I consumatori statunitensi spaventano Apple

A seguito di una campagna di protesta l'azienda di Cupertino cambia policy sul riciclo; contemporaneamente accetta di risarcire chi ha acquistato Apple iPod con batterie difettose

Basta poco alle volte per fare qualcosa per l'ambiente e l'immagine. Apple ha pensato bene di attivare una promozione che vede protagonista la prima serie di iPod. I consumatori statunitensi potranno restituire un vecchio modello, che la casa si preoccuperà di riciclare, e acquistarne uno nuovo con uno sconto del 10%.

Ovviamente questa iniziativa è la diretta conseguenza di una protesta ambientalista promossa da un gruppo di consumatori sensibili alle politiche di riciclaggio. L'azienda di Cupertino era stata accusata di non prestare attenzione al problema, e alla fine non ha potuto che capitolare di fronte alla campagna "Computer TakeBack".

"Siamo contenti che Apple abbia prestato attenzione alle nostre parole e quelle dei consumatori, acquisendo responsabilità nei confronti degli i-sprechi. Adesso dovrebbe allargare la sua promozione all'intera linea di prodotti, permettendo il recupero anche per chi non vive vicino ad un negozio Apple", ha detto Robin Schneider, organizzatore della campagna Computer TakeBack.
Il portavoce di Apple UK, intervistato sulla questione, ha dichiarato che per quanto riguarda il mercato europeo non ha ancora ricevuto istruzioni.

L'altra querelle che vede un gruppo di consumatori coinvolti in una class action legale contro Apple per le batterie difettose degli iPod prima serie, sembra aver trovato soluzione. La proposta è di risarcire i consumatori, che hanno acquistato prima di Maggio 2004, con un voucher da 50 dollari da spendere in nuovi prodotti Apple. Ad Agosto l'accordo potrebbe essere controfirmato.

Dario d'Elia