Caso Senna, il computer condanna la Williams

di D. Pizzi - Le ricostruzioni digitali di quanto avvenuto in occasione dell'incidente in cui ha perso la vita il celebre pilota di Formula1 decidono il processo

Bologna - Non è stato un malore o errore del pilota, né l'imperfezione del circuito di Imola, a determinare l'incidente del 1 maggio 1994, in cui trovò la morte il campione di F.1. Ayrton Senna.

"L'unico motivo in cui si può ravvisare la causa dell'uscita di pista è il cedimento del piantone dello sterzo", così aveva detto il Procuratore Generale Rosini nella sua requisitoria di poche settimane fa. E di questo avviso è stata anche la terza sezione penale della Corte d'Appello di Bologna che oggi, con una nuova sentenza di secondo grado, ha confermato quello che, fin dall'inizio, era stato additato come l'elemento chiave dell'intero processo. Ma c'è di più.

A undici anni dai fatti, la prescrizione del reato (che, lo ricordiamo, per omicidio colposo con attenuanti generiche interviene dopo 7 anni e 6 mesi circa) non ha significato esenzione da responsabilità. Patrick Head, direttore tecnico del team Williams, una delle persone più stimate e apprezzate nel grande mondo della F.1, porta ora sulle spalle una grande peso. Quello della morte di Ayrton Senna.
Il collegio ha riconosciuto a suo carico la colpa di non essersi adoperato a dovere nel curare la fase di realizzazione del piantone dello sterzo. Egli infatti, in qualità di responsabile tecnico-sportivo della scuderia, avrebbe dovuto effettuare un controllo preventivo sull'operato di meccanici e progettisti, verificando che tutto fosse conforme agli standard di resistenza ed affidabilità previsti.

Quanto all'altro imputato, il tecnico aerodinamico Adrian Newey, è stata esclusa qualsivoglia ipotesi di colpa, essendo stata valutata la sua completa estraneità alla gestione di quella che, come ha tenuto a precisare l'Avvocato Stortoni, è una "parte della monoposto prettamente meccanica, senza alcun risvolto aerodinamico". Per lui, quindi, conferma della sentenza di primo grado "per non aver commesso il fatto".

Dopo più di due ore di attesa il Presidente della Corte, dott. D'Orazi, ha dato lettura della sentenza. L'udienza era formalmente iniziata alle ore 11.00 con la rinuncia alle repliche da parte di accusa e difesa.

Grande soddisfazione hanno subito espresso l'avv.Stortoni e la collaboratrice dott.Marelli (che lo ha sostituito in apertura di udienza), per il successo in "un processo che, nonostante la sua lunghezza, ha manifestato una grande correttezza e un notevole fair play tra le parti".

Non sono ovviamente mancate le reazioni opposte, prima fra tutte quelle dell'avvocato Causo, difensore di Patrick Head, che così ha commentato: "Un'amara sentenza che non ci aspettavamo. Attendiamo ora la pubblicazione del testo integrale e delle motivazioni in cui il giudice dovrà chiarire cosa l'ha spinto ad una tale decisione, dopo che già un Tribunale (all'epoca Pretura, 16-12-1997 - ndr) e una Corte d'Appello (3a sezione penale, 22-11-1999 - ndr) avevano fugato il dubbio di qualsiasi responsabilità per colpa in capo al mio cliente".

Rilevante assenza della giornata è stata quella del prof. Oreste Dominioni (legale di Head insieme all'avv. Causo) che, dal suo studio milanese, ha lapidariamente fatto sapere: "Me l'aspettavo". Soddisfazione è stata invece espressa dal Procuratore Generale Rosini ("Il mio assunto è stato riconosciuto e ritenuto valido"), uscito vincente da questo processo. Un particolare merito, in questa giornata, va riconosciuto all'ex PM Maurizio Passarini, il sostituto procuratore che, con geniale intuito, aveva sin da subito avviato e orientato le indagini verso la direzione giusta.

Come ben si ricorderà, caposaldo di tutto il castello accusatorio era stata la rielaborazione digitale delle immagini e dei video dell'incidente effettuata dal CINECA (Consorzio Interuniversitario di Bologna) per conto del PM. Da essa - diceva Passarini - "si evince chiaramente come il piantone dello sterzo fosse ceduto o quantomeno gravemente compromesso nella sua efficienza, già prima dell'impatto della vettura contro il muro".

La difesa Head aveva replicato con un'ulteriore ricostruzione digitale che, però, a differenza della prima, simulava tramite una vettura virtuale ed un pilota "umanoide", le ipotetiche e possibili uscite di pista a seconda delle variabili inserite. C'è però da dire che tale elemento probatorio non è mai stato ritenuto fondante da parte dei vari giudici e, per dirla con Dominioni, "sempre, ingiustificatamente trascurato".

Ha così vinto il computer che, con un'inconfutabile dimostrazione, ha palesato come il piantone fosse gravemente danneggiato ancor prima dello schianto fatale.

La causa del cedimento venne sin dall'inizio individuata in una imperfetta modifica del tubo sterzante, ridotto di diametro per consentire al pilota una più agevole posizione di guida. Operazione a cui, stando alla Corte, avrebbe dovuto sovrintendere Head e che oggi, a undici anni di distanza da quel funesto 1° maggio 1994, gli viene a costare salato. Il piantone dello sterzo era rotto, la responsabilità per la morte di Ayrton Senna è sua. Parola di computer.

Daniele Pizzi

Vedi anche:
Processo Senna, il computer decide

Nota
L'autore è laureando in Scienze Giuridiche presso l'Università degli Studi di Milano con tesi sperimentale in Informatica Giuridica Avanzata sull'utilizzabilità del mezzo informatico come elemento probatorio nel procedimento penale italiano.
TAG: 
34 Commenti alla Notizia Caso Senna, il computer condanna la Williams
Ordina
  • Atto dovuto, in ritardo... ma Senna non c'è più.
    E chissà quanto dovremo aspettare prima di vedere un altro pilota così (e per favore non tirate fuori Soccmacker...), l'unico ad avere migliaia di tifosi italiani (ero al suo funerale... da brividi) pur non avendo mai corso in Ferrari.
    Approfitto dell'occasione per l'ennesimo "Ciao Ayrton"
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Atto dovuto, in ritardo... ma Senna non c'è più.
    > E chissà quanto dovremo aspettare prima di vedere
    > un altro pilota così (e per favore non tirate
    > fuori Soccmacker...)

    Schumacher e' il migliore pilota del mondo, e lo restera' per sempre. ha inanellato record su record, e' sempre stato un campione, e ha un team di gente con i controcoglioni. L'insieme genera il piu' grande pilota e il piu' grande team che la storia della F1 ricordera'.

    > di tifosi italiani (ero al suo funerale... da
    > brividi) pur non avendo mai corso in Ferrari.

    schumacher ha migliaia di tifosi in tutto il mondo a prescindere.

    > Approfitto dell'occasione per l'ennesimo "Ciao
    > Ayrton"

    Ciao Ayrton (grande pilota anche lui, innegabile), e ciao Ratzenberger, e ciao tutti coloro che ogni giorno muoiono nel proprio lavoro per darci qualcosa in piu'. dai piloti di formula 1 che sperimentano nuove soluzioni meccaniche e materiali, agli astronauti del columbia, ai pompieri delle torri gemelle, alla madre che rifiuta la chemio per portare a termine la gravidanza. Sono gli eroi moderni, peccato che non si facciano piu' monumenti, e quando li si fanno, non li si fanno a loro.
    non+autenticato

  • - Scritto da: munehiro
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Atto dovuto, in ritardo... ma Senna non c'è più.
    > > E chissà quanto dovremo aspettare prima di
    > vedere
    > > un altro pilota così (e per favore non tirate
    > > fuori Soccmacker...)
    >
    > Schumacher e' il migliore pilota del mondo, e lo
    > restera' per sempre. ha inanellato record su
    > record, e' sempre stato un campione, e ha un team
    > di gente con i controcoglioni. L'insieme genera
    > il piu' grande pilota e il piu' grande team che
    > la storia della F1 ricordera'.

    TrollTroll occhiolinoTroll chiacchieroneTroll occhi di fuoriTroll di tutti i colori

    > > di tifosi italiani (ero al suo funerale... da
    > > brividi) pur non avendo mai corso in Ferrari.
    >
    > schumacher ha migliaia di tifosi in tutto il
    > mondo a prescindere.
    >

    Sei un BLASFEMO immenso!!

    Schumacher contro chi ha vinto? Dai, dimmi qualche nome..
    Beh, non competeranno mai come Mansell,Piquet, Berger,Prost.. continuo?
    I mondiali vinti di Senna in proporzione sono 9, se pensi che i 7 di cretinacker siano mondiali vinti "da campione" (già, vincere il mondiale con 8-9 gp d'anticipo mi pare un mondiale vinto sudando molto..)
    I 3 Vinti da Senna valgono molto di più.
    Riguardati il gp Donington (scusa se sbaglio a scrivere il nome) 1993, e vedi come guida un vero Campione (con la C maiuscola).
    Ciao.

    As4e
    non+autenticato
  • il valere non conta.

    MS 7 Senna 3. Questo passa.

    Poi si può continuare all'infinito perchè Senna allora non vale Gilles, Ciccio Ascari, Nuovolari,

    tralasciando la diatriba che avete iniziato che non mi interessa (FORZA MINARDI!)
    mettere nella lista dei campioni che ha affrontato Senna anche Berger...beh si che è blasfemo....perchè Berger non è nemmeno a livello di Damon Hill, Hakkinen e Jacques Villeneuve.

    cmq queste sono cose offtopic
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Poi si può continuare all'infinito perchè Senna
    > allora non vale Gilles, Ciccio Ascari, Nuovolari,

    considerando i tempi che cambiano, no, non li vale.

    > tralasciando la diatriba che avete iniziato che
    > non mi interessa (FORZA MINARDI!)

    giusto, forza Minardi (e lo dico a ragione, le mie auto le ho comprate tutte da lui, e non sto scherzando) perche' e' l'unica casa che nonostante tutto tira avanti anche senza un soldo, e scopre i nuovi talenti. Peccato che ormai di minardi ci sia rimasto solo il nome e, fino a poco tempo fa, il cambio. ora solo il nome.

    > mettere nella lista dei campioni che ha
    > affrontato Senna anche Berger...beh si che è
    > blasfemo....perchè Berger non è nemmeno a livello
    > di Damon Hill, Hakkinen e Jacques Villeneuve.

    Berger era un fracassone scassaauto, e il suo compagno in ferrari uno sbruffone, e a parte il bellissimo sorpasso durante un sorpasso che fece, non ricordo altro entusiasmo da parte sua. Difatti si e' visto cosa ha fatto Alesi dopo che se n'e' andato dalla ferrari. Schifo.
    L'unico ex ferrarista che meritava di piu' era Irvine, simpatico, timido, modesto, ma in gamba. Si e' fatto un ultimo giro con la Jaguar e poi giustamente e' andato a spassarsi i suoi soldi con Hakkinen.
    Rubens e' un grande anche lui, ha fatto cose che sono sviolinate. Rubens ha guidato per un terzo di gran premio con le gomme da asciutto sotto un temporale, ricordatelo. Chiunque altro sarebbe volato fuori alla prima curva.

    > cmq queste sono cose offtopic

    non direi proprio.
    Schumacher e' un gran pilota, e ha avuto avversari, ma nessuno e' al suo livello, nessuno ha la sua freddezza, nessuno ha quel team di gente con i controcoglioni che si chiama ferrari. E sarebbe ancora in cima, se quella merda dell'inglese non facesse il bello e il cattivo tempo per mettere in difficolta' la ferrari, cosa peraltro confermata da Minardi stesso anni fa.
    Hanno reso i gran premi una merda solo per danneggiare la ferrari, quando la soluzione per ottenere _spettacolo_ era davanti agli occhi di tutti. Invece hanno creato noia, prevedibilita' e schifo.

    ==================================
    Modificato dall'autore il 02/06/2005 11.27.30
    non+autenticato
  • MS ha vinto contro Senna, se questo non ti basta... lui con una misera Benetton e l'altro sulla pluridecorata Williams (aveva appena vinto il titolo mondiale con Prost). E Senna non c'è stato e non sapeva più che cosa inventarsi!!!
    Senna non è mai stato un granchè se non per le scorrettezze che s'è scambiato con Prost (altro grande campione hehe).
    ntrambi non erano completi come MS. MS è un grande pilota èerchè è anche un grande tecnico, loro erano solo dei grandi tecnici ma incapaci di guidare il team nei momenti di crisi (Prost se n'è andato, è tornato per guidare la macchina più forte e vincere il mondiale e poi si è ritirato nuovamente, Senna non c'è stato, ma come, Prost 4 mondiali ed io solo 3??? ed ha voluto la macchina che credeva più forte per vincere anche lui il suo 4° mondiale... c'è rimsto malissimo quando un giovane pisquello su una macchina accreditata di non valere una cippa come la Benetton lo ha fregato in lungo ed in largo).....
    e questa è storia!!! Tutto il resto è tifo
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > MS ha vinto contro Senna, se questo non ti
    > basta... lui con una misera Benetton e l'altro
    > sulla pluridecorata Williams (aveva appena vinto
    > il titolo mondiale con Prost). E Senna non c'è
    > stato e non sapeva più che cosa inventarsi!!!
    > Senna non è mai stato un granchè se non per le
    > scorrettezze che s'è scambiato con Prost (altro
    > grande campione hehe).
    > ntrambi non erano completi come MS. MS è un
    > grande pilota èerchè è anche un grande tecnico,
    > loro erano solo dei grandi tecnici ma incapaci di
    > guidare il team nei momenti di crisi (Prost se
    > n'è andato, è tornato per guidare la macchina più
    > forte e vincere il mondiale e poi si è ritirato
    > nuovamente, Senna non c'è stato, ma come, Prost 4
    > mondiali ed io solo 3??? ed ha voluto la macchina
    > che credeva più forte per vincere anche lui il
    > suo 4° mondiale... c'è rimsto malissimo quando un
    > giovane pisquello su una macchina accreditata di
    > non valere una cippa come la Benetton lo ha
    > fregato in lungo ed in largo).....
    > e questa è storia!!! Tutto il resto è tifo

    In lungo e in largo???
    Scusa quante volte il caro Schumacher è stato davanti a Senna con la Benetton?
    Parli di scorrettezze??? Il mondiale vinto contro Hill? Il mondiale che ha cercato di vincere contro Villeneuve???
    Va bene tutto ma dire che non è stato un granchè mi sembra una bestemmia, soprattutto quando tiri in ballo un pilota che non ha mai avuto il coraggio di confrontarsi con un compagno di squadra degno, e che è riuscito a vincere i mondiali solo quando era nettamente superiore agli altri.

    Concludo dicendo solo una cosa: sono 2 piloti diversi e come tali, secondo me, non possono essere paragonati. Punto e basta.

    Ciao
    non+autenticato
  • ci voleva il flame Triste
    non voglio manco commentare le cose scritte perchè al solo nominare quel tedesco mi viene il voltastomaco
    noto solo come il tifo copra gli occhi con fette di mortadella anche piuttosto scadenti...
    non si potrà mai paragonare sto tedesco al nostro amato Ayrton perchè lui è morto proprio nel momento in cui più avrebbe potuto raccogliere lasciando quell'altro a correre praticamente da solo
    dopo questo vado a rimettere
    non+autenticato
  • ...confermare che si è rotto il piantone dello sterzo per imperizia dello staff tecnico Williams.

    Noi lo sapevamo già....e anche in Williams....

    Complimenti!

    FORZA MINARDI!
    non+autenticato

  • l'articolista dice che """"caposaldo di tutto il castello accusatorio era stata la rielaborazione digitale delle immagini e dei video dell'incidente""""

    poi dice che """"La difesa Head aveva replicato con un'ulteriore ricostruzione digitale che, però, a differenza della prima, simulava tramite una vettura virtuale ed un pilota "umanoide""""",

    alla fine trae le conclusioni dicendo

    """Ha così vinto il computer"""

    a me pare invece che il computer abbia perso e abbia vinto l'uomo....
    non+autenticato
  • Secondo me hanno vinto gli avvocati perchè aggiono pigliato molti soldi, per un caso che non comporterà nessuna sorte per nessuno. Patrick non marcirà in galera( come penso sia giusto ), ne avrà tanti rimorsi in quanto uomo che ha sempre lavorato seriamente. Certe cose succedono ha chi lavora sodo e non chi sparla o chiacchera di umanoidi.
    non+autenticato
  • Patrick Head dormirà tanto tranquillo oggi perchè sono passati 11 anni ma dentro di se sa che Senna è morto per un loro errore....può succedre ok. Ma perchè dare una mano al fato limando/segando/saldando/modificando un piantone all'ultimo minuto ed artigianalmente senza i dovuti test di stress etc...? in F1...poi...non su una 500.
    non+autenticato
  • io ho potuto vedere i vari filmati e le ricostruioni
    (i filmati di gara reali nel momento dell'incidente non possono essere più trasmessi per volere della FIA)
    ed è palesemente evidente che a Senna rimane in mano il volante..
    non+autenticato
  • scusa, xche non possono piu essere trasmessi?
    hanno deciso di censurare "brutte immagini"?
    la F1 deve essere solo belle cose?
    spiega spiega!!!
    non+autenticato
  • esatto!
    hai fatto centro!

    anche nei videogiochi ufficiali la FIA non permette che i programmatori implementio incidenti cruenti.

    Nell'ultimo speciale su Senna mandato in onda da Rete4 tutte le sequenze dell'incidente erano in CG e più volte usciva in pancia la scritta che la FIA ha vietato di mandare in onda le immagini reali.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > io ho potuto vedere i vari filmati e le
    > ricostruioni
    > (i filmati di gara reali nel momento
    > dell'incidente non possono essere più trasmessi
    > per volere della FIA)
    > ed è palesemente evidente che a Senna rimane in
    > mano il volante..

    Ma non riusciranno mai a chiudere il P2P, oppure basta andare su ebay e compri i dvd del gp di imola..
    La possibilità c'è ancora!

    Ciao.
    non+autenticato
  • a mio parere abbiamo perso tutti...
    abbiamo perso un grande uomo ed il miglior pilota di tutti i tempi, di cosa andrebbe ringraziato il computer se già 11 anni fa' dalle foto su autosprint si vedeva benissimo di chi fosse la responsabilità?
    a me resta solo tanto dolore che nemmeno dopo tutto questo tempo si è sopito
    non+autenticato
  • Subito dopo l'incidente, le foto di AUTOSPRINT facevano vedere il piantone dello sterzo col volante attaccato e penzolante al lato dell'abitacolo...segno evidentissimo che si era tranciato di netto. E le immagini della camera car della Williams di Ayrton smettevano di funzionare guarda caso subito prima dell'uscita al Tamburello, cosa che avrebbe consentito di rilevare il cedimento dle piantone...
    Se è vero che 2+2 fa 4...
    non+autenticato
  • concordo.
    Inoltre si nota che Senna sterza ed il volante gli resta "in mano" con un sensibile spostamento verso il pilota.

    Alcuni dissero che il paintone si ruppe in conseguenza della botta contro il muro...balle.

    Il piantone si ruppe perchè mal modificato e non testato e più giri faceva Senna e più veniva esposto a vibrazioni, torsioni, tensioni fino al crack....
    non+autenticato
  • La sicurezza passiva passiva delle F1 è sicuramente migliorata, ma la progettazione è ancora troppo vicina al limite, a volte anche al di sotto. Basta pensare a quello che è sucesso a Raikkonen in Germania, se invece che in quella curva relativamente lenta la sospensione si fosse sbriciolata in una curva da 280 Km/h, poteva finire in modo peggiore.
    non+autenticato
  • assolutamente vero ma non consideri una cosa:

    la rottura della sospensione è da attribuire all'eccessivo carico di vibrazioni&c. dovuti allo spiattelamento della gomma il cui errato rotolamento trasferiva tali forze tutte sulla sospensione e , credo, anche sullo sterzo.

    Il fatto che abbia ceduto non mi sorprende: ma non è colpa della sospensione bensì del team McLaren per aver fatto proseguire Raikkonen....sai era in testa...farlo fermare per controllare? guai! i top team non lo farebbero mai, a scapito della sicurezza del proprio pilota e degli altri.. (visto che pelo ha fatto Raikkonen alla Bar uscendo?...se lo avesse centrato...)

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > la rottura della sospensione è da attribuire
    > all'eccessivo carico di vibrazioni&c. dovuti allo
    > spiattelamento della gomma il cui errato
    > rotolamento trasferiva tali forze tutte sulla
    > sospensione e , credo, anche sullo sterzo.

    se non fosse per colpa di qualche deficiente nano pieno di soldi, oggi si cambierebbero ancora le gomme e il problema spiattellamento si sentirebbe meno.
    non+autenticato
  • nel caso di Raikkonen non si sarebbe fermato cmq.

    Sull'abolizione del cambio gomme concordo: cosa stupida e non abbassa i costi perchè a fronte di un numero minore di gomme da usare e quindi pagare le compagnie hanno dovuto produrre gomme che durano molto più delle vecchie, studiando nuove carcasse, mescole &c. e testando il tutto....tutto questo influisce sul costo delle nuove gomme.
    Stessa cosa per i motori da 2 GP.

    Fai un salto sul sito FIA, c'è un survey che raccoglie il volere dei tifosi per le prossime regole in F1.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)