Sei ubriaco? L'auto non parte

Un inventore americano brevetta un microetilometro da posizionare sul volante, collegato al sistema d'avviamento del motore. Se le mani del guidatore trasudano alcool, l'auto non parte

Fort Lauderdale (USA) - Dopo l'etilometro sul cellulare, ecco un altro sistema che aiuta a tenere tenere sotto controllo il proprio... gomito.

Arriva dagli Stati Uniti ed è presentata come "la soluzione definitiva" ai danni causati dalla guida in stato d'ebbrezza. Così ne parla infatti Dennis Bellehumeur, l'inventore dell'innovativo sensore salvavita che promette di raffreddare le bollenti nottate del fine settimana tragicamente note per l'elevatissimo numero di incidenti stradali.

Si tratta di un rivestimento speciale applicato al volante dell'automezzo: a contatto con le mani del conducente, un microetilometro stabilisce se bloccare oppure fare avviare la vettura. Ubriaco? Luce rossa, la macchina non parte. Sobrio? Si può tornare a casa. In questo modo i guidatori dal bicchiere facile potranno stare tranquilli, evitando di rischiare la vita.
Il prezzo del sistema si aggira attorno ai 600 euro. "Un giorno, mi piacerebbe sentirmi chiamare per dire che qualcuno si è salvato grazie alla mia invenzione", confida l'inventore. Tuttavia, appare difficile che questo etilometro salvavita possa diventare uno standard accettato dall'industria automobilistica mondiale.

Rimane comunque un ottimo metodo per evitare tragedie: perché spesso, dopo una notte di baldoria, la sconsideratezza può giocare brutti scherzi. Proprio come ricorda Bellehumeur, che molti anni fa dovette precipitarsi in ospedale per assistere il figlio coinvolto in un incidente automobilistico: tutto per colpa di qualche birra di troppo.

Tommaso Lombardi
TAG: 
81 Commenti alla Notizia Sei ubriaco? L'auto non parte
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 21 discussioni)