai quasi 4 anni come sistemista in varie società,ho l'esigenza di specializzarmi con una laurea on line, secondo voi sarebbe più utile una in Ingegneria o in sicurezza informatica?
  • Ciao jackP,

    sono attualmente iscritto alla IOL, http://www.laureaonline.polimi.it/

    In riferimento alla tua domanda....

    Dipende da quello che cerchi tu. Il Poli essendo un'ingegneria ha questo tipo di impronta, la Statale
    ha una formazione + informatica, almeno mi è sembrato di capire, dai sondaggi che ho fatto 15gg fà a colloquio sia
    con docenti dell'una che dell'altra università.

    La cosa certa è che la laurea della Statale, anche se + mirata, è un primo passo verso una formazione in ambito sicurezza ! Non pensare di essere un guru alla fine del corso...

    Le valutazioni in campo sono molte e quindi + che consigliarti di richiedere colloqui con i vari responsabili delle lauree on line non saprei che dirti.
    Troverai grandissima disponibilità anche a incontri in rete (Skype) nel caso abitassi lontano e non ti fosse comodo un incontro in presenza. Il Poli dovrebbe fare in Agosto un open day delle lauree in generale.
    A me l'annno scorso è piaciuto molto e mi ha fatto capire che i docenti hanno veramente voglia di trasmettere la loro passione per la materia.

    In bocca al lupo.

    Paolo
  • ...avere qualche iscritto in più. E fra qualche anno cosa faranno i laureati con un titolo così specializzato se il settore non tira più? Non bastava un indirizzo del corso di informatica o anche solo uno o più esami di specializzazione?

    Il tutto perché adesso va di moda la sicurezza informatica...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ...avere qualche iscritto in più. E fra qualche
    > anno cosa faranno i laureati con un titolo così
    > specializzato se il settore non tira più? Non
    > bastava un indirizzo del corso di informatica o
    > anche solo uno o più esami di specializzazione?

    ma è ovvio no ?
    devono abbassare i costi del dipendente in security
    che ha quanto pare è ancora troppo alto
    ingolfano il mestiere per svalutare la professione
    e spuntare qualche euro in piu dalle risorse umane...



    non+autenticato

  • > ma è ovvio no ?
    > devono abbassare i costi del dipendente in
    > security
    > che ha quanto pare è ancora troppo alto
    > ingolfano il mestiere per svalutare la
    > professione
    > e spuntare qualche euro in piu dalle risorse
    > umane...
    >
    O forse serve a creare dei veri professionisti, e non esperti, improvvisati, che si atteggiano come tali (non sono tutti così per fortuna, ma tanti si) e pretendono di guadagnare cifre stratosferiche perchè hanno una certificazione SonicWall. A volte sono le aziende a speculare su questo: mandano il ragazzino appena uscito da scuola a prendere una certificazione ( a volte proprio comprata) e lo offrono come esperto in security ai clienti, per cifre altissime.

    La sicurezza informatica non si può insegnare, ma le basi per capirla si: è questo lo spirito di questo Cdl. O:)
    non+autenticato
  • "laurea in copia incolla" ecco l'unica laurea che serve in questo paese di m******Arrabbiato
    non+autenticato
  • IMHO mi fa piacere che in Italia qualche università si sia organizzata con un Corso di Laurea in questa disciplina. Fosse partito qualche anno fa, l'avrei certamente seguito. Lavoro nel settore ed ho cercato di sopperire alla mancanza di una laurea con certificazioni (M$, CheckPoint, ISS) e mantenendomi aggiornato sia on-line sia attraverso libri.

    Ritengo che comunque sia un fattore di mentalità, perchè la sicurezza è fatta di 1000 sfaccettature, non solo software. Ed il fine di un CdL dovrebbe essere quello di formare la mentalità e dare quelle forti competenze di base che consentono di portare avanti dei progetti e convincere il cliente ad affrontare una certa spesa.

    Una volta digerita tutta la teoria sugli algoritmi di crittografia, VPN, firewall, IDS, hardening, firma digitale ecc... la parte tecnica è un mero studio dei vari software, sia opensource che proprietari...
    non+autenticato
  • E' proprio lo spirito giusto che si deve avere per seguire questo specifico corso di laurea.

    Io sono uno studente on-line e posso dire che questo corso di laurea mi sta preparando sulle basi dell'informatica (Matematica, Programmazione, Reti logiche, etc...).

    Sono 15 anni che faccio il sistemista per varie aziende, ma ora comincio a capire come funzionano le cose e non solo come si usano.

    E' poi molto comodo poter seguire le lezioni a casa, quando si ha tempo, potendo ri-seguirle se non si è capito qualcosa, etc...

    Se avete dubbi, posso consigliarvi caldamente di informarvi su questo corso di laurea.

    Ciao.
    non+autenticato
  • che bel marchettone complimentiPerplesso
    non+autenticato
  • Ciao,

    mi sono appena iscritto a questo corso on line; lavoro da 20 anni nell'informatica (ne ho 38) ed ho capito che alla fine per fare carriera serve un "titolo" soprattutto dalle mia parti (sud) dove le lauree sono un corredo in dotazione a tutti. Di conseguenza, oltre che per passione personale, ho deciso di sacrificarmi e imparare cose nuove con spirito critico e non puramente meccanico.

    A tal proposito, avendo un po l'ansia di dover sacrificare il tempo ce "non ho", vorrei sapere, da parte di chi ha cominciato prima di me, come è questo corso di laurea, come si trova, se è vero che è possibile consegure la laurea con uno sforzo di 15/20 ore a settimana.

    Insomma, tutto quanto possa essere utile a farmi essere più sereno.

    Grazie mille e buona giornata.




    - Scritto da:
    > E' proprio lo spirito giusto che si deve avere
    > per seguire questo specifico corso di
    > laurea.
    >
    > Io sono uno studente on-line e posso dire che
    > questo corso di laurea mi sta preparando sulle
    > basi dell'informatica (Matematica,
    > Programmazione, Reti logiche,
    > etc...).
    >
    > Sono 15 anni che faccio il sistemista per varie
    > aziende, ma ora comincio a capire come funzionano
    > le cose e non solo come si
    > usano.
    >
    > E' poi molto comodo poter seguire le lezioni a
    > casa, quando si ha tempo, potendo ri-seguirle se
    > non si è capito qualcosa,
    > etc...
    >
    > Se avete dubbi, posso consigliarvi caldamente di
    > informarvi su questo corso di
    > laurea.
    >
    > Ciao.

  • - Scritto da: Anonimo
    > IMHO mi fa piacere che in Italia qualche
    > università si sia organizzata con un Corso di
    > Laurea in questa disciplina. Fosse partito
    > qualche anno fa, l'avrei certamente seguito.
    > Lavoro nel settore ed ho cercato di sopperire
    > alla mancanza di una laurea con certificazioni
    > (M$, CheckPoint, ISS) e mantenendomi aggiornato
    > sia on-line sia attraverso libri.
    >
    > Ritengo che comunque sia un fattore di mentalità,
    > perchè la sicurezza è fatta di 1000
    > sfaccettature, non solo software. Ed il fine di
    > un CdL dovrebbe essere quello di formare la
    > mentalità e dare quelle forti competenze di base
    > che consentono di portare avanti dei progetti e
    > convincere il cliente ad affrontare una certa
    > spesa.
    >
    > Una volta digerita tutta la teoria sugli
    > algoritmi di crittografia, VPN, firewall, IDS,
    > hardening, firma digitale ecc... la parte tecnica
    > è un mero studio dei vari software, sia
    > opensource che proprietari...

    Sagge parole. Condivido tutto.


    Lieutenant

    non+autenticato
  • Ciao, ho 21 anni e da piu di 5 faccio lavoro come "sisteminchions" presso una societa' del nord Italia.Ho letto che quest'anno ci sarà uin test di ammissione per quel cdl in sicurezza informatica. Siccome nn tocco un libro da 3 anni, qualcuno mi puo dire su cosa si baserà questo test di ammissione, e su cosa mi devo preparare ?
    razie.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)