Smartphone Linux da Philips

Il Pinguino prende sempre più piede nel mondo degli smartphone. Ecco cosa bolle nella pentola del produttore europeo

Roma - Novità nel campo "ibrido" del sistema operativo Linux applicato alla telefonia cellulare. Philips è infatti sul punto di lanciare un proprio nuovo smartphone "linux-based".

Il suo nome dovrebbe essere Philips 960. Il Dotato di un sistema operativo con interfaccia Qtopia e con un alto livello di customizzazione, il nuovo terminale GSM/EDGE sarà uno slide phone, con un display da 65.000 colori, provvisto di una fotocamera digitale con risoluzione a 2 Mpixel, zoom digitale 8x (con doppio flash a led integrato) e di una memoria di 48 MB, espandibile con l'utilizzo di schede SD/MMC.

Un supporto indispensabile, dato l'elevato livello di multimedialità delle prestazioni previste in virtù del supporto audio e video compatibile con formati Wav, Midi, MP3, AAC e AAC+, video MP4 e 3GP.
Stando ai rumors che circolano in rete, sono previste anche connettività USB e wireless (Irda e Bluetooth).

DB
TAG: