UK: 100 anni di diritto d'autore

Questo il progetto del Governo, secondo cui una musica protetta più a lungo consentirà ai discografici di investire di più per scoprire nuovi talenti

Roma - Nell'era del digitale, bollente per il diritto d'autore, arriva dal Regno Unito una proposta destinata a sollevare un polverone, quella di portare da 50 a 100 anni la protezione dei diritti sulla musica al fine di garantire ad autori e discografici un lunghissimo periodo di rendimento su quanto prodotto.

La proposta è tutt'altro che peregrina visto che arriva, stando al Times, da James Purnell, neoministro del governo Blair dedicato alla cultura, ai media e al turismo.

Stando a Purnell un profitto garantito più a lungo ai discografici li spingerà ad investire di più nella scoperta di nuovi talenti. "L'industria della musica - ha dichiarato - è un settore rischioso e scovare talenti ed artisti è costoso. Si ritiene che sia necessario garantire profitti sul lungo periodo in modo tale che le società del settore possano investire nella ricerca dei nuovi talenti". Purnell non considera evidentemente gli attuali 50 anni un periodo di tempo sufficientemente lungo. "Gruppi come i Coldplay - si è lanciato il Ministro - faranno guadagnare abbastanza soldi ai propri discografici da consentire loro di scoprire almeno 50 o 100 altre band".
Un'operazione simile condotta dal Congresso americano due anni fa ha consentito l'estensione del diritto d'autore a 90 anni, contro i 70 precedenti, una mossa fortemente voluta dalla Disney, ben poco disponibile a veder trasformare le prime produzioni su Mickey Mouse in materiale di pubblico dominio.

Stando alle dichiarazioni di Purnell, 90 anni potrebbe essere il periodo di tempo sul quale si troverà un accordo finale. Una mossa appoggiata dai discografici che hanno già detto di ritenere utile l'operazione anche per le operazioni di contrasto alla pirateria.
59 Commenti alla Notizia UK: 100 anni di diritto d'autore
Ordina
  • Il Copyright di per se` e` un diritto giustissimo, garantito a tutti gli esseri umani fin dalla nascita assieme ad altri diritti umani piu` che necessari. Non e` necessario pagare per ottenere una protezione sull'opera: e` sufficiente prendere i provvedimenti atti a dimostrare inequivolcabilmente che si e` gli autori di quell'opera. E una volta stabilito, i diritti che stabiliamo di riservarci possono essere "all", "some" o nessuno. In tutto questo il Copyright e` un diritto molto giusto, che ha ben ragione di esistere.

    Nessuno vi attribuisce il copyright: esiste dal primo momento che mettere insieme il primo insignificante dettaglio della vostra opera. E` gia` vostro, e in questo e` stupendamente democratico.

    Creative commons e musica free su internet insegnano...

    Heh, ma appunto i creative commons, come la GPL, sono basati comunque innanzi tutto sul concetto di copyright, usato in maniera atipica ma sempre perfettamente lecita.

    Discorso a parte merita la proposta come mossa politica: si danno una picconata nelle parti intime, e in questo mi hanno fatto sganasciare dalle risate.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alex¸tg
    > Il Copyright di per se` e` un diritto
    > giustissimo, garantito a tutti gli esseri umani
    > fin dalla nascita assieme ad altri diritti umani
    > piu` che necessari. Non e` necessario pagare per
    > ottenere una protezione sull'opera: e`
    > sufficiente prendere i provvedimenti atti a
    > dimostrare inequivolcabilmente che si e` gli
    > autori di quell'opera. E una volta stabilito, i
    > diritti che stabiliamo di riservarci possono
    > essere "all", "some" o nessuno. In tutto questo
    > il Copyright e` un diritto molto giusto, che ha
    > ben ragione di esistere.


    ti faccio presente una cosa: depositare il copyright costa pochissimo... circa 60 cent al giorno.
    :)

    ==================================
    Modificato dall'autore il 19/06/2005 18.20.39
  • ...si facessero trovate di legge cosi` esilaranti.
    Scusate, me l'ero persa 'sta notizia.
    Ci posto ora.

    Nell'era del digitale, bollente per il diritto d'autore, arriva dal Regno Unito una proposta destinata a sollevare un polverone, quella di portare da 50 a 100 anni la protezione dei diritti sulla musica al fine di garantire ad autori e discografici un lunghissimo periodo di rendimento su quanto prodotto.

    Ma dai!
    Madddddai!

    Son tutti inc@zzatissimi per quel che gia` stanno facendo, massi` vai, alziamo anche la fine del periodo sfruttabile proprio sulla musica, ma guarda un po' il caso, quando si dice la combinazione... come si fa a commentare? Piu` che una grassissima risata in faccia agli attentissimi politici, che si deve fare?

    :DA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta

    (Se poi non ridete, e` perche` e` umorismo inglese...)

    Scusi un attimo Mr. Politician, lei che capisce bene come farsi eleggere e stimare... mi c'e` rimasta una rata:A bocca aperta

    A major!

    Io sono in regola, to', tanto per metterlo in chiaro, ma anche da parte di quelli che scaricano: - ma tenetevela la musica! Senti qui che bel silenzio che c'e`...

    Ma non ne voglio sentire altre... il copyright e` un diritto anche giusto, ma proprio non e` il caso di mettersi a fare questi stupendi fiocchetti alle leggi sperando cosa? Di scatenare una rivoluzione, o davvero pensando che nessuno si accorga del nesso? Questa non e` faccia di bronzo, e` una faccia che ha la consistenza della faesite! Ma ci posso anche rompere i lastroni di marmo alti 3 pollici (tanto per rimanere in tema di misurazioni comprensibili ai destinatari del commento) senza che facciano una piega...

    ma poi a cosa serve? ma potete anche portarlo a 3000 anni ma tanto la musica ve la scaricano lo stesso... ah, magari serve per fargli percepire i quattrini che ritengono mancanti da chi i diritti li paga regolarmente?

    Ah, una volta tanto mi sfogo su un governo straniero...
    c'e` una certa soddisfazione, eh? Mal comune...

    * si annota di non trasferirsi mai davvero in UK *

    Ma Blair e` democristiano?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Alex¸tg
    > ...si facessero trovate di legge cosi` esilaranti.
    > Scusate, me l'ero persa 'sta notizia.
    > Ci posto ora.
    >
    > Nell'era del digitale, bollente per il diritto
    > d'autore, arriva dal Regno Unito una proposta
    > destinata a sollevare un polverone, quella di
    > portare da 50 a 100 anni la protezione dei
    > diritti sulla musica al fine di garantire ad
    > autori e discografici un lunghissimo periodo di
    > rendimento su quanto prodotto.

    >
    > Ma dai!
    > Madddddai!

    se paghi il diritto d'autore te lo mantieni quanto ti pare
    :)

    >
    > Son tutti inc@zzatissimi per quel che gia` stanno
    > facendo, massi` vai, alziamo anche la fine del
    > periodo sfruttabile proprio sulla musica,
    > ma guarda un po' il caso, quando si dice la
    > combinazione... come si fa a commentare? Piu` che
    > una grassissima risata in faccia agli
    > attentissimi politici, che si deve fare?

    ben poco
    la legge sul diritto d'autore al momento non e' ben definita ed e' tutto in fase di riformulazione.
    semmai rido ai media (questo tra gli altri) che danno per sentenziate cose che ancora non lo sono.
    :)

    >
    >A bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    >A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    >
    > (Se poi non ridete, e` perche` e` umorismo
    > inglese...)

    :P

    >
    > Ma non ne voglio sentire altre... il copyright e`
    > un diritto anche giusto, ma proprio non e` il
    > caso di mettersi a fare questi stupendi
    > fiocchetti alle leggi sperando cosa? Di scatenare
    > una rivoluzione, o davvero pensando che nessuno
    > si accorga del nesso?


    tra copyright e diritto d'autore c'e' un abisso.
    non mi cadere come la signora longari perche' non sai la differenza dai!
    :D

    >
    > ma poi a cosa serve? ma potete anche portarlo a
    > 3000 anni ma tanto la musica ve la scaricano lo
    > stesso... ah, magari serve per fargli percepire i
    > quattrini che ritengono mancanti da chi i diritti
    > li paga regolarmente?

    beh a parte il fatto che c'e' chi scarica per ascoltare e poi comprare e chi lo fa per scroccare da pezzente... non facciamo di tutta l'erba un fascio pleaseSorride

    >
    > Ah, una volta tanto mi sfogo su un governo
    > straniero...
    > c'e` una certa soddisfazione, eh? Mal comune...

    beh hai poco da sfogarti perche' come ti dicevo, ancora non si e' definito niente.
    si sta sentenziando su proposte di legge ancora da vagliare.

    >
    > * si annota di non trasferirsi mai davvero in UK *

    ma chi ti ci vuoleCon la lingua fuori

    >
    > Ma Blair e` democristiano?

    no, e le leggi in merito non le sta proponendo lui
    :)
  • se non sbaglio la vita media di un Uomo è di circa 80 anni, in genere è difficile che qualcuno produca qualcosa di meritevole di protezione prima dei 18 - 20 anni (Mozart a parte). In definitiva se la matematica non è un'opinione, con 60 anni di diritti di autore si copre completamente la vita dell'individuo che ha realizzato l'opera d'ingegno.
    Il diritto d'autore non è forse una legge rivolta alla tutela di chi ha proposto qualcosa di originale ?
    Mi sembra che una tutela della durata media della vita dell'artista/inventore sia anche esagerata!
    Perchè allora i brevetti sui farmaci durano molto meno ?
    Per quanto riguarda le major, non vi sembra che il ricavato su ogni singolo CD x 50 anni sia più che sufficiente e cosa c'entra la lotta alla pirateria ?
    Perchè se eredito una casa o dei titoli devo pagare una tassa di successione (anche se per fortuna è stata ridotta di recente) e se eredito dei diritti d'autore no?
    non+autenticato
  • Esattamente la stessa cosa.
    Certa gente ha bisogno di un serio debug al cervello.A bocca aperta
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 27 discussioni)