Brevetto Excel, condannata Microsoft

Un tribunale distrettuale dà ragione al programmatore guatemalteco secondo cui alcune funzionalità del celebre spreadsheet violano un suo brevetto sul software

Los Angeles (USA) - Il tribunale distrettuale della California centrale ha stabilito che Microsoft dovrà versare 8,96 milioni di dollari al programmatore di origine guatemalteca Carlos Armando Amado.

I giudici hanno ritenuto che il big di Redmond abbia effettivamente violato il brevetto che lo sviluppatore ha registrato su una tecnologia di trasferimento dati da e per spreadsheet e database.

Amado aveva denunciato Microsoft sostenendo di aver sviluppato e chiesto il brevetto di quella tecnologia nel 1990, quand'era studente a Stanford, e di aver inutilmente tentato di venderla alla stessa Microsoft due anni dopo. Dal 1997 un sistema analogo di trasferimento dati è stato impiegato nei software dell'azienda, Excel nello specifico.
Va detto però che Amado aveva chiesto una somma ben più elevata, pari a 500 milioni di dollari, ma i magistrati hanno respinto nove dei dieci reclami presentati dai suoi legali, attestando poi la condanna su una cifra comunque cospicua: la somma è stata calcolata sulla base dell'utilizzo della tecnologia nei software venduti dall'azienda tra il 1997 e il 2003.

Microsoft da parte sua ha sottolineato che quando Amado si è presentato all'azienda questa già da tempo stava sviluppando quella tecnologia e si è detta comunque soddisfatta della sentenza perché a suo dire ridimensiona grandemente le accuse rivolte dallo sviluppatore.
TAG: brevetti
41 Commenti alla Notizia Brevetto Excel, condannata Microsoft
Ordina
  • Perche' dovra' dare solo 8 milioni di dollari, e si vedo gia' il programmatore guatemalteco che si sta mangiando le mani dalla rabbiaA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Da ciò che si legge nella proposta di riforma del sistema brevettuale americano, in Europa abbiamo già un approccio del tipo "first-to-file".
    http://www.law.duke.edu/journals/dltr/articles/200...

    Perciò non potranno esistere rivendicazioni di questo tipo, visto che l'inventore è quello che registra il brevetto per primo.
    Ricordando che per registrare un brevetto sono richiesti 20-30.000 Euro, tempo ed adeguate competenze.

  • - Scritto da: miomao
    > Da ciò che si legge nella proposta di riforma del
    > sistema brevettuale americano, in Europa abbiamo
    > già un approccio del tipo "first-to-file".
    > http://www.law.duke.edu/journals/dltr/articles/200
    >
    > Perciò non potranno esistere rivendicazioni di
    > questo tipo, visto che l'inventore è quello che
    > registra il brevetto per primo.
    > Ricordando che per registrare un brevetto sono
    > richiesti 20-30.000 Euro, tempo ed adeguate
    > competenze.
    "First to file " e cioè?
    Deluso
    non+autenticato
  • > "First to file " e cioè?
    > Deluso

    Significa che l'ideatore di un invenzione è considerato colui che ha presentato il brevetto per primo.
    L'esistenza di un invenzione analoga viene verificata durante la registrazione.
    Dopo di che, nessuno può rivendicarne la paternità, anche se ha pubblicato un lavoro 10 anni prima.
    Così le grosse aziende possono copiare senza preoccuparsi che un giorno spunti un Pinco Pallino a reclamare qualche briciola, come nel caso in questione.
  • All'indomani della disputa legale con Carlos Armando Amado che ha visto la Microsoft sul banco degli imputati, il big di Redmond sfodera la sua arma vincente.
    Si tratta di un nuovo brevetto che, a detta degli analisti finanziari, potrebbe diventare la carta vincente della casa produttrice dell'ormai celeberrimo software a finestre.

    Sembra infatti che il gigante del software sia riuscito a brevettare un nuovo software dal nome "Oriana" che sara' installato su ogni desktop della nuova versione "Longhorn" e che permettera' di ottenere straordinarie prestazioni dal sistema.

    Il brevetto e' stato registrato con numero 3201948701/098 presso l'ufficio competente negli Stati Uniti.
    Una volta installato, tale software apre una nuova finestra sul desktop. Tale finestra rimane sempre in primo piano, nonostante da anni dica di voler restare in secondo piano.
    Questa finestra permettera' di avere un nuovo livello di Help delle applicazioni: non solo verranno fornite informazioni tecniche sulla risoluzione dei problemi, ma anche un punto di vista molto forte sulla soluzione stessa, oltre che ad un commento personalizzato.
    Si tratta di una nuova frontiera nell'utilizzo del software.

    Per esempio, volendo avere informazioni sulla possibilita' di installare sia Windows sia Linux sullo stesso disco fisso, il sistema di help rispondera':
    "Windows e' pronto a qualsiasi operazione, e' stato fatto nella nazione che guida il mondo sui valori della liberta' e dell'uguaglianza. Ma l'operazione che vuoi fare e' becera, immonda ed integralista. E qui mi fermo. Anzi no, perche' questo modo aggressivo e sfottente in cui questo Linucs pretende di fare il padrone a casa nostra e' prepotente, selvaggio, intransigente, uligano. E qui non dico niente. Perche' se dicessi ancora qualcos'altro, non mi fermerei. Ma il mio compito e' quello di risvegliare le coscienze, tramortirle, far aprire gli occhi ad un popolo, quello italiano che ormai e' fiacco, stanco, depresso. E qui mi fermo. Perche' se non mi fermo, vado avanti.
    E questi politici che non capiscono quanto si debba lottare, scendere in campo, battagliare e vincere per questi valori, non capiscono niente. Questi sono pronti a venire a casa nostra, installare i nostri computer, lanciare le loro applicazioni e noi li lasciamo fare. Occorre svegliarsi, abbattersi contro la loro prepotenza prima che sia troppo tardi. E qui mi fermo. Anzi no, perche' e' in gioco la nostra liberta', la liberta' di un intero disco fisso. Prima che sia troppo tardi"

    La spiegazione fornita dall'help sara' ovviamente accompagnata da una doverosa nota legale, la quale avvertira' l'utente che il contenuto e' tutelato dal suddetto brevetto, il quale proibisce l'utilizzo delle stesse (ed ha notevoli riserve anche sulla lettura delle informazioni, ammesso che ci sia un utente interessato a leggerle).

    Raggiunto nuovamente in provincia di Cremona, il responsabile Microsoft di questa innovazione era ancora impegnato nel completamento della produzione di insaccati per l'anno venturo. Terminata la produzione di salami, e' ora la settimana dei cotechini. La proverbiale gentilezza di questo dirigente ha reso possibile comunque la sua intervista, che verra' pubblicata presto sui giornali specializzati piu' importanti.
    Ai nostri microfoni egli ha rilasciato delle dichiarazioni che purtroppo per motivi di copyright non possiamo riportare, ma vi assicuriamo che ci hanno fatto accapponare la pelle. Ha anche aggiunto che l'insaccamento procede bene, nonostante i cattivi dosaggi del salnitro, come riportato negli articoli precedenti.

    Insomma, la nuova versione di Windows dotata di queste novita' e di un Solitario completamente reingegnerizzato sembra destinato ad un sicuro successo.
    non+autenticato
  • ammazzati
    non+autenticato
  • Se tu avessi un decimo dei coglioni che ha quella donna impiegheresti le tue giornate in modo più proficuo.

    Pensaci.
    non+autenticato
  • You made my dayA bocca aperta
    8)8)8)8)8)
    - Scritto da: Anonimo
    > All'indomani della disputa legale con Carlos
    > Armando Amado che ha visto la Microsoft sul banco
    > degli imputati, il big di Redmond sfodera la sua
    > arma vincente.
    > Si tratta di un nuovo brevetto che, a detta degli
    > analisti finanziari, potrebbe diventare la carta
    > vincente della casa produttrice dell'ormai
    > celeberrimo software a finestre.
    >
    > Sembra infatti che il gigante del software sia
    > riuscito a brevettare un nuovo software dal nome
    > "Oriana" che sara' installato su ogni desktop
    > della nuova versione "Longhorn" e che permettera'
    > di ottenere straordinarie prestazioni dal
    > sistema.
    >
    > Il brevetto e' stato registrato con numero
    > 3201948701/098 presso l'ufficio competente negli
    > Stati Uniti.
    > Una volta installato, tale software apre una
    > nuova finestra sul desktop. Tale finestra rimane
    > sempre in primo piano, nonostante da anni dica di
    > voler restare in secondo piano.
    > Questa finestra permettera' di avere un nuovo
    > livello di Help delle applicazioni: non solo
    > verranno fornite informazioni tecniche sulla
    > risoluzione dei problemi, ma anche un punto di
    > vista molto forte sulla soluzione stessa, oltre
    > che ad un commento personalizzato.
    > Si tratta di una nuova frontiera nell'utilizzo
    > del software.
    >
    > Per esempio, volendo avere informazioni sulla
    > possibilita' di installare sia Windows sia Linux
    > sullo stesso disco fisso, il sistema di help
    > rispondera':
    > "Windows e' pronto a qualsiasi operazione, e'
    > stato fatto nella nazione che guida il mondo sui
    > valori della liberta' e dell'uguaglianza. Ma
    > l'operazione che vuoi fare e' becera, immonda ed
    > integralista. E qui mi fermo. Anzi no, perche'
    > questo modo aggressivo e sfottente in cui questo
    > Linucs pretende di fare il padrone a casa nostra
    > e' prepotente, selvaggio, intransigente, uligano.
    > E qui non dico niente. Perche' se dicessi ancora
    > qualcos'altro, non mi fermerei. Ma il mio compito
    > e' quello di risvegliare le coscienze,
    > tramortirle, far aprire gli occhi ad un popolo,
    > quello italiano che ormai e' fiacco, stanco,
    > depresso. E qui mi fermo. Perche' se non mi
    > fermo, vado avanti.
    > E questi politici che non capiscono quanto si
    > debba lottare, scendere in campo, battagliare e
    > vincere per questi valori, non capiscono niente.
    > Questi sono pronti a venire a casa nostra,
    > installare i nostri computer, lanciare le loro
    > applicazioni e noi li lasciamo fare. Occorre
    > svegliarsi, abbattersi contro la loro prepotenza
    > prima che sia troppo tardi. E qui mi fermo. Anzi
    > no, perche' e' in gioco la nostra liberta', la
    > liberta' di un intero disco fisso. Prima che sia
    > troppo tardi"
    >
    > La spiegazione fornita dall'help sara' ovviamente
    > accompagnata da una doverosa nota legale, la
    > quale avvertira' l'utente che il contenuto e'
    > tutelato dal suddetto brevetto, il quale
    > proibisce l'utilizzo delle stesse (ed ha notevoli
    > riserve anche sulla lettura delle informazioni,
    > ammesso che ci sia un utente interessato a
    > leggerle).
    >
    > Raggiunto nuovamente in provincia di Cremona, il
    > responsabile Microsoft di questa innovazione era
    > ancora impegnato nel completamento della
    > produzione di insaccati per l'anno venturo.
    > Terminata la produzione di salami, e' ora la
    > settimana dei cotechini. La proverbiale
    > gentilezza di questo dirigente ha reso possibile
    > comunque la sua intervista, che verra' pubblicata
    > presto sui giornali specializzati piu'
    > importanti.
    > Ai nostri microfoni egli ha rilasciato delle
    > dichiarazioni che purtroppo per motivi di
    > copyright non possiamo riportare, ma vi
    > assicuriamo che ci hanno fatto accapponare la
    > pelle. Ha anche aggiunto che l'insaccamento
    > procede bene, nonostante i cattivi dosaggi del
    > salnitro, come riportato negli articoli
    > precedenti.
    >
    > Insomma, la nuova versione di Windows dotata di
    > queste novita' e di un Solitario completamente
    > reingegnerizzato sembra destinato ad un sicuro
    > successo.
    non+autenticato
  • Dare addosso alla Microsoft è un "dovere di tutti"... e ormai anche una moda.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Dare addosso alla Microsoft è un "dovere di
    > tutti"... e ormai anche una moda.

    Ragazzi guardate che foto!:
    http://www.clumsycrooks.com/mugshots/michaeljackso...

    http://www.clumsycrooks.com/mugshots/billgates.jpg
    non+autenticato
  • ... ferisce, di brevetto patisce ...:)
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)