Sony-Ericsson rimpiazza le photocam

Succede su uno dei modelli di punta del celebre costruttore, spinto ora ad una evoluzione verso i nuovi sensori CD Matrix

Roma - Il Sony-Ericsson K750i si è appena affacciato sul mercato eppure è già oggetto di dibattiti e discussioni. Il motivo? Alcune indiscrezioni trapelate sul web, in molti forum ma anche su Mobile Review, riguardanti la tecnologia utilizzata per la fotocamera del telefonino.

Circola infatti la notizia che i modelli fabbricati fino al mese di luglio saranno dotati di un tradizionale sensore CMOS, mentre da agosto in avanti sarà introdotta una modifica che monterà sui telefonini un sensore CCD Matrix.

Non si tratta di un passo da poco: i nuovi sensori sono considerati una tecnologia che consentirebbe agli utenti di ottenere, per esempio, immagini di qualità nettamente migliore, specialmente nelle riprese a breve distanza (inferiore a cinque metri) e in condizioni di scarsa illuminazione.
A quanto pare, i progetti del costruttore prevedevano questa soluzione fin dall'inizio ma, al momento di andare in produzione, Sony-Ericsson non aveva ancora trovato una soluzione adatta per inserire nell'apparecchio il nuovo sensore.

DB
TAG: