L'Antitrust offre tempo extra a Telecom

L'ex monopolista fatica ad aprire alla concorrenza sulla fibra ottica

Roma - Telecom Italia rischierebbe una multa tra l'uno e il dieci per cento dell'attività di impresa nella fibra ottica. Lo ha fatto sapere l'Antitrust dopo aver contestato a Telecom Italia e a Seat Pagine Gialle di non aver rispettato tutte le condizioni previste per l'acquisto della televisione La7, ha prorogato "il tempo utile" per non incorrere nelle sanzioni al 28 febbraio.

In particolare, tra le condizioni che permettevano a Telecom Italia di acquistare La7 era infatti previsto che alla concorrenza fosse garantito "l'accesso a tutte le infrastrutture civili di cui avesse titolo ad avvalersi", proprio per far sì che altre aziende potessero agilmente posare cavi in fibra ottica per fornire servizi a banda larga senza il rischio di un'eccessiva concentrazione da parte di Telecom Italia.
TAG: mercato